L'industria della cannabis supera un traguardo significativo, con il coinvolgimento della prima grande azienda. Microsoft sta cercando di aiutare la regolamentazione del mercato attraverso la tecnologia.

Microsoft è la prima grande azienda ad inserirsi nel business della marijuana medicinale. Il gigante del software ha annunciato un partenariato in cui proporrà dei programmi per realizzare la tracciabilità di piante di marijuana. In passato, solo piccole imprese disposte a correre rischi si sono attivate nell'industria della marijuana terapeutica; le grandi aziende si sono tenute ben alla larga, a causa della complicata situazione legale della cannabis – specialmente negli USA. In giugno, Microsoft ha operato un cambio, ed ha scritto una pagina di storia annunciando un partenariato in cui propongono un software capace di eseguire la tracciabilità delle piante di marijuana dal seme alla vendita. Per essere più precisi, Microsoft si sta associando con KIND Financial, un leader nell'industria tecnologica della cannabis terapeutica. Con questa mossa, Microsoft spezza il tabù delle corporazioni sulla marijuana, diventando la prima del suo genere a spingere in avanti la regolamentazione della cannabis.

SOLUZIONI LOGISTICHE: UN MODO PER ESEGUIRE LA TRACCIABILITÀ DELLA CANNABIS DAL SEME ALLA VENDITA

KIND ha sviluppato un sistema informatico chiamato Agrisoft, che si trova sul mercato da tre anni; Agrisoft è stato realizzato per gli Stati e le collettività locali per aiutarli ad assicurarsi che il business della marijuana rimane su dei livelli di legalità. È il tipo di tecnologia di cui il governo degli Stati Uniti ha bisogno per cominciare a sentirsi tranquillo rispetto alla regolamentazione della cannabis, ed autorizzare l'industria della marijuana terapeutica a diffondersi in tutto il Paese. David Dinenberg, fondatore e Amministratore Delegato di KIND Financial, ha dichiarato di credere che il futuro della legalizzazione della cannabis non può essere predetto. Secondo Dinenberg, è chiaro che la cannabis legalizzata sarà sempre soggetta ad una stretta sorveglianza e regolamentazioni simili a quelle vigenti per alcool e tabacco. “KIND è fiera di offrire a governi ed organi di regolamentazione gli strumenti e la tecnologia per monitorare il compimento delle norme sulla cannabis. Sono molto lieto che Microsoft appoggi la missione di KIND per costituire la spina dorsale della conformità della cannabis alle normative”, ha dichiarato alla stampa.

Sebbene KIND non abbia ancora concluso alcun contratto con il governo, l'azienda è convinta che il nuovo partenariato con Microsoft porterà un cambio, aprendo a tutte le possibilità. KIND sta attualmente lavorando all'introduzione del suo sistema in mercati stranieri come Portorico, dove la cannabis sta venendo presa in considerazione per finalità terapeutiche. L'azienda progetta di espandersi in diversi altri Stati e Paesi che stanno in questo momento compiendo progressi importanti nel mercato legale della marijuana.

Questa mossa di Microsoft in supporto all'industria tecnologica della cannabis mostra che non soltanto la cannabis sta diventando un prodotto accettabile, ma anche che la sua avanzata continua e si spinge sempre più avanti. Microsoft potrebbe aver spalancato le porte, non solo per l'industria tecnologica, ma in generale per un più vasto coinvolgimento delle grandi imprese. Ci sono posti di lavoro in abbondanza da creare in un'industria della cannabis legalizzata, e stiamo solo assistendo al principio!

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out