Come e perché usare un macinino di marijuana

I grinder sono strumenti essenziali per ogni appassionato di marijuana. Rendono le cime più vellutate e gustose da fumare, e permettono di trasportare la cannabis con facilità. Per queste e molte altre ragioni, i grinder meritano un posto d'onore nell'equipaggiamento di ogni fumatore. Molti esitano pensando al costo ma, se consumate cannabis regolarmente, scoprirete che questo è un investimento vantaggioso nel lungo termine. Prima di acquistare un grinder, dovete tenere in considerazione alcuni elementi.

PERCHÉ BISOGNA TRITARE LA GANJA?

Se tritate le cime di cannabis prima di fumarle o vaporizzarle, esse risulteranno molto più semplici da usare. Inoltre, la cannabis tritata è facile da trasportare, e più gustosa quando viene fumata.

In genere la ganja tritata è più vellutata, perché i frammenti sono omogenei. A differenza di una cima intera, la cui forma può compromettere la fluidità della boccata, la cannabis tritata genera un fumo vellutato e limpido. Nel caso degli spinelli, è possibile rollare una canna compatta che brucia in modo uniforme. Se usate un braciere, la ganja tritata permetterà di aspirare boccate omogenee ed eviterà che il braciere si esaurisca prematuramente.

Inoltre, tritando la vostra ganja con un apposito grinder, limiterete il contatto diretto con le cime. Eviterete di danneggiare con le mani i tricomi e i preziosi cannabinoidi in essi contenuti. Con il grinder potrete mantenere intatta la qualità e la potenza della vostra ganja. Per finire, con un buon grinder è possibile raccogliere e conservare i tricomi e le particelle più piccole, senza sprecarle.

PERCHÉ BISOGNA TRITARE LA GANJA?

CRISTALLI DI KIEF

Kief è una parola per indicare i tricomi e i cannabinoidi che si depositano sul fondo o sulle pareti del grinder. Il kief è molto più potente e puro rispetto alle semplici cime. Consumatelo responsabilmente, poiché la sua intensità potrebbe prendervi alla sprovvista.

I cristalli di kief possono essere inseriti nei bracieri, vaporizzati con quasi ogni tipo di vaporizzatore, oppure distribuiti all'interno di spinelli o blunt. Dopo un'adeguata decarbossilazione, è anche possibile cucinare con il kief. Se state progettando di acquistare un grinder, vi conviene sceglierne uno provvisto di compartimento per il kief.

UNA GANJA DAL SAPORE MIGLIORE

Fumata o vaporizzata, la ganja tritata sprigiona tutte le essenze naturali e i sapori contenuti nei terpeni. Dopo aver aperto la sezione principale del vostro grinder, sarete inondati dalla fragranza della ganja. Per alcune persone l'importante è sballarsi. Secondo altri, invece, le cime tritate emanano aromi e sapori più intensi, che migliorano l'esperienza complessiva.

MAGGIORE TRASPORTABILITÀ

Trasportare la cannabis all'interno di un piccolo grinder è comodo e pratico. La maggior parte dei grinder è dotata di coperchio magnetico, per conservare le cime in piena sicurezza e spostarle da un luogo all'altro. Inoltre, un grinder di buona qualità può aiutarvi a gestire il problema dell'odore di ganja. È sorprendente la quantità di cannabis che si può inserire all'interno di un grinder.

QUALI TIPI DI GRINDER ESISTONO IN COMMERCIO?

I grinder si differenziano in base alla forma, alla dimensione, al prezzo e alla funzionalità. Scegliete lo stile del grinder in base alle vostre necessità e al vostro budget. Per chi cerca la massima portabilità a costi ragionevoli, la soluzione ideale è un grinder a due scomparti. Chi invece desidera potenza e velocità, dovrebbe investire in un grinder elettrico.

GRINDER ELETTRICO

I grinder elettrici sono molto utili, poiché vi permettono di tritare le cime con meno tempo e meno fatica. Lo svantaggio principale dei grinder elettrici è che vengono alimentati a corrente elettrica. A meno che non abbiate un grinder a pile, dovrete collegarlo ad una presa di corrente. Inoltre, i grinder elettrici tendono ad esagerare, polverizzando completamente la ganja durante il processo di macinazione. A causa di questi elementi negativi, i modelli elettrici non sono molto popolari tra i fumatori di cannabis. Se non dovete tritare velocemente grosse quantità di cime, probabilmente vi conviene scegliere un grinder manuale.

Grinder Elettrico

GRINDER A DUE PEZZI, SCOMPARTO SINGOLO

Questo è il grinder più spartano in commercio. Un grinder a due pezzi è composto da due parti che si uniscono insieme per tritare la ganja, raccogliendola in un unico scompartimento. La parte interna di ogni pezzo è rivestita di affilati "dentini". In questo tipo di grinder non è presente una sezione di raccolta del kief. Esso infatti tende a mescolarsi con le cime tritate, o resta incollato alle pareti del grinder.

Per via della sua semplicità, il grinder a due pezzi è generalmente il modello più economico. Questi tipi di grinder vengono spesso realizzati con vari materiali, inclusi legno, plastica e metallo. Quelli in plastica o legno sono più convenienti, ma quelli in metallo risultano più robusti e durevoli.

Grinder A Due Pezzi, Scomparto Singolo

GRINDER A QUATTRO PEZZI, CON TRE SCOMPARTI

Questo modello di ginder è il più popolare tra i consumatori di cannabis più assidui. È leggermente più costoso rispetto a quello a due scomparti, ma il prezzo è compensato da una maggiore funzionalità. Questa tipologia è dotata di 3 scomparti: una per tritare la ganja, una per conservare la ganja sminuzzata, e una per raccogliere il kief. La presenza del filtro per separare i cristalli di kief è già un extra per cui vale la pena spendere qualche soldo in più. Questo deposito di kief risulterà molto utile nelle giornate in cui vi trovate a corto di cime. I grinder di questo tipo sono generalmente realizzati in metallo, per aumentarne la robustezza.

Grinder A Quattro Pezzi, Con Tre Scomparti

GRINDER CARD

La grinder card viene usata raramente fuori casa. Può essere facile da trasportare e conservare, ma rende la macinazione della ganja molto più caotica. Le grinder card somigliano a piccole grattugie. Sono composte da un singolo pezzo di metallo con una moltitudine di fori, o un setaccio a trama fitta, per tritare le cime. Le grinder card sono molto economiche ed efficienti.

Grinder Card

COME SI UTILIZZA UN GRINDER?

I grinder a due e quattro comparti possono essere utilizzati facilmente seguendo dei semplici passaggi.

1. RIMUOVERE IL COPERCHIO DEL GRINDER

In questo modo avrete accesso al comparto principale, in cui potrete inserire le cime. Usate le dita per sminuzzare i fiori più grossi che non entrano nel grinder. Evitate di collocare materiale nella parte centrale, ovvero il fulcro del grinder. Nel caso di grinder in metallo, in questo punto c'è un magnete che tiene fermo il coperchio. Tutto ciò che inserirete nel mezzo del grinder non verrà tritato.

2. RIPOSIZIONARE IL COPERCHIO E TRITARE

Dopo aver sistemato le cime all'interno, rimettete il coperchio. Premetelo verso il basso, sigillando completamente il grinder, e ruotando leggermente se necessario. Girate il coperchio per circa 10–15 volte in senso orario, applicando una lieve pressione. Durante il processo, picchiettate con le dita i lati e la sommità del grinder, per fare in modo che tutto il materiale all'interno venga sminuzzato.

3. APRITE IL COPERCHIO E GUSTATE LE CIME

Dopo aver tritato la cannabis, rimuovete delicatamente il coperchio del grinder. Fate attenzione, poiché la ganja tritata può attaccarsi al coperchio e cadere per terra durante questa operazione. Non vi resta che versare la marijuana sminuzzata in uno spinello o una pipa, e fumare!

4. RACCOGLIETE I CRISTALLI DI KIEF

Non dimenticate di fare buon uso dei vostri preziosi cristalli di kief! Dopo aver macinato alcuni grammi di ganja, probabilmente avrete kief sufficiente per un braciere intero.
Potete ricavare una spatola per raccogliere il kief usando un pezzo di carta, o meglio, un cartoncino sottile. Esistono in commercio anche apposite palette per il kief, e talvolta questi strumenti vengono venduti insieme al grinder.

PULITE IL GRINDER

È molto importante pulire il grinder, in modo che riesca a funzionare sempre a pieno regime. Inoltre, una pulizia approfondita vi permetterà di recuperare piccoli residui di cime o kief incastrati negli angoli più remoti. Un accumulo di resina può impedire il corretto funzionamento del grinder, e causarne l'inceppamento.

Esistono molte tecniche per pulire il grinder più a fondo possibile. Potete usare un piccolo spazzolino da denti per raggiungere i punti più difficili del dispositivo. Se questo metodo non funziona, potete immergere il grinder in alcol isopropilico, sale e acqua calda per alcuni minuti, prima di procedere alla pulizia. Lo sporco più difficile può essere eliminato anche sfregando il grinder con una soluzione di alcol isopropilico e sale. Infine, potete congelare il grinder prima di pulirlo, per favorire il distacco della resina più ostinata.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.