Molte persone credono che la macinazione sia una procedura che sminuzza la cannabis fino a ridurla quasi in polvere. In questo modo la ganja può essere rollata più facilmente in uno spinello e può bruciare in modo uniforme, senza fastidiose sacche d'aria.

Ciò non potrebbe essere più lontano dalla realtà. Anche se, in tutta franchezza, in parte è vero.

Rollare uno spinello perfetto può essere considerata una forma d'arte. Se osservate un assiduo fumatore di ganja all'opera, noterete che trita la cannabis ancora prima di inserirla nel grinder.

"Aspetta...cosa?? Tritare la ganja prima di inserirla nel grinder? Tutto questo non ha senso!"

Invece ce l'ha eccome!

Le persone iniziano a sminuzzare la cannabis manualmente per eliminare residui indesiderati che non possono essere fumati. Ad esempio, gli steli più piccoli, eventuali semi, o una quantità eccessiva di foglie di zucchero (sugar leaves) intere. Il vantaggio è quello di poter inserire il materiale selezionato nel grinder, per poi tritarlo con più facilità e rollarlo in uno spinello che emana un sapore piacevole e brucia in modo omogeneo.

Ma come fare se non si ha un grinder a disposizione? O se, per qualche motivo, c'è bisogno di tritare grandi quantità di cannabis? Scopriamo alcuni metodi alternativi.

TRITARE A MANO

Una tecnica vecchia come il mondo, che dovreste imparare a padroneggiare prima di qualsiasi altra. È un metodo davvero elementare ma efficace. Spesso viene sottovalutato proprio per la sua semplicità. Questo è il sistema preferito dai fumatori occasionali. Non richiede l'utilizzo di particolari strumenti.

Prima di tutto, incurvate il palmo di una mano, per ottenere una cavità simile ad una ciotola. Posizionate un po' delle vostre cime di ganja preferite in questa "ciotola". Iniziate a maneggiare le cime con l'altra mano, separando e sbriciolando la ganja in pezzi più piccoli. Man mano che le cime si aprono, inizierete subito a percepire i piccoli ramoscelli (o gli eventuali semi) che scricchiolano sotto le vostre dita. Prelevateli e gettateli via.

Mentre continuate a sminuzzare la ganja, rimuovete anche tutte le foglie di zucchero in eccesso. Cercate però di ispezionare il materiale vegetale con attenzione. Spesso le piccole foglie che spuntano dalle cime sono ricoperte da uno spesso strato di resina, che può rendere più saporito il vostro fumo.

Quando siete soddisfatti del risultato, potete procedere ad una macinazione finale aiutandovi con le unghie, per ottenere una consistenza piacevole e soffice, simile al cotone.

Così facendo il vostro spinello avrà un gusto migliore e brucerà in modo omogeneo.

Tritare A Mano Cannabis

PESTELLO E MORTAIO

Non è l'opzione migliore, e probabilmente avrete bisogno di una certa quantità di cime essiccate affinché questa tecnica risulti convincente. Ad ogni modo, con questo metodo potrete tritare rapidamente la ganja. Ovviamente è consigliabile sminuzzare inizialmente la cannabis con le mani, in modo da notare gli eventuali semi non appena saltano fuori.

Se la ganja non è abbastanza asciutta, finirete per ottenere una pasta molliccia. Infatti, i tricomi pieni di resina resteranno schiacciati tra le particelle d'acqua residue e la clorofilla.

Pestello E Mortaio E Cannabis

IL METODO DELLO SHAKER (BOTTIGLIA E MONETE)

Uno shaker è uno strumento musicale che (pensate un po'), deve essere agitato o "shakerato" per produrre un suono. Quello che vi proponiamo è uno strumento molto simile, che può essere realizzato facilmente con oggetti di uso quotidiano. Questa tecnica è perfetta per tritare la cannabis quando si è fuori casa. Inoltre, il recipiente vi permette anche di conservare la ganja sbriciolata.

Ricordate i vecchi rullini per macchina fotografica, che venivano inseriti in un contenitore cilindrico di plastica, e chiusi con un coperchio? Bene, avrete bisogno di un oggetto simile. Inserite all'interno le vostre cime, insieme ad una o due monetine. Poi, iniziate ad agitare il recipiente come un barman professionista.

Mentre vi scatenate ad un ritmo frenetico, le monete spezzeranno le cime di cannabis.

Metodo Dell'Agitatore Moneta E Bottiglia Per Macinare La Cannabis

BICCHIERE DA SHOT E FORBICI

Può succedere che non abbiate voglia di usare le mani per sminuzzare la cannabis. Ad esempio, se avete appena passato lo smalto sulle unghie, o non volete che i tricomi si attacchino alle vostre dita, la tecnica del bicchiere da shot e forbici è molto efficace per separare le cime.

Riempite il bicchiere con la ganja, e iniziate a tagliarle con le forbici. L'aspetto positivo è che, se sono presenti fastidiosi rametti, potrete notarli subito dalla pressione sulle lame. Con un po' di pratica ve ne accorgerete immediatamente e potrete eliminare il materiale di scarto con facilità.

Bicchiere Da Shot E Forbici Cannabis

COLTELLO DA CHEF

Immaginate di trovarvi in mezzo ad un gruppo di persone unite dalla passione per la cannabis. Tutti vogliono sballarsi, ma nessuno ha portato con sé un grinder. La soluzione classica prevede che alcuni volontari inizino a tritare le cime manualmente, ma questo metodo è tutt'altro che efficiente.

In alternativa, potete affidarvi alla vecchia tecnica usata per tritare le cipolle prima di versarle in padella. Invece delle cipolle e della padella, ovviamente, si useranno cime prelibate e un bong, un vaporizzatore, o uno spinello.

Questa procedura non è particolarmente raffinata. Tuttavia, è abbastanza valida e permette di tritare rapidamente grandi quantità di cannabis.
Spezzate grossolanamente le cime usando le mani, per rimuovere tutto il materiale di scarto. Posizionate la cannabis residua su un tagliere di legno, proprio come fareste con delle normali erbe aromatiche. Poi, come un cuoco provetto o la vostra cara nonna, afferrate un coltello affilato ed iniziate a tagliare!

Se riuscite a sminuzzare con la velocità di uno chef stellato, sarete considerati dei veri ninja della ganja, e diventerete l'attrazione principale di ogni party.

Coltello Da Chef E Cannabis

IL MACINACAFFÈ

Questo metodo si colloca decisamente ad un livello superiore. Inoltre, è stato ricavato da un vecchio trucco da contrabbandiere.
Potete usare un macinacaffè o un normale frullatore per tritare velocemente e in modo efficiente la vostra ganja prima di consumarla.

Dovete solo fare attenzione a non esagerare. I frullatori di qualità sono dotati di lame molto affilate, che girano ad una velocità pazzesca. Non è necessario ridurre la cannabis in polvere. A meno che, ovviamente, non vogliate usarla per cucinare.

Questa opzione è perfetta per preparare grosse quantità di ganja pronta all'uso, da portare con sé a festival o concerti.

Macinacaffè E Cannabis

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out