Il CBD sta diventando sempre più usato da una gran varietà di consumatori, sia per usi terapeutici che ricreativi. Nonostante sia stato dimostrato che il THC ha effetti benefici in una serie di condizioni cliniche, le sue proprietà psicoattive gli valgono il ben noto stigma. Ma il CBD ne è esente, essendo totalmente "psico-inattivo". Senza gli effetti psicotropi della cannabis, è più facile per la comunità scientifica accettare il CBD come medicina.

A parecchi non piace il sapore che il CBD conferisce agli olii in cui è infuso, per altri invece la sua amarezza è segno che è una medicina valida. Che vi troviate in una o nell'altra categoria, inserire il CBD in una ricetta eliminerà il problema del sapore e potrebbe addirittura migliorarne l'assorbimento da parte del corpo.

Poiché il CBD è solubile nei grassi, si può usare l'olio che più si preferisce per fare l'infusione. Oppure, più semplicemente, si può scegliere di acquistare un olio di CBD già pronto. In questo caso, è sufficiente mettere qualche goccia sotto la lingua o aggiungerla nei propri piatti preferiti. In questo articolo, proponiamo una ricetta semplice e deliziosa, assolutamente da provare.

Ricetta della fragola CBD Oil Royal Queen Seeds

SALSA DI FRAGOLE CON CBD

Si tratta di una squisita riduzione di frutta da provare con una qualsiasi delle vostre bacche preferite. In questo esempio, useremo le fragole perché la gustosa specialità che ne viene fuori è perfetta per qualsiasi tipo di preparazione. Infatti, può essere impiegata per guarnire dessert e macedonie oppure come aromatizzante in una bevanda alcolica. Le applicazioni sono innumerevoli e tutte da scoprire.

Ingredienti:
  • 450g di fragole
  • ¼ di bicchiere di miele
  • 2 cucchiai di olio di CBD
  • ½ bicchiere di succo d'arancia
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • un pizzico di sale marino
Istruzioni:

Mettere insieme le fragole, il miele e l'olio di CBD in una padella su fuoco medio-basso. In una ciotola, unire l'amido con il succo d'arancia ed poi versarli nella padella. Mescolare per circa 10 minuti finché il miscuglio non inizia ad attaccarsi al cucchiaio con cui si mescola.

Togliere dal fuoco. Lasciare che l'infuso s'inspessisca facendolo raffreddare per qualche minuto.

Ora la salsa è pronta per essere servita e gustata!

I DOSAGGI FANNO LA DIFFERENZA

Il sistema endocannabinoide differisce da persona a persona. Di conseguenza, i dosaggi ottimali variano. Per alcuni saranno sufficienti 3mg, mentre altri potranno giovare dei benefici del CBD solo con dosaggi maggiori. La ricetta così come proposta da noi è per 8 porzioni. È bene andarci piano e scoprire il proprio dosaggio ottimale arrivandoci per piccoli step. Per fortuna, il CBD non è psicoattivo, quindi un eventuale sovradosaggio non vi manderà nello spazio. Si può sempre adoperare un misurino per distribuire il prodotto finale in più porzioni.

Dosaggio durante l'iniezione di edibles CBD

L'IMPORTANZA DI AUTOPRODURSI I PRODOTTI EDIBILI

Gli edibili hanno innumerevoli vantaggi. A dirla tutta, hanno solo uno svantaggio e cioè che devono essere preparati. Non c'è niente di meglio di un brownie fatto in casa, indipendentemente dal fatto che contenga THC/CBD o meno. La maggior parte dei prodotti che si trovano nei negozi non avrà mai lo stesso sapore né tantomeno calzerà a pennello con i propri gusti. La scelta sarà ancora più ristretta se si hanno allergie o altre limitazioni alimentari. Per non citare il fatto che nella maggior parte dei paesi non vi è ancora accesso sicuro ad edibles legali.

Detto ciò, ci sono ancora alcuni fattori da considerare affinché l'esperienza sia delle migliori.

PRECAUZIONI E RACCOMANDAZIONI

Ancora una volta, fare attenzione alle porzioni. È importante per poter suddividere il prodotto finale in maniera corretta. Di seguito forniamo un piccolo esempio come guida. Supponiamo che avete preparato 10 porzioni di burro di CBD per il quale avete usato 2 grammi di Olio di CBD al 10%. Ciò significa che le 10 porzioni avranno un totale di 200mg di CBD (10% di 2g - o 2000mg). Per la prossima preparazione, potete usare tante porzioni di olio quante ne volete. L'importante è che siete al corrente di quanto CBD avete impiegato.

Un altro aspetto importante di cui tener conto è che il punto di ebollizione del CBD è tra i 160°C e i 180°C. Usare un termometro da cucina per non superare questi valori. Ogni grado oltre questo limite porterà il CBD a degradarsi, comportando la perdita della parte più importante della ricetta. Infine, fate attenzione alle modalità di conservazione. I cannabinoidi sono sensibili al calore e alla luce. Così come i fiori di marijuana degradano se lasciati all'aperto, così fanno i composti nella salsa di frutta quando sono esposti alla luce. Perciò, conservate la salsa in un posto buio e fresco. L'opzione migliore rimane sempre il frigorifero.

Ci auguriamo che questo articolo vi abbia invogliati a provare la salsa di fragole con CBD. Noi la consigliamo sia per il gusto che per gli effetti. Buona fortuna con le vostre sperimentazioni!

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out