Product successfully added to your shopping cart.
Check out
 

Semi CBD
Ci sono 12 Ceppi di marijuana

I nostri tipi di cannabis medicinale femminilizzata sono coltivati esclusivamente per il consumatore di cannabis medicinale. Tutti i tipi di cannabis sono adatti per l'uso medicinale, ma alcuni lo sono più di altri grazie ai diversi principi attivi.

La cannabis medicinale può offrire aiuto e sollievo per le seguenti patologie:

Dolore: l'effetto non è di anestesia, ma più di un rilassamento che permette di dominare meglio il dolore. Anestetizzare il dolore può essere pericoloso, dato che è necessario invece ricercare la causa del dolore.

Tensione muscolare: dato che tutto il corpo si rilassa meglio, i muscoli perdono la loro tensione. Ad esempio dà sollievo ai muscoli respiratori dei pazienti con affezioni bronchiali o ai muscoli della vescica nei pazienti con problemi di incontinenza.

Cattiva circolazione: la circolazione del sangue migliora e si ha una migliore sensazione di conservazione del calore.

Spasmi: è possibile che possano diminuire e quindi offrire una qualità di sonno migliore. Si tratta degli spasmi muscolari che spesso hanno luogo quando il paziente si trova a letto, e che impediscono di addormentarsi.

Chemio: spesso la cannabis medicinale aiuta a combattere la nausea che provano i pazienti sottoposti a chemioterapia per curare i tumori. Diminuendo il malessere, il paziente può nutrirsi meglio ed eventualmente ingerire meglio le medicine. La cannabis stimola l'appetito in generale.

Rilassamento: la cannabis ha effetto rilassante e permette al paziente di concentrarsi di meno sulla sua malattia e concedersi più relax; il paziente prova più gusto per la vita e può relazionarsi meglio con gli altri.

Disturbi sessuali: la cannabis è afrodisiaca ed aiuta nei casi di eiaculazione precoce, oltre ad avere effetti positivi sui problemi dell'erezione.

Disturbi ormonali: diminuisce i disturbi legati al ciclo mestruale, ad esempio la sindrome premestruale.