Olio Di CBD: Dieci Cose Da Sapere - RQS

Il CBD è un cannabinoide che sta guadagnando grande interesse sia in campo medico, sia ricreativo. Il THC rimane al centro dell’attenzione di molti coltivatori e fumatori di cannabis che vogliono da questa pianta un effetto psicoattivo, ma il CBD si sta facendo strada come una molecola ad alto valore medicinale. Questo cannabinoide si sta già dimostrando efficace come farmaco di prima scelta per una vasta gamma di condizioni e patologie.

Anche se il THC ha già dimostrato proprietà medicinali, il CBD sembra essere più accettato come medicina appropriata e di pratico utilizzo poiché non esercita gli effetti psicoattivi per i quali il THC è così famoso e controverso.

Il CBD non è comunque di interesse solo per i pazienti, ma viene quotidianamente utilizzato in ambito ricreativo. I suoi innumerevoli benefici per la salute riescono a collocarlo anche nella categoria dei supplementi alimentari da assumere tutti i giorni, ad esempio sotto forma di olio concentrato per mantenere un buono stato di salute. Gli estratti di CBD in olio permettono di assumere dosi più elevate rispetto al semplice fumare i fiori di una varietà ricca di CBD. Ecco qui di seguito alcune interessanti informazioni sull’olio di CBD.

medical cannabis crop growing

1. IL CBD COMBATTE GLI EFFETTI NEGATIVI DEL THC

Il CBD può venire assunto da solo come medicina polifunzionale, ma può anche essere usato in associazione con il fumo di varietà ad alto tasso di THC per smussare alcuni effetti negativi che alcune persone soffrono dopo aver fumato troppa erba. Una pubblicazione scientifica apparsa sulla rivista Frontiers in Psychiatry spiega che “I pochi studi esistenti sugli effetti del CBD dimostrano che questo cannabinoide è in grado di contrastare alcuni degli effetti negativi del THC, anche se i risultati defgli esperimenti non sono stati sempre coerenti fra loro”.

Alcune comuni esperienze negative spesso riportate dopo l’assunzione di un dosaggio troppo elevato di THC comprendono ansia e paranoia. La scarsa inesperienza con la sostanza oppure il trovarsi in un ambiente estraneo può aumentare questo effetto. Il CBD ha dimostrato in certi casi di ridurre gli effetti ansiogeni del THC di circa la metà.

2. I LIVELLI DI CBD DIPENDONO DALLA VARIETA’ DI CANNABIS

Insieme al THC, il CBD è uno dei cannabinoidi più comuni nella pianta di cannabis. Così come per il THC, la presenza di CBD può essere notevolmente aumentata attraverso programmi di selezione genetica che incrociano varietà ad alto CBD per creare varietà di cannabis in grado di produrre più elevati livelli di questo cannabinoide. Le varietà ad alto CBD sono tipicamente considerate come medicinali, e possono essere sia fumate come infiorescenze, sia ulteriormente processate in diversi tipi di oli ed estratti per aumentarne la potenza. Le varietà ad alto CBD comprendono Dance World, Royal Highness, Royal Medic, Euphoria, Medical Mass e Painkiller XL.

3. L’OLIO DI CBD E’ EFFICACE CONTRO LE CONVULSIONI

L’olio di CBD sta diventando la medicina di prima scelta per alcune persone che soffrono di patologie che provocano convulsioni, in particolare coloro che non riescono più ad ottenere una risposta positiva dai cosiddetti trattamenti convenzionali. Esiste una vasta aneddotica su persone che testimoniano successi per loro stessi o i loro bambini grazie all’uso di olio di CBD per ridurre le convulsionI. E gli studi scientifici cominciano a confermare queste dichiarazioni.

Uno studio pubblicato sul Journal of Pharmacology documenta la somministrazione di CBD a soggetti che soffrono di convulsioni e stanno assumendo medicinali antiepilettici che non sono più in grado di controllare i sintomi della patologia. Fra i soggetti di questo studio, 4 persone su 8 non hanno avuto convulsioni durante l’esperimento, mentre altri 3 hanno notato un miglioramento nella loro condizione clinica. Gli autori dello studio concludono che il CBD potrebbe avere un potenziale utilizzo come farmaco antiepilettico.

4. IL CBD NON E’ PSICOATTIVO

L’assunzione di CBD non produce effetti psicoattivi, al contrario della sua controparte psicoattiva THC responsabile dello high causato dalla combustione e dal fumo di cannabis. Questo è il motivo per cui il CBD sembra essere maggiormente tollerato in alcune parti del mondo e riesce a evitare i pregiudizi dei quali il THC e la cannabis hanno sofferto a lungo. Inoltre, il CBD non è tossico, non modifica i parametri fisiologici come il battito cardiaco, la pressione del sangue e la temperatura corporea. Grandi dosaggi e uso prolungato sono entrambi ben tollerati e considerati sicuri.

CBD texture oil

5. UNA PROMESSA CONTRO IL CANCRO AL SENO

Il cancro è una malattia seria, dove i trattamenti convenzionali spesso falliscono. Nonostante la ricerca sia ancora ai suoi stadi iniziali, c’è un barlume di speranza che la cannabis e i cannabinoidi che essa produce abbiano il potenziale di curare, o almeno contrastare, il cancro. Il CBD è uno di questi cannabinoidi. Sul sito web cancer.gov gestito dal governo statunitense si discute l’utilizzo della cannabis come una sostanza medica utilizzata dall’uomo da migliaia di anni. Vengono qui citati studi su animali che dimostrano come i cannabinoidi possano proteggere contro alcuni tipi di tumori.

Sul sito si prosegue affermando che “I cannabinoidi possono avere effetti antitumorali attraverso diversi meccanismi, fra i quali l’induzione alla morte delle cellule, l’inibizione della crescita cellulare, e l’inibizione dell’angiogenesi e dell’invasione metastatica”.

Un articolo pubblicato sulla rivista journal Molecular Cancer Therapeutics riporta uno studio di laboratorio dove il CBD sopprime le cellule tumorali del seno. È importante notare che questo è uno studio “in vitro” dove le cellule vivono fuori da un organismo vivente. Gli autori dello studio spiegano che “Abbiamo un urgente bisogno di sviluppare modi innovativi per curare il cancro al seno resistente alle terapie convenzionali. Abbiamo cercato di identificare nuovi agenti terapeutici esaminando prodotti naturali con proprietà antitumorali già dimostrate. Ci siamo concentrati sul cannabinoide CBD che induce citotossicità nel glioma umano, nella leucemia e nei tumori al seno in vitro, oltre a inibire le metastasi delle cellule tumorali del seno”.

I risultati di questo studio dimostrano che il CBD inibisce la sopravvivenza di due linee diverse di cellule tumorali, le negative al recettore estrogeno e le positive a questo recettore. Il CBD ha ottenuto questo risultato inducendo un processo conosciuto come apoptosi. L’apoptosi è un processo fisiologico degli organismi multicellulari che determina in modo programmato la morte delle cellule.

6. LEGALITA’

La legalità del CBD varia da regione a regione nel mondo. L’ovvio fatto che il CBD derivi dalla pianta di cannabis, proibita quasi ovunque per decenni, lo mette in una categoria controversa. Nel Regno Unito è oggi riconosciuto come una molecola medicinale, e a chi intende inserirlo nelle proprie terapie viene consigliato di rivolgersi a un medico. Il governo inglese sta lavorando con le aziende per garantire che i prodotti rispondano a standard omogenei. Negli Stati Uniti, l’approccio legislativo a questo cannabinoide è differente. Qui il CBD è considerato una sostanza illegale dalla DEA, poiché deriva dalla pianta di Cannabis. Pertanto, anche se la cannabis e il CBD sono tollerati in alcuni Stati, il governo federale si sta ancora opponendo.

7. PUO CALAMRE LA MENTE

Il CBD potrebbe diventare un rimedio efficace contro ansia e stress. Studi su animali in laboratorio dimostrano che è in grado di ridurre la risposta “fight or flight” e le risposte di fuga dal pericolo.

8. FA BENE ALLA PELLE

Il CBD, come altri cannabinoidi, è un antinfiammatorio e può quindi svolgere un ruolo nel trattamento di patologie della pelle come la psoriasi, come dimostrato da uno studio pubblicato dal Journal of Dermatological Science.

9. COMBATTE L’ANSIA SOCIALE

Il CBD ha dimostrato di migliorare l’ansia sociale in un esperimento che implicava l’azione di parlare in pubblico.

10. IL CBD E’ UN ANTIOSSIDANTE

Il CBD ha proprietà antiossidanti e ha dimostrato la capacità di esercitare un’azione protettiva sui neuroni.

Acquista Olio Di CBD

Il nostro Olio CBD Royal Queen Seeds è un integratore alimentare biologico prodotto con canapa europea di qualità superiore. Ciò è garanzia di un olio di CBD puro, aderente ai rigidi standard in vigore, con un contenuto del 2,5%, 4% e 10%.

Acquista Olio Di CBD