La cannabis medica può giovare agli asmatici?

Published :
Categories : la marijuana medica

La cannabis medica può giovare agli asmatici?

Se soffrite di asma, avrete una spiacevole familiarità con la sensazione di essere intrappolati nella prigione creata dai vostri polmoni restringenti.


Un pensiero fuori dal comune: la marijuana medica per gli asmatici

Se soffrite di asma, avrete una spiacevole familiarità con la sensazione di essere intrappolati nella prigione creata dai vostri polmoni restringenti. Fiato corto, respiro affannoso, tosse e vertigini sono tutti sintomi con i quali convivete ogni giorno oppure ogni settimana. Ancora peggiore è la sensazione di panico che si prova in seguito all’impossibilità di respirare profondamente e in libertà. L’inalatore dà soltanto un sollievo minimo e temporaneo, e sicuramente sarete stufi di dover limitare le vostre attività per colpa degli attacchi d’asma. Probabilmente siete pronti per provare un nuovo approccio che possa gestire la vostra condizione, e la cannabis medica potrebbe essere in grado di fornirvi il sollievo che state cercando.


L’idea di fumare può decisamente lasciarvi con la sensazione di rimanere senza fiato, ma alcuni studi hanno dimostrato che il fumo o la vaporizzazione della cannabis medica possono effettivamente ridurre gli opprimenti sintomi dell’asma, e possono perfino portare il sollievo di cui c’è tanto bisogno nel momento in cui si scatena un attacco d’asma.

La storia della cannabis medica per trovare sollievo dall’asma
Sebbene possa sembrare un concetto abbastanza nuovo, in realtà le persone usano la marijuana medica come rimedio per l’asma da centinaia di anni. Si pensa che sia stato l’imperatore cinese Shen Nung a scoprire le proprietà mediche della cannabis già nel lontano 2700 a.C., e gli storici hanno appurato che gli egiziani usavano la marijuana per patologie come l’asma e il glaucoma nel 1213 a.C. Le lettere scritte alla madre dall’illustre autore Marcel Proust, asmatico da tutta la vita, mostrano che lui faceva un consistente uso di erba per sedare i sintomi dei suoi frequenti attacchi d’asma, e addirittura si riferiva agli spinelli chiamandoli “sigarette anti-asma”.

Sigarette Cannabis Indica anti asma
Come può la marijuana medica ridurre i sintomi dell’asma?
Quando si scatena un attacco d’asma, le piccole vie aree nei polmoni si restringono, causando una mancanza di fiato e una dolorosa rigidità nel petto. Il THC contenuto nella cannabis medica si è rivelato un efficace broncodilatatore, poiché rilassa e allarga le vie aree, consentendo un maggiore flusso di ossigeno al loro interno. La motivazione di questo fenomeno non è del tutto nota, sebbene si pensi che le vie aree nei polmoni contengano recettori dei cannabinoli che reagiscono con forza e in modo favorevole al THC.

Le migliori varietà di marijuana medica non soltanto agiscono come broncodilatatori, ma aiutano anche a eliminare la paura e l’ansia che vanno di pari passo con i sintomi dell’asma, rilassando e calmando la mente. In particolare le varietà con una componente dominante di Indica sono un agente tranquillante estremamente efficace quando prende il sopravvento l’ansia per i sintomi dell’asma. In sintesi, la marijuana medica può essere uno strumento che fa cambiare completamente la vita degli asmatici.

Punti di studio per la marijuana medica come sollievo dall’asma
Malgrado siano stati condotti svariati studi importanti sui benefici medici dell’erba, uno studio di riferimento realizzato dal Dott. Donald Tashkin, pubblicato per la prima volta nel 1975, suggerisce con decisione una solida evidenza medica dietro l’uso della marijuana medica per chi soffre d’asma. Il dottor Tashkin è un eminente pneumologo che per gran parte della sua carriera ha studiato gli effetti della cannabis su vari dolori e malanni fisici. 

I soggetti di questo studio specifico erano 10 uomini e donne affetti dai tipici sintomi dell’asma. Gli attacchi d’asma sono stati indotti sui pazienti su base controllata, talvolta attraverso l’esercizio fisico e talvolta per mezzo della suggestione psicologica. Ad alcuni componenti del gruppo di controllo era stata somministrata la marijuana medica sotto forma di spinelli, in pillole o vaporizzata, mentre ad altri era stato dato un placebo di marijuana.

In maniera molto semplice, i risultati dello studio hanno rilevato che i componenti del gruppo a cui era stata data la cannabis medica hanno quasi immediatamente provato sollievo dal restringimento delle vie aree, e alla fine erano più rilassati e calmi. Non hanno soltanto sperimentato un profondo sollievo dai loro sintomi, ma gli effetti medici dell’erba sono durati molto di più di quelli di un tipico inalatore per l’asma. I componenti del gruppo di controllo a cui era stato dato il placebo non hanno invece avuto alcun sollievo.

Cannabis per i pazienti di asma

Coltivare la marijuana per uso medico
Quali sono le opzioni se si decide di esplorare le potenzialità della cannabis medica come uno strumento per la gestione dell’asma? Gli assortimenti di erba medica maggiormente disponibili sono costosi e di dubbia qualità, ma coltivare in proprio alcune qualità di erba è più facile di quanto si possa pensare. I semi Royal Queen offrono semi di marijuana femminizzati di alta qualità, pertanto non ci si deve preoccupare della possibilità di far entrare additivi chimici non sani nei propri polmoni.

Siamo orgogliosi di proporvi un assortimento accuratamente selezionato di varietà di marijuana che possono soddisfare le necessità specifiche che dovete affrontare durante un attacco d’asma. Scegliete tra varietà come la Royal Medic o la Dance World per poter finalmente sapere come ci si sente a essere rilassati e a respirare facilmente. Per aiutare i coltivatori neofiti, offriamo anche kit completi di semi, vassoi per la germinazione e libretto di istruzioni.

Crescere il proprio marijuana medica


Dichiarazione di non responsabilita' medica
Le informazioni fornite, i riferimenti e i link presenti su questo sito internet non sono da considerarsi per scopi didattici e non forniscono pareri legali o medici. Royal Queen Seeds non giustifica, non sostiene e non promuove l'uso lecito o illecito di qualsiasi droga. Royal Queen Seeds non puo' essere ritenuta responsabile per il materiale a cui fanno riferimento i link che sostengono, promuovono o sostengono l'uso lecito o illevito di droghe o altre attivita' illegali.
Consultare un Dottore/Consulente medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto o metodo menzionato, a cui si fa riferimento o linkato su questo sito.