Le varietà autofiorenti indica sono relativamente facili da coltivare e producono gemme che offrono ai fumatori un effetto rilassato e di "stordimento".

Molti fumatori moderni desiderano sapere che tipo di erba stanno inalando. Questo perché diverse varietà e sottospecie in ultima analisi offrono diversi effetti psicotropi. Anche i fumatori che non fanno particolari ricerche conoscono l'ormai famosa distinzione tra le sottospecie di cannabis indica e sativa. Le varietà indica sono popolari per le loro caratteristiche di rilassamento, fornendo alle persone un forte e piacevole effetto a livello fisico, che riduce lo stress. Le varietà indica offrono più una sensazione di "stordimento" rispetto all'effetto "ronzio" alla testa, associato invece alle varietà sativa della pianta di cannabis. Adatte per la coltivazione all'interno, le piante indica sono relativamente basse, larghe e ingombranti in apparenza, con grandi foglie e spesse dentellature. Le sottospecie di solito contengono un più alto rapporto CBD a THC rispetto alle piante sativa, pertanto risultano una scelta ideale per gli utenti a scopo terapeutico e coloro che soffrono di ansia.

Un'altra sottospecie di cannabis prende il nome di Cannabis Ruderalis. Questa varietà, un po' meno nota, è molto più piccola ed è molto più simile all'erba che cresce in natura. Tuttavia, la sua grande capacità di sopravvivere in climi estremi le ha permesso di prosperare al nord dove c'è poca luce durante l'anno rispetto al resto della Terra. Per questo motivo la ruderalis ha la capacità di "autofiorire", cioè, a differenza di altre sottospecie, non richiede una variazione del fotoperiodo per sviluppare le sue gemme. La Ruderalis è stato allevata con varietà indica e sativa per dotare alcune varietà di queste sottospecie della genetica autofiorente.

Tale allevamento ha portato alla creazione di alcune delle migliori indica autofiorenti sul mercato, permettendo sia ai produttori che ai fumatori di godere del completo relax di un'erba indica in un formato facile da coltivare. Qui ci sono tre delle migliori Indica autofiorenti disponibili oggi.

ruderalis cerebrale ed esaltante automatica Northern LightNORTHERN LIGHT AUTO 

Northern Light è di gran lunga una delle più note varietà di cannabis in tutto il mondo, con radici che affondano nella genetica Afghana, ed è comparsa in Olanda nel corso degli anni '80. Da allora questa varietà è stata allevata in un modo che l'ha dotata di genetica autofiorente, ed è femminizzata, il che significa che è sostanzialmente più facile da coltivare e il rischio di maschi che invadono l'ambiente di coltivazione e minacciano le rese è eliminato. Cosa potrebbe chiedere di più un coltivatore?

Questa varietà offre al fumatore una degustazione piacevolmente dolce in uno spinello o un bong, seguita da un soddisfacente effetto fisico e cerebrale ed un "high" stimolante. Il suo contenuto di THC è valutato intorno al 14% e superiore, mentre il contenuto di CBD rimane basso, il che significa che è la scelta ideale per coloro che cercano soprattutto effetti psicoattivi, che possono anche essere utili per alcune esigenze terapeutiche, così come quelle ricreative. Essendo un incrocio tra Northern Light e ruderalis, Northern Light Auto è all'80% indica e al 20% ruderalis.

ROYAL BLUEMATIC

Royal Bluematic Stoned e ruderalis potentiRoyal Bluematic ha un nome estremamente appropriato; questo è dovuto al fatto che è la versione di Royal Queen Seeds della varietà Blueberry di fama mondiale, ora autofiorente e femminizzata. Le genetiche autofiorenti Royal Queen Seeds, incrociate con genetiche della stirpe Blue, razze Thailandesi, ibridi thailandesi e Afgani da Oregon e California, sono state combinate insieme per ottenere questa magnifica varietà. Ci si può aspettare che la pianta cresca fino a 60-75cm di altezza e sarà pronta per il raccolto in sole 8 o 9 settimane dopo la semina. Tali caratteristiche rendono questa varietà ideale per serre discrete e poco visibili, in ambiente chiuso.

Con il suo pesante effetto di stordimento a livello fisico, e un gusto di mirtillo, Royal Bluematic offre un contenuto di THC del 14% e oltre, e un medio contenuto di CBD. È al 60% indica, al 30% Ruderalis e al 10% sativa.

SWEET SKUNK AUTOMATIC

Sweet Skunk Automatic è un ibrido tra Green Poison e l'autofiorente Big Devil #2. I geni autofiorenti hanno reso questa pianta molto versatile e adattabile ad una vasta gamma di ambienti. Cresce rapidamente e potrete raccogliere questa bestiolina circa 8 settimane dopo la semina. È dotata di un fantastico aroma e gusto fruttato e contiene circa il 15% di THC, con un basso contenuto di CBD. Sweet Skunk Automatic è sativa al 10%, indica al 60% e ruderalis al 30%.

 Sweet Skunk cerebrale e ruderalis edificante

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out