Vuoi aggiungere qualcosa di buono alla tua prossima fumata? Non devi andare più in là del tuo frigo per ricompensarti con una birra ghiacciata accoppiata con una delle tue migliori cimette. Che tu ci creda o no, birra e cannabis stanno molto bene insieme e quando sono accoppiate nel modo giusto riescono a tirar fuori aromi sconosciuti ed effetti amplificati.

Con l’aumento di popolarità della birra e dell’erba artigianali esistono oggi infinite varietà nate dalla passione e dall’innovazione portate da coltivatori, preparatori e clienti. Come risposta ai numerosi tipi di birra e alle migliaia di varietà della cannabis, sono emersi nel web gli intenditori di strain per aiutare l’utilizzatore nella scelta della varietà più adatta per ciascuna birra. Qui di seguito esploriamo i motivi che portano birra e cannabis ad accoppiarsi così bene, e come sposarle in modo da avere risultati ottimali.

AROMA: TUTTO STA NEI TERPENI

Se guardiamo bene, non ci sorprendiamo che cannabis e birra possono andare insieme meravigliosamente. I fiori di cannabis producono naturalmente uno spettro complesso di terpeni aromatici che assomigliano a molti dei sapori della birra. I terpeni si sviluppano nei tricomi delle infiorescenze di cannabis insieme a CBD e THC, e sono responsabili della produzione di quegli aromi profondi e gustosi che i fumatori adorano. E sono anche la base per accoppiare cannabis e birra.

Il vasto spettro di terpeni presenti in natura comprende aromi classici come il citrico prodotto dal limonene, il pino prodotto da alpha/beta-pinene) e il floreale prodotto dal linaiolo. Queste sono anche tipiche note aromatiche percepibili nelle diverse varietà di birra.

cannabis orzo campo birra terpeni

BIRRA: UNA MISCELA DI SAPORI

Il sapore della tua birra favorita è risultato di numerosi diversi fattori che agiscono ciascuno come un piccolo componente di un prodotto complesso e ben costruito. Essenzialmente le birre sono fatte fermentando una miscela di grani. La scelta della miscela determina fin da subito certi aromi o altri. Inoltre molte birre contengono luppoli che aggiungono amarezza in una scala che può andare da quasi nulla a intensamente amaro. Anche i luppoli contengono terpeni, ma non hanno la stessa varietà di aromi della cannabis. Alcuni birrai infondono i loro prodotti con additivi come frutti e pezzetti di legno, che conferiscono un ulteriore strato di sapori e compensano la mancanza di un forte contenuto in terpeni nella materia prima. 

QUAL’E’ IL SEGRETO DI UN BUON ACCOPPIAMENTO?

Birra e Cannabis sono entrambe piene di sapori e quindi ci sono tutte le premesse perché possano andare bene insieme. Ma la domanda è: come le accoppio insieme?

SAPORE

Imparare come accoppiare birre saporite e varietà skunky sembra un lavoro difficile ma deve essere preso come un esperimento divertente per te e per i tuoi compagni di degustazione, almeno all’inizio. Se vuoi tirar fuori le note più nascoste della birra senza perdere la testa con finezze estreme, alcuni esperti consigliano di cominciare con birre dal sapore deciso e particolare, accoppiandole con strain famosi per il loro sapore cone Strawberry Cough o Mango Kush. In questo modo emergono note di sapore molto evidenti. Cominciare in questo modo ti permette di provare diverse combinazioni nel corso del tempo dopo aver sperimentato gli accoppiamenti più semplici.

Se preferisci alcuni tipi di birra piuttosto che altri, allora sentiti libero di usare uno strain diverso sulla stessa birra per capire quale funziona meglio. Lo stesso vale per chi preferisce una particolare varietà di cannabis ma è aperto a sperimentare diversi tipi di birra.

CONTENUTO ALCOLICO ED EFFETTI DELLE DIVERSE VARIETA’

Due elementi da considerare negli accoppiamenti sono i contenuti alcolici e gli effetti dei singoli strain di cannabis. In generale, le persone che non sono abituate a mischiare birra con cannabis devono evitare di sperimentare con birre ad alta gradazione alcolica e con varietà ad alto contenuto di THC. Per quanto birra e cannabis possano essere divertenti messe insieme, a volte mostrano una cattiva abitudine a provocare fastidiose "dissolvenze incrociate", soprattutto se assunte in dosi elevate.

È utile sapere a quale delle principali famiglie di strain i tuoi fiori appartengono. Le varietà indica sono conosciute per le loro piacevoli caratteristiche sedative, ma non sono sempre il miglior complemento alla birra. L’alcol è una sostanza depressiva ed è sedativo anche da solo, quindi meglio scegliere una sativa o uno strain ibrido.

Semi di cannabis birra d'orzo

GLI ACCOPPIAMENTI PIU’ DIFFUSI

Alla fine dei conti molta gente preferisce trascorrere il suo tempo a godere un gustoso abbinamento piuttosto che menarsela troppo su quale strain scegliere o quale bottiglia aprire. Se siete fra queste persone, allora ci sono alcuni abbinamenti rapidi e collaudati che hanno già superato la prova del gusto e garantiscono ogni volta delle ottime fumate.

SOUR BEERS: SI PRENDONO TUTTO

Uno stile di birra che si accoppia sempre bene con la maggior parte delle varietà di cannabis è la sour beer. Con sue note dolci e fruttate, questa birra offre un’esperienza morbida e non causa gli effetti di bocca cotonata che affliggono i consumatori di birre più pesanti e luppolate come le India Pale Ales (IPA) e le stout corpose.

IPA: PINENE E LIMONENE

Le IPA sono rinomate per il loro intenso profilo di luppoli e la ricercata amarezza. Nello stesso tempo hanno sapori profondi e beneficiano quindi dall’accoppiamento con varietà ricche di terpeni come il pinene, da cui risulta un’esplosione di aromi. Una recente tendenza con le IPA è di introdurre sapori forti e citrici come di arancia e di uva. Questi sapori possono risultare ulteriormente arricchiti dagli strain di cannabis che contengono limonene. Due classiche sativa che possono essere combinate con le IPA senza problemi sono le Jack Herer e le Jack The Ripper per il loro caratteristico sapore di pino la prima e di limone la seconda.

il fumo di cannabis birra abbinamento

STOUTS/PORTER: MIRCENE

Le stout e le porter sono fra le birre più pesanti in circolazione e sono difficili da godere in un pasto o per dissetarsi. Queste birre hanno note di cioccolato e caffè, e infatti alcuni le mischiano con un espresso. Per questa ragione vorrete evitare strain troppo sciropposi e dolci, preferendo invece scelte più muschiate e piccanti come una White Widow per bilanciare il sapore dolce. Questo bilanciamento può essere così efficace da fare aumentare i fan della stout perché aiuta ad imparare la degustazione delle qualità uniche che stout e porter sanno mettere in tavola.

PILSNER: QUALCOSA DI NUOVO

Le pilsner sono molto popolari per via della loro facile bevibilità, per i sapori delicati e solitamente per il loro basso tasso alcolico. Per questi motivi le pilsner sono un ottimo strumento per provare nuovi e intriganti strain che non conoscete ancora. Bevute insieme a una fumata di cannabis, le pilsner sono la cosa più rinfrescante per il palato che possiate fare dopo un lungo giorno di lavoro.

BIRRA ALLA CANNABIS

La meravigliosa sinergia che risulta dal godersi birra e cannabis insieme è ulteriormente amplificata dalla comparsa della birra alla cannabis. Sappiate però che queste birre innovative non contengono il componente psicoattivo THC ma sono infusi alcolici di CBD (o cannabidiolo). Questo processo offre un sapore più ricco di terpeni alla birra, oltre ai numerosi benefici del CBD. In tutto il mondo si parla oggi di questo cannabinoide perché non è psicoattivo ma possiede potenziali benefici contro alcuni malesseri come il dolore fisico e l’ansia.

ACCOPPIA RESPONSABILMENTE

Se decidi di compiere un passo nel grande mondo sconosciuto di birra e fiori, ricordati di farlo con senso di responsabilità. Un meraviglioso accoppiamento può ispirare un continuo amore e conoscenza per birra e cannabis, mentre un’esperienza di bevute esagerate può metterti cattivo sapore in bocca e annebbiarti la memoria.

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out