La cannabis è principalmente conosciuta per l'effetto psicoattivo che produce quando viene fumata, grazie alla presenza del cannabinoide psicoattivo THC. L'erba è anche riconosciuta per le sue forti proprietà terapeutiche, e il responsabile di questo meccanismo di azione è in parte un altro cannabinoide, chiamato CBD. In effetti esistono oltre 100 cannabinoidi diversi nella pianta di cannabis, molti dei quali devono ancora essere analizzati completamente. Ma i cannabinoidi sono l'unico gruppo di sostanze che merita ogni riconoscimento in questa straordinaria e poliedrica erba? La risposta è un secco no. È stato dimostrato che i cannabinoidi sono potenti sostanze con diverse applicazioni possibili, tuttavia, nella pianta e altrove in natura, è presente un'altra famiglia, quella dei terpeni.

INTRODUZIONE AL PINENE

Uno dei terpeni più studiati finora è il pinene. Come il nome suggerisce, è il terpene responsabile del nostalgico e altamente piacevole aroma di pino e abete. Oltre ad arricchire molte varietà di cannabis con un sapore fantastico, il pinene gioca anche un ruolo in campo medicinale ed è stato riconosciuto come potente anti-infiammatorio.

Pinene Terpeni

COSA SONO I TERPENI?

I terpeni sono sostanze che forniscono alle diverse varietà di cannabis il loro aroma distintivo e il gusto piacevole. I terpeni, proprio come i cannabinoidi, vengono prodotti all'interno di minuscole ghiandole a forma di fungo, presenti sulla superficie dei fiori e delle foglie di cannabis. Queste piccole ghiandole, chiamate tricomi, possono essere paragonate a fabbriche in miniatura, produttrici della resina che contiene tutte queste molecole benefiche. Esse donano alle gemme il tipico aspetto brillante e coperto di cristalli.

Proprio come i cannabinoidi, i terpeni si trovano in gran quantità all'interno delle piante di cannabis. È noto che tali piante contengano oltre 200 terpeni. Anche se questa può sembrare una cifra enorme, esistono più di 20.000 terpeni diversi in natura. Essi sono stati classificati in due categorie principali in base al peso delle molecole. Il pinene è considerato un terpene "primario", mentre altre molecole più piccole sono classificate come terpeni "minori".

Inoltre, esistono due diverse varietà di pinene. L'α-pinene è quello che produce il caratteristico odore negli aghi di pino e nel rosmarino, il β-pinene è la molecola responsabile dell'inconfondibile aroma di basilico e aneto.

I TERPENI POSSONO ALTERARE LO SBALLO

Detto questo, la presenza di pinene nella cannabis provoca altri effetti oltre al semplice odore. La molecola può determinare il tipo di sballo provocato da una varietà, e la sua intensità. Per questo motivo, il pinene e gli altri terpeni sono importanti tanto quanto i cannabinoidi per i fumatori al momento della scelta di una varietà, per uso ricreativo o terapeutico. Ad esempio, il pinene è noto per aumentare l'attenzione, mentre il terpene mircene ha un effetto sedativo. Si è anche scoperto che il pinene attenua la potenziale perdita di memoria a breve termine, spesso provocata da un'eccessiva assunzione di THC. Inoltre può essere utile per combattere sensazioni negative come la paranoia, se una persona ha fumato più di quanto riesca a tollerare. Pertanto, il pinene è un terpene fondamentale, che dovrebbe essere ricercato da coloro che desiderano gli effetti terapeutici della cannabis, ma talvolta hanno difficoltà a gestire i suoi potenziali lati negativi.

Pinene Cannabis Terpeni

IL PINENE HA UN FORTE POTENZIALE TERAPEUTICO

Tanto per cominciare, si è scoperto che l'α-pinene è un efficace broncodilatatore. Ciò significa che questo terpene favorisce l'apertura delle vie respiratorie. Il valore terapeutico di questo meccanismo può essere applicato a condizioni respiratorie come l'asma. Tali scoperte sono state pubblicate nella rivista Inhalation Toxicology. Gli studi suggeriscono che questi effetti potrebbero essere benefici anche per gli impiegati e gli operai che lavorano nelle imprese di traslochi e pulizie.

Altre ricerche hanno scoperto che il pinene offre una efficace azione protettiva sui polmoni contro certi tipi di infezioni virali. Uno studio pubblicato nella rivista Molecules afferma che sia l'alpha che il ß-pinene sono utili nella soppressione del virus della bronchite. Secondo questa ricerca, alpha e ß-pinene potrebbero essere considerati potenziali medicinali contro le infezioni da virus della bronchite.

Un ulteriore studio pubblicato dal medico Ethan Russo sta analizzando il vero potenziale terapeutico del pinene e degli altri terpeni. Russo fornisce una breve descrizione della natura dei terpeni: " I terpenoidi condividono un antenato con i fitocannabinoidi, e sono componenti di gusti e fragranze comuni nella dieta alimentare degli esseri umani, e sono stati 'generalmente riconosciuti come sicuri' dalla Food and Drug Administration ed altri enti governativi. I terpenoidi sono piuttosto potenti ed influenzano i comportamenti animali ed umani se inalati dall'ambiente esterno, a livello di siero in concentrazioni a cifra singola."

Russo sottolinea che il potenziale terapeutico dei terpeni è ampio, e che essi hanno la capacità di agire in sinergia con i cannabinoidi, provocando potenti effetti terapeutici. Egli afferma: "Essi presentano effetti terapeutici unici, che possono contribuire in modo significativo all'effetto entourage degli estratti medicinali a base di cannabis. Un'attenzione particolare verrà dedicata all'interazione fitocannabinoidi-terpenoidi, che potrebbe produrre un'azione utile nel trattamento di dolore, infiammazione, depressione, ansia, dipendenza, epilessia, cancro, infezioni micotiche e batteriche (incluse le infezioni da Staphylococcus aureus resistenti alla meticillina)."

Forse una delle più sbalorditive ricerche sull'α-pinene è quella pubblicata nella rivista Biologia. Lo studio mirava ad esaminare le proprietà antitumorali dell'alpha pinene, e i risultati incoraggiano ulteriori studi sul pinene come agente anticancro. La ricerca ha concluso: "Complessivamente, i nostri risultati suggeriscono che l'α-pinene abbia una limitata azione terapeutica come agente anticancro."

A-Pinene

 

ANTINFIAMMATORIO
BRONCODILATATORE
AIUTO PER LA MEMORIA
ANTIBATTERICO
Si trova anche negli aghi di pino

A-Pinene

Linalool

 

ANESTETICO
ANTICONVULSIVO
ANALGESICO
ANSIOLITICO
Si trova anche nella lavanda

Linalool

Beta-Caryophillene

 

ANTINFIAMMATORIO
ANALGESICO
PROTETTIVO PER LE CELLULE DEL TRATTO DIGESTIVO
Si trova anche nel pepe nero

Beta-Caryophyllene

Myrcene

 

CONTRIBUISCE ALL’EFFETTO SEDATIVO DELLE INDICA FORTI
AIUTO PER IL SONNO
RILASSANTE MUSCOLARE
Si trova anche nel luppolo

Myrcene

Limonene

 

TRATTA IL RIFLUSSO GASTRICO
ANSIOLITICO
ANTIDEPRESSIVO
Si trova anche negli agrumi

Limonene
 

VARIETÀ CON ALTI LIVELLI DI PINENE

Con tutte queste informazioni interessanti a disposizione sul pinene, vale la pena dare un'occhiata alle varietà che contengono buone quantità di questo terpene, esplorandone i suoi effetti.

HAZE BERRY

Haze Berry è una delle varietà più apprezzate nella scena californiana della cannabis terapeutica. Questa pianta è figlia di due emblematiche varietà: Blueberry e Shining Silver Haze. Come suggerisce il nome, la Haze Berry si distingue soprattutto per i suoi profumi e sapori dolciastri di frutti di bosco. Tuttavia, la presenza di pinene aggiunge anche un leggero tocco di pino alla miscela. La Haze Berry è a predominanza sativa con un 80% di genetica sativa ed un 20% indica. Questo rapporto si traduce in una varietà altamente stimolante e creativa, perfetta da fumare prima di un incontro sociale, un concerto o un'attività lavorativa che richiede concentrazione. La genetica indica contribuisce inoltre a rilassare il corpo, ma senza interferire sulla produttività del consumatore. Con un contenuto di THC del 20%, la Haze Berry è una varietà molto potente che colpisce dopo pochi istanti.

La Haze Berry può essere coltivata con successo sia indoor che outdoor, dove tende a preferire le zone climatiche più miti. Quando riceve le giuste quantità di luce e fertilizzanti, può offrire impressionanti rese di 575g/m² quando cresce indoor, raggiungendo altezze comprese tra 60 e 100cm. Le piante coltivate all'aperto possono invece produrre raccolti da 600–650g/pianta, toccando altezze maggiori di 180cm. La Haze Berry completa il suo periodo di fioritura in 9–11 settimane.

Haze Berry

Haze Berry

Haze Berry Feminized

Genetic background Blueberry x Shining Silver Haze
Yield indoor 525 - 575 g/m2
Height indoor 60 - 100 cm
Flowering time 9 - 11 weeks
THC strength THC: 20% (aprox.) / CBD: Medium
Blend 80% Sativa, 20% Indica
Yield outdoor 600 - 650 g/per plant (dried)
Height outdoor 160 - 180 cm
Harvest time Late October
Effect Extremely stoned long-lasting and body relaxing
 

Buy Haze Berry

OG KUSH

La OG Kush nasce nel paradiso della coltura cannabica della California settentrionale, ma si è diffusa in tutto il mondo diventando un fenomeno globale. Forse, la caratteristica più distintiva di questa varietà è il suo intenso e familiare aroma di agrumi, pino e frutta. Le infiorescenze della OG Kush contengono alte concentrazioni di pinene, noto per aumentare la concentrazione e per contrastare la perdita di memoria a breve termine (spesso associata agli effetti della cannabis). La OG Kush è il risultato dell'incrocio tra Chemdawg, Lemon Thai e Pakistani Kush e il suo patrimonio genetico è composto da un 75% di genetica indica ed un 25% sativa. Questa varietà a predominanza indica provoca un profondo rilassamento corporeo ed allontana efficacemente lo stress. Perfetta da assumere la sera. Le sue cime contengono fino ad un 19% di THC.

La OG Kush predilige i climi miti e cresce molto bene indoor, dove può produrre dai 425 ai 475g/m² e crescere fino a 160cm d'altezza. All'aperto, coltivata direttamente in terra, produce raccolti più che decenti di 500–550g/pianta, toccando i 220cm d'altezza. La OG Kush completa il suo periodo di fioritura in 7–9 settimane, mentre all'aperto è pronta per essere raccolta nel mese di ottobre.

OG Kush

OG Kush

OG Kush

Genetic background Chemdawg x Lemon Thai x Pakistani Kush
Yield indoor 425 - 475 gr/m2
Height indoor 90 - 160 cm
Flowering time 7 - 9 weeks
THC strength THC: 19% (aprox.) / CBD: Medium
Blend 25% Sativa, 75% Indica, 0% Ruderalis
Yield outdoor 500 - 550 g/per plant (dried)
Height outdoor 180 - 220 cm
Harvest time October
Effect Relaxing and full of flavour
 

Buy OG Kush

 

ROYAL JACK AUTOMATIC

Royal Jack Automatic prende il nome dal leggendario attivista e scrittore Jack Herer. Ciò che le manca in altezza viene ampiamente compensato dai suoi potenti aromi e forti effetti. Inoltre, le sue dimensioni sono perfette per i coltivatori più discreti che vogliono mantenere nascoste le proprie colture. La Royal Jack Automatic è il risultato dell'incrocio tra una Jack Herer ed una varietà ruderalis, che le ha trasmesso la sua proprietà autofiorente. Le cime contengono un 16% di THC, con alte concentrazioni di pinene e di altri terpeni che apportano fragranze di pepe, erbe, spezie e pino. È a predominanza leggermente sativa e provoca un effetto stimolante e creativo.

La Royal Jack Automatic è facile da coltivare e richiede poco lavoro e poche attenzioni. La sua natura autofiorente non richiede modifiche nel suo ciclo di luce e le sue dimensioni ridotte le consentono di crescere praticamente ovunque. Nelle colture indoor, le piante raggiungono altezze piuttosto facili da gestire di 40–80cm e producono 350–400g/m². Anche all'aperto le piante mantengono altezze piuttosto discrete, ideali per le colture guerrilla, e producono dai 70 ai 120g/pianta. I coltivatori non dovranno aspettare molto per raccogliere la Royal Jack Automatic, visto che passa dalla semina al raccolto in 9–10 settimane.

Royal Jack Auto

Royal Jack Automatic

Royal Jack Automatic Royal Queen Seeds

Genetic background Jack Herer x Ruderalis
Yield indoor 350 - 400 g/m2
Height indoor 40 - 80 cm
Flowering time 6 - 7 weeks
THC strength THC: 16% (aprox.) / CBD: Low
Blend 40% Sativa, 30% Indica, 30% Ruderalis
Yield outdoor 70 - 120 g/per plant (dried)
Height outdoor 60 - 80 cm
Harvest time 9 - 10 weeks after planting
Effect A motivating and inspiring feeling
 

Buy Royal Jack Automatic

SWEET SKUNK AUTOMATIC

Sweet Skunk Automatic è una pianta di cannabis piuttosto robusta che può essere coltivata quasi ovunque. Questa caratteristica, insieme alle sue dimensioni compatte, la rendono una varietà molto indicata per le colture furtive e per gli spazi limitati. La Sweet Skunk Automatic è il risultato dell'incrocio tra Early Skunk, Critical ed una ruderalis. È infatti composta per un 10% da genetica sativa, un 60% indica ed un 30% ruderalis. Fumare una canna o un bong carichi di queste infiorescenze provoca un effetto che rilassa il corpo, riduce lo stress ed ispira nuovi pensieri e idee. Le sue cime sono cariche di terpeni, tra cui il pinene, che danno origine a profumi e sapori di pino, con fragranze dolci e speziate. La Sweet Skunk Automatic contiene fino ad un 15% di THC.

La Sweet Skunk Automatic è molto facile da coltivare e richiede poche attenzioni. Le piante coltivate indoor possono produrre 400–450g/m² e raggiungere altezze comprese tra 40 e 80cm. All'aperto, offrono dai 60 ai 110g/pianta e diventano leggermente più grandi, dai 60 ai 100cm d'altezza. La Sweet Skunk Automatic è pronta per essere raccolta dopo appena 8–9 settimane dalla germinazione.

Sweet Skunk Auto

Sweet Skunk Automatic

Sweet Skunk Automatic Royal Queen Seeds

Genetic background Early Skunk x Critical x Ruderalis
Yield indoor 400 - 450 g/m2
Height indoor 40 - 80 cm
Flowering time 6 - 7 weeks
THC strength THC: 15% (aprox.) / CBD: Low
Blend 30% Sativa, 50% Indica, 15% Ruderalis
Yield outdoor 60 - 110 g/per plant (dried)
Height outdoor 60 - 100 cm
Harvest time 8 - 9 weeks after germination
Effect Cerebral and uplifting
 

Buy Sweet Skunk Automatic

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out