Da un punto di vista generale, le cime di Cannabis sono particolarmente famose per il loro aspetto "congelato" dai tricomi e per la produzione di THC e CBD all'interno delle preziose gemme resinose. Tuttavia, affrontando la questione dal punto di vista della ricerca medica, la Cannabis contiene oltre 400 componenti naturali e, grazie alla ricerca e al progresso, gli scienziati hanno individuato oltre 66 cannabinoidi.

Che cos'è l' "Effetto Entourage"?

Raphael Mechoulam è uno scienziato pluridecorato che ha svolto numerose ricerche nel campo della Cannabis. Nel 1964 fu la prima persona ad aver isolato il THC, permettendo la successiva produzione di un farmaco, disponibile dietro prescrizione medica, a base di THC sintetico, conosciuto come Marinol. Il Marinol veniva usato per pazienti in cura chemioterapica, ma già allora diversi medici ritenevano che fosse un sostituto povero dell'originale. Ricerche successive dimostrarono che tutti i cannabinoidi agiscono simultaneamente fra loro, agendo terapeuticamente, quindi aver isolato esclusivamente il THC portava ad effetti differenti rispetto a quanto avviene quando agisce in combinazione con altri terpeni e cannabinoidi.

Combinare diversi cannabinoidi influisce differentemente sul cervello

Durante le ricerche degli anni '60, condotte da Raphael Mechoulam, emerse come la Cannabis possa essere utilizzata integralmente, per poterne sfruttare l'azione combinata dei suoi componenti. La BBC ha addirittura realizzato un programma durante il quale è stata somministrata ad una giornalista una dose di THC e, successivamente, una dose di THC e CBD contemporaneamente. Il risultato è stato che il THC da solo le aveva provocato una sensazione di tristezza e cattivo umore, mentre, assumendo il mix di THC e CBD, si è sentita molto felice ed in preda a risate incontrollabili.

Effetto Entourage

Effetti terapeutici di cannabinoidi e terpeni

La Stanley Brothers del Colorado spalancò le porte alla medicina alternativa, quando creò una varietà ricca di CBD destinata ad una ragazzina di nome Charlotte Figi. Questa varietà, successivamente divenuta famosa come "Charlotte's web", e l'estratto ottenuto da questa pianta, vennero usati per ridurre il numero elevato di attacchi giornalieri che affliggevano la bambina. Il CBD è famoso per le sue molteplici applicazioni in caso di malattie e disturbi vari, rendendo possibile un miglioramento nella qualità della vita di tutti i giorni. Il CBD, oggi, viene impiegato per il trattamento di SM, Morbo di Crohn, Parkinson, diabete, nausea, lesioni della colonna vertebrale, glaucoma, cancro, epilessia, osteoporosi, depressione e molto altro ancora.

Esempi medici dell'effetto entourage

Lo spray conosciuto con il nome di Sativex è un ottimo esempio di come agisca l' "Effetto Entourage", sfruttando tutti i terpeni presenti nelle piante, ma anche i cannabinoidi e il legame che tra essi si stabilisce, come se si trattasse di un'enorme catena chimica. Il Sativex viene prodotto dalla GW Pharmaceuticals, che ha base nel Regno Unito, ed è ciò che il presidente della società, Dr. Geoffrey Guy, ha definito la dimostrazione di come i composti terapeutici di cannabinoidi e terpeni agiscano insieme in maniera armonica...

"Oltre un decennio di sperimentazioni hanno rivelato che l'estratto di un'intera pianta, creata per contenere approssimativamente la medesima quantità di THC e CBD, in aggiunta alle altre componenti della pianta, era molto più efficace nella riduzione di dolori e spasmi della SM rispetto ad un farmaco contenente un singolo composto. È possibile che la combinazione multipla di singoli componenti giochi un ruolo determinante, oppure l'effetto potrebbe risultare dalla loro interazione all'interno dell'organismo, o che sia provocato da una combinazione di entrambi i fattori".

Combinazione di Terpeni e Cannabinoidi

Fino ad ora sono stati scoperti 120 terpeni nella Cannabis ed è loro la responsabilità dei preziosi aromi e delle fragranze che associamo a questa pianta. I terpeni si trovano naturalmente in tutto il mondo e il profumo è un primo esempio di come i terpeni vengano isolati e preservati. Ad esempio: se mangiate un mango e, poi, fumate Cannabis, i terpeni del mango appena ingerito andranno ad interagire in maniera naturale con gli altri terpeni presenti non solo nel mango stesso, ma anche con quelli presenti nella Cannabis. Il risultato è un "high" differente o una fusione fisica, a seconda dell'alchemia dei cannabinoidi che agiscono congiuntamente nel vostro cervello.

Diamo un'occhiata ad alcune delle componenti identificate

• Cannabigerolo (CBG);

• Cannabicromene (CBC);

• Altri Cannabidioli (CBD);

• Altri Tetraidrocannabinoli (THC);

• Cannabinolo (CBN)

• Cannabinodiolo (CBDL);

• Cannabiciclolo (CBL)

• Cannabielsoino (CBE)

• Cannabitriolo (CBT)

• Composti azotati (27)

• Amminoacidi (18)

• Proteine (3),

• Glicoproteine (6),

• Enzimi (2),

• Zuccheri e relative componenti (34)

• Idrocarburi (50),

• Alcool semplici (7),

• Aldeidi (13),

• Chetoni (13),

• Acidi semplici (21),

• Acidi grassi (22),

• Esteri semplici (12),

• Lattoni (1),

• Steroidi (11),

• Terpeni (120),

• Fenoli non cannabinoidi (25),

• Flavonoidi (21),

• Vitamine (1),

•  Pigmenti (2),

• altri elementi (9).

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out