È Sicuro Toccare i Semi di Cannabis con le Mani Nude?

Published :
Categories : Cannabis Blog

È Sicuro Toccare i Semi di Cannabis con le Mani Nude?

Quando un seme fallisce in fase di germinazione, la gente è solita accusare la mala sorte o la genetica di scarsa qualità, ma la ragione potrebbe essere un'altra: noi stessi.

Di primo acchito, alla domanda se toccare semi di Cannabis a mani nudi sia ok, verrebbe da rispondere naturalmente sì! Perché dovrebbe essere altrimenti? Beh, dipende da chi vi risponderà, ma sappiate che toccarli potrebbe causare danni irreversibili, soprattutto se decideste di conservare i semi a lungo.

LA STORIA DEL POTENZIALE PERDUTO

Non è così raro che, acquistando erba in strada, si possano trovare dei semi tra le cime. E, solitamente, la cosa dà piuttosto fastidio, a meno che non troviate un seme particolarmente interessante, da trattare coi guanti e tenere come un bene prezioso, maneggiato con reverenza e conservato per una futura coltivazione. Tuttavia, al momento della germinazione, il seme appare floscio e assolutamente incapace di germogliare.

In molti, normalmente, danno la colpa alla mala sorte o alla genetica, senza considerare che la causa possa essere un'altra, come, ad esempio, il fatto che un coltivatore alle prime armi potrebbe aver maneggiato i semi con le dita nude. Questo tipo di problema risiede nel fatto che le nostre dita sono ricoperte di oli essenziali e, per quanto noi non ce ne accorgiamo, li passiamo sul seme nel momento in cui lo tocchiamo. Se li doveste conservare per lungo tempo senza seminarli, questa contaminazione potrebbe compromettere l'integrità del seme stesso, con un conseguente completo fallimento in fase di germinazione.

PERCHÉ CORRERE IL RISCHIO?

Il dibattito è acceso fra coltivatori e "breeder", soprattutto quando non si sono mai avuti problemi nel germogliare semi maneggiati. Mentre se doveste rivolgere la domanda a biologi o botanici, vi risponderebbero che, dal loro punto di vista di esperti, gli oli possono agire negativamente sui semi, soprattutto se conservati a lungo.

Chi ha ragione, dunque? I "breeder" della Cannabis sono, chiaramente, in grado di coltivare semi anche dopo averli toccati, quindi non si può dire che si tratti di una considerazione definitiva, ma, allo stesso tempo, esistono prove scientifiche che suggeriscono che si tratti di una pratica pericolosa. Se doveste chiedercelo... perché correre il rischio? Probabilmente non avrete alcun problema se, una volta acquistati, andrete a seminarli in terra immediatamente. Ma se avete in progetto di conservarli, perché non usare un paio di guanti oppure delle pinzette? Toccare i semi di Cannabis a mani nude non è una immediata condanna a morte, ma, di fronte anche alla più piccola possibilità che farlo possa compromettere la germinazione, e questo sì che sarebbe pericoloso, allora usare qualche precauzione aggiuntiva potrebbe ricompensare lo sforzo.