La marijuana ha sempre avuto la capacità di conquistare le masse. Le ragioni sono soprattutto dovute ai suoi effetti stimolanti, ma anche ai movimenti pro-Cannabis che hanno giocato un ruolo fondamentale nella crescente accettazione del suo uso. Tuttavia, sostenere la sua causa non sembra bastare. Il proibizionismo della Cannabis del ventesimo secolo ha dato vita ad una subcultura di consumatori di marijuana orgogliosi di poter mostrare sui propri abiti questa leggendaria foglia. Ciò ha spinto numerose aziende a lanciare sul mercato magliette ed altri indumenti con chiari riferimenti a questa distintiva immagine.

Sebbene la marijuana abbia fatto la sua comparsa nel mondo della moda già diversi anni fa, solo negli ultimi anni ha fatto il grande salto verso l'alta moda internazionale. Se si tratta di nuove tendenze, potete stare certi che la Cannabis è assolutamente "in". Se da una parte celebrità e personaggi del mondo dello spettacolo si stanno facendo vedere con abiti raffiguranti immagini cannabiche, dall'altra non possiamo ignorare il legame sempre più forte tra Cannabis e arte.

IL FUTURO DELLA MODA ISPIRATA DALLA CANNABIS

Indossare indumenti con temi correlati alla Cannabis è sempre stata una dichiarazione d'affetto nei confronti della pianta. Oggi, le forme sono molto più raffinate ed eleganti, per soddisfare una nuova generazione di consumatori e sostenitori della legalizzazione. La moda della Cannabis sta evolvendo rapidamente. Come una versione molto più pacata del look "heroin chic" diffuso da Kate Moss, il nuovo "look" della marijuana sembra avere un impatto molto positivo e pacifico nei confronti delle "fashion community". Qual è il futuro della moda cannabica? Grazie alle recenti riforme sull'uso e sulla vendita della Cannabis, questa nuova tendenza sembra destinata a crescere esponenzialmente.

COSA OFFRE IL MERCATO?

Gli articoli d'abbigliamento fatti in canapa circolano ormai da centinaia di anni. Oggi, la loro vendita sta crescendo. La canapa è un materiale fibroso particolarmente adatto per la filatura e la tessitura di abiti. Le collezioni di indumenti fatti in canapa stanno riscontrando sempre più successo in passerella (firmate da alcune delle più prestigiose case di moda). E se anche il talent show statunitense Project Runway non dovesse appoggiare (ancora) questa nuova tendenza, siamo certi che prima o poi qualche produttore proporrà l'uso di questo materiale. D'altronde, in un episodio di Project Runway ai concorrenti fu chiesto di disegnare abiti con tele di canapa.

Ovviamente, anche le marche di articoli sportivi stanno lanciando capi d'abbigliamento per il tempo libero, mostrando in bella vista un logo o un simbolo in riferimento alla Cannabis. Dai top per donna ai calzini, questi articoli stanno ottenendo un successo enorme, ispirando gli stilisti ad elevare la moda cannabica a livelli artistici mai visti prima.

Cannabis Markt Produkte Fibra

GIOIELLERIA

Altri settori dove la Cannabis sta riscontrando un enorme successo sono quelli del merchandising e della gioielleria. Dagli orecchini ai braccialetti, dalle penne ai fermagli, sempre più articoli richiamano l'immagine della marijuana.

I gioielli cannabici hanno ormai invaso Hollywood. Questa tendenza è chiaramente visibile nei lavori della designer Jacquie Aiche. Fondata nel 2007, la sua linea di gioielli Sweet Leaf ha attirato l'attenzione di importanti celebrità per la loro eleganza e la loro evidente simbologia cannabica. Troviamo celebrità del calibro di Rihanna, Kendall Jenner e Bianca Barnhill, ma questi accessori di lusso hanno già debuttato anche nella Casa Bianca. Una borsetta in pelle di serpente di questa collezione può arrivare a costare fino a 2000$!

Il merchandising correlato alla Cannabis sta mostrando un profondo restyling in questo 21° secolo. Ciò sta spianando la strada agli accessori di fascia alta, come accendini, vaporizzatori e, ovviamente, cristalleria di lusso. Ciò che entusiasma di più il pubblico sono sicuramente gli articoli con una doppia funzionalità. Ad esempio la collana-grinder lanciata sul mercato da una rinomata marca di moda, Vetements, nel 2016.

L'ALTA MODA CANNABICA

Le raffigurazioni della foglia di Cannabis impresse sui capi d'abbigliamento stanno crescendo esponenzialmente in questi ultimi anni. Il direttore creativo della Moschino, Jeremy Scott, lanciò nel 2012 il logo Adidas in versione cannabica. Mara Hoffman debuttò nel 2015 con una collezione di primavera dove le foglie di Cannabis erano presenti su abiti e pantaloni. Alexander Wang seguì questa tendenza, incorporando disegni in bianco e nero della foglia sulla sua collezione di autunno 2016.

La principale attività di cannabis in tessuto couture

CONSAPEVOLEZZA & ACCETTAZIONE DELLE PRINCIPALI CASE DI MODA

Il settore legale della Cannabis ha già celebrato i 7 miliardi di dollari incassati dagli Stati Uniti nel 2016. Si prevede che il tasso di crescita annuale dei prossimi anni sarà intorno al 17%. Se consideriamo anche il mercato ricreativo del Canada e i recenti sviluppi del Messico, è lecito pensare che la marijuana dominerà presto l'emisfero occidentale.

Il "cannabusiness" è stato finora guidato da aziende altamente specializzate nel settore. Tuttavia, la situazione sta rapidamente cambiando. Le principali marche hanno sempre agito con estrema precauzione prima di lanciare un capo d'abbigliamento con chiari riferimenti alla marijuana, sia per il proibizionismo che per il rischio di perdere parte dei clienti. Tuttavia, la moda può essere una forte arma di persuasione di massa, grazie alla quale un numero sempre maggiore di cittadini sarebbe incoraggiato ad accettare l'uso di questa pianta. I designer più anticonformisti stanno già azzardando il lancio di nuovi prodotti correlati con la marijuana, e presto verranno seguiti dalle più prestigiose case di alta moda.

Questa inversione di tendenza è alimentata anche dal connubio tra celebrità, moda e cultura cannabica. I più prestigiosi stilisti della moda di New York City e Los Angeles stanno già navigando nelle acque grigie della depenalizzazione della Cannabis. Lentamente, ma inesorabilmente, saranno sempre di più i brand interessati ad incorporare la Cannabis nelle proprie strategie commerciali. La prima campagna cittadina per i consumatori di marijuana a fini terapeutici ha appena ottenuto luce verde dalle autorità di New York. E la Fashion Week non sembra intenzionata a voler rimanere indietro.

IL FUTURO DELLA MODA CANNABICA

Cos'ha in serbo per noi il futuro della moda? Probabilmente dovremo aspettare ancora qualche anno prima di vedere capi d'abbigliamento in puro stile cannabico nei negozi sotto casa. Tuttavia, non appena si comprenderanno le possibili strategie da adottare, le aziende valuteranno l'eventuale finanziamento di nuove strategie per sviluppare tale tendenza. Stanno già circolando agenzie pubblicitarie incentrate sul "rebranding" a sfondo cannabico, finalizzate a rappresentare questa pianta in un modo più trasparente e meno stigmatizzato.

La moda cannabica sta spalancando le porte ad un mondo sempre più aperto alle riforme sull'uso della marijuana. Oggi, il settore della moda sta ancora cercando la giusta ispirazione per rivoluzionare il mercato, ma date le dimensioni internazionali di quest'industria, siamo certi che assisteremo ad una nuova ed eccitante tendenza.

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out