Tra tutte le varietà di cannabis che regalano momenti di piacere ai fumatori, c’è un nome che si colloca al di sopra di tutti gli altri.


Tra tutte le varietà di cannabis che regalano momenti di piacere ai fumatori, c’è un nome che si colloca al di sopra di tutti gli altri. Si tratta dello Skunk, nello specifico dello Skunk #1, ampiamente considerato la varietà genetica classica per quasi tutti i tipi di fumo soddisfacenti associati alla cannabis. È stato appositamente coltivato da differenti tipologie di cannabis, e le varietà colombiana, messicana e afgana sono state combinate per ottenere un risultato genetico che contiene l’85% di Sativa e il 25% di Indica. Si pensa che sia la prima varietà di cannabis realmente ibrida in commercio, che va stabilizzata con qualità resistenti alle malattie e ai parassiti.

È una scelta ideale per chi sa quanto siano negativi gli effetti provocati sulla crescita da vari parassiti e dalle malattie delle piante. In media lo Skunk #1 ha un tempo di fioritura rapido, pari a circa 60 giorni, e cresce bene in territori idroponici o biologici, ma in generale la maggioranza dei conoscitori della cannabis preferisce che questa varietà sia coltivata biologicamente nel terreno per ottenere un sapore migliore. Per coloro che amano la delicata arte di coltivare la cannabis, la varietà dello Skunk #1 riveste l’influenza maggiore su centinaia degli ibridi moderni disponibili oggigiorno. Infatti la forza e la qualità di questa varietà sono talmente famose e apprezzate che la sola parola, “skunk”, rimanda a un termine generale per indicare la marijuana o la cannabis.

Perché il nome Skunk?
L’originale Skunk #1 aveva un odore più simile alla puzzola (skunk), come se il vero animale avesse appena rilasciato il suo spruzzo. Ma la maggior parte delle varietà di skunk disponibili oggi ha un aroma molto forte, estremamente potente, dolce e puzzolente, con sottotoni leggeri, quasi di agrumi. Quindi non si tratta di un disgustoso odore di una puzzola, ma più di un tipo di aroma da cui si è attratti e non da cui si scappa. Per coloro che lo coltivano, lo Skunk #1 è ritenuto una varietà facile da far crescere. Esso tende ad avere un colore verde più scuro nelle foglie, dovuto alla sua ascendenza afgana, e completa il suo ciclo di fioritura velocemente, con rami forti e vigorosi, e steli che supportano il peso del bocciolo. Inoltre si ritiene che abbia un blocco naturale contro lo sviluppo della muffa sulla pianta, a causa dell’elevato tasso di calyx nelle foglie, che permette un flusso d’aria superiore nella pianta. Maggiore è il flusso d’aria, minore è la possibilità che si raccolga l’umidità e si formi la muffa. Ad ogni modo altre persone hanno discusso quest’aspetto, sulla base del fatto che nelle ultime 6 settimane di fioritura lo skunk tenderà a produrre un fiore più alto in proporzione alle foglie, che non favorisce nello stesso modo il flusso dell’aria ma è molto facile da curare, e consente di togliere le foglie in eccesso attorno ai boccioli.

Spesso i coltivatori hanno optato per i semi femminizzati della varietà Skunk #1. Un seme femminizzato, come dice il nome stesso, darà origine a una pianta femminile. Sono le femmine a produrre il bocciolo, che sarà poi fumato dai consumatori di cannabis. A seconda del paese in cui vivi, puoi ordinare i semi di cannabis della varietà Skunk #1 dalla Royal Queen Seeds, una popolare banca dei semi specializzata in varietà specifiche di cannabis. Pertanto non accadrà più di far crescere una pianta per poi accorgersi, al momento della fioritura, che si tratta di un maschio. Un singolo maschio nella stanza può stimolare le femmine a produrre molti semi, invece di far concentrare la loro energia sul bocciolo o sulla fioritura. E per i venditori, una borsa piena di semi non attrae i consumatori. I semi equivalgono a un peso maggiore, e tutti voglio avere il peso nel bocciolo, non dai semi.

Dal punto di vista dell’uso medico della marijuana, lo Skunk #1 è considerato la varietà migliore quando si ha bisogno di un’eccitazione duratura che crei buonumore, senza provare quel senso pesante di imprigionamento, che dà il desiderio di sprofondare nel divano. Poiché la varietà dello Skunk #1 è principalmente una Sativa, essa genera sensazioni di euforia ed energia elevate, rispetto ad altri elementi che sono invece maggiormente rintracciabili nelle varietà di Indica, che tendono a sviluppare per lo più un senso di sonnolenza. Pertanto i pazienti che sono inclini a soffrire di un dolore prolungato, di ansia, di depressione, di emicranie e di stress, sono propensi ad assumere lo Skunk #1 per rendere più sopportabile la loro situazione.


Skunk # 1 Femminizzati semi di piante infestanti di cannabis
Come sulla storia dello Skunk #1, è stato aperto un dibattito anche sulle vere origini di questa varietà, ed è possibile ipotizzare che si tratti di qualcosa che esiste da lungo tempo. Considerando il fatto che in molti paesi la cannabis è ritenuta illegale, numerosi blitz nel settore farmaceutico hanno completamente distrutto le varietà di cannabis dando fuoco alle piante, pertanto su questo argomento non sarebbe sicuramente possibile fare una ricerca nella biblioteca della propria città, e, infatti, circolano due storie diverse sulle origini di questa varietà. Ciò detto, l’opinione generale è che all’inizio degli anni ’70 in California l’Afghani, la Columbian Gold e l’Acapulco Gold vennero combinate per dare origine alla varietà dello skunk. Il risultato finale ha creato una varietà semplice e forte, che attira meno parassiti e muffa, e rilascia una elevata sensazione di piacere e un sapore gradevole.

Molti rapper famosi sono a favore dello skunk, in particolare quando si parla del fumo della marijuana. Il noto artista rap The Notorious B.I.G ha scritto una popolare canzone dal titolo "Juicy". Questo rap menziona specificatamente il fumo dello skunk nella strofa: "I smoke skunk with my peeps all day" (Io fumo lo skunk con le mie caramelle tutto il giorno). Anche Snoop Dogg, che oggi si fa chiamare Snoop Lion, cita lo skunk nei versi dei suoi rap. La sua canzone dal titolo "Who Got Some Gansta Shit", a un certo punto dice "I sees the indo with skunk" (Io vedo l’indo con lo skunk). L’elenco dei rapper famosi a favore dello skunk è abbastanza lungo, ma è sufficiente dire che il rap è una forma d’arte creativa che richiede che le parole scorrano come l’acqua. E ogni artista può affermare che il fumo della marijuana, soprattutto dello Skunk #1, ha un profondo impatto positivo sulla creatività.

Quindi, quando si tratta di fumare o coltivare, la maggioranza degli esperti in materia preferisce lo Skunk #1.

Acquista Skunk # 1 semi di cannabis femminilizzati in linea

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out