Il 420 si festeggia il 20 aprile di ogni anno. O ogni giorno alle 4:20, dipende da quanto spesso amate festeggiare. Il numero 420 è diventato il simbolo della celebrazione di tutto ciò che riguarda la cannabis.

Ma i fan della ganja sono diventati ancora più scrupolosi. Ultimamente il termine “710” ha ricevuto molta attenzione dalla community della marijuana, e viene usato per celebrare, nello specifico, i concentrati di cannabis.

COS'È IL 420 E COME È DIVENTATO POPOLARE?

Il 420 è una ricorrenza che celebra la cannabis e tutta la cultura associata a questa pianta. Il numero si riferisce alla data del 20 aprile, ma può essere usato anche per indicare le ore 4:20, o semplicemente l'apprezzamento verso la ganja.

Da quando la marijuana si è affermata nella cultura mainstream, la popolarità del 420 è esplosa. Quella che un tempo era una festa non ufficiale, celebrata in segreto, oggi è una giornata di festeggiamenti pubblici. Gli "Smokeouts" sono ormai eventi ricorrenti in tutte le zone dove le leggi sulla marijuana sono più tolleranti. Dopo la legalizzazione della cannabis ricreativa in Canada nel 2018, lo smokeout del 20 aprile 2019 ha radunato oltre 150.000 persone per celebrare l'evento.

Molti cercano di capire come sia nato il termine 420. Qualcuno afferma che questo numero è un codice di polizia che indica l'atto di fumare il luogo pubblico. Secondo altri, 420 è il numero della stanza d'hotel preferita dai Grateful Dead quando sono in tour. Tuttavia, queste supposizioni sono state ampiamente smentite.

La vera origine del termine risale ai primi anni '70, ed è collegata alla San Rafael High School, in California. L'espressione venne coniata da un gruppo di 5 studenti che si incontravano regolarmente fuori dalla scuola alle 4:20 del pomeriggio per fumare cannabis. Il termine si è poi diffuso in tutta la California, e nel resto degli Stati Uniti e del mondo.

COS'È IL 710?

Il 710 si riferisce al 10 di luglio, proprio come il 420 sta ad indicare il 20 di aprile. Questa data è stata scelta perché il termine 710 somiglia alla parola "oil" al contrario. Se 420 è l'orario giusto per accendere uno spinello, 710 è il momento per afferrare il dab rig e assaporare qualche delizioso concentrato. Ma qualcuno prende decisamente sul serio questo evento. La 710 Degree Cup è una gara in cui si valutano diversi concentrati. Si svolge ogni anno il 7 luglio, e nel 2019 arriverà alla sua 3ª edizione.

Come il 420, anche le origini del 710 sono circondate da un alone di mistero. Si ritiene che l'evento sia stato celebrato per la prima volta nel 2012 (l'anno della prima "coppa 710"), ma i festeggiamenti hanno probabilmente avuto luogo anche prima di tale data. Nel corso degli anni, la legalizzazione della cannabis (e dei concentrati) in varie regioni degli Stati Uniti ha contribuito alla diffusione di questa festività.

E I CONCENTRATI?

Se non avete molta familiarità con i concentrati, forse vi starete domandando cosa sia il dabbing.

E I CONCENTRATI?

Il termine “concentrato” indica prodotti concentrati ottenuti dalla cannabis, come cere, shatter, crumble, distillati e oli concentrati. Tali prodotti vengono considerati concentrati per l'altissima quantità di THC che contengono (i distillati possono arrivare fino al 99%).

I dab sono sostanzialmente dei concentrati che vengono riscaldati su una superficie calda, in genere un chiodo ("nail"), e poi inalati tramite un dab rig. Il dabbing è un metodo di somministrazione in voga da circa un decennio. La legalizzazione ha regolamentato e migliorato le procedure di estrazione della cannabis, aumentando la popolarità dei concentrati.

Il 710 è ormai un evento consolidato? Forse. Di certo negli ultimi tempi ha ottenuto molta popolarità. Tuttavia, questo successo è strettamente collegato a quello dei concentrati. Il 710 resterà un giorno di festa anche se il dabbing andrà fuori moda? Solo il tempo potrà dircelo.

Ad ogni modo, con l'avanzamento della legalizzazione, l'aumento di popolarità dei concentrati e il perfezionamento delle tecniche di estrazione, i concentrati e il 710 resteranno probabilmente in circolazione anche nel prossimo futuro.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.