UNA GROW ROOM RICHIEDE UNA BUONA CIRCOLAZIONE DELL'ARIA

Le ragioni per ventilare una Grow Room sono semplici: le piante di cannabis hanno bisogno di aria fresca. Tutte le colture richiedono un'adeguata circolazione dell'aria. Ciò significa aria fresca ed ossigenata in entrata e aria calda e stantia in uscita. Molti coltivatori si trovano spesso a dover affrontare in un secondo momento i problemi derivanti da una ventilazione poco efficiente. Insetti, funghi e muffe adorano gli ambienti caldi ed umidi, con una scarsa circolazione dell'aria. Che vi piaccia o no, la ventilazione è essenziale nella coltura della cannabis.

All'aperto il vento fa circolare naturalmente l'aria e le piante di cannabis possono crescere forti e sane. Una brezza leggera rafforza gli steli ed aiuta le foglie delle piante a traspirare. Inoltre, ostacola l'arrivo degli sgradevoli parassiti che spesso circolano nelle piantagioni di marijuana. Se state coltivando indoor, controllate la ventilazione e garantite artificialmente gli scambi d'aria. Qui di seguito vi riportiamo alcuni consigli per la ventilazione di una coltura domestica standard.

COME VENTILARE UNA GROW BOX

La maggior parte dei coltivatori di marijuana domestici usa le Grow Box. I più moderni armadi Grow Box sono appositamente progettati per ospitare anche un sistema di ventilazione. L'unica cosa da fare è mettere insieme tutti i pezzi da installare. L'ideale sarebbe preventivare fin da subito l'installazione di un impianto di ventilazione come parte del progetto colturale. Le lampade che sceglierete e le dimensioni degli spazi che destinerete alla coltivazione determineranno il tipo di sistema di ventilazione che userete.

I quattro pezzi di cui non potrete fare a meno sono un ventilatore di immissione d'aria, un estrattore d'aria, condotti di ventilazione e nastro adesivo. Se dovete montare l'estrattore sulla parte superiore della Grow Box in sospensione sopra le piante, usate catene o fascette per cavi per fissarlo in corrispondenza del foro di ventilazione. A seconda del modello di armadio, il foro si può trovare in un angolo situato nella parte superiore o direttamente sulla sommità della Grow Box.

Ventola Della Stanza In Crescita Cannabis

ESTRATTORE D'ARIA

Assicuratevi di procurarvi condotti d'aria di dimensioni compatibili con quelle della vostra Grow Box, altrimenti avrete bisogno di morsetti e riduttori. Allineate il tubo di canalizzazione d'aria alla ventola dell'estrattore e fissatelo con nastro adesivo. Quindi fate passare i condotti attraverso il foro della tenda, evitando nei limiti del possibile le eventuali curve e piegature. All'estrattore può essere collegato anche un filtro ai carboni attivi, in sospensione dalla sommità dell'armadio. In alternativa potreste posizionare il filtro sul pavimento e l'estrattore nel foro presente sulla sommità della Grow Box, collegando il tutto con i condotti di ventilazione.

L'estremità del condotto d'aria all'esterno dell'armadio dovrà essere collegata ad una presa d'aria o una finestra, in modo da scaricare l'aria calda che si accumulerà dentro alla Grow Box. È altrettanto importante mantenere un buon flusso d'aria. I ventilatori a pinza o oscillanti sono più che sufficienti per ricreare una leggera brezza artificiale. Evitate quelli più potenti e non posizionateli troppo vicino alle piante, altrimenti potreste causare "bruciature da vento".

VENTOLA D'IMMISSIONE D'ARIA

L'aria dovrebbe essere sostituita ogni 1-2 minuti per mantenere ottimali temperature e umidità. L'obiettivo è creare una depressione o un'aspirazione, ovvero le pareti della vostra Grow Box dovranno muoversi verso l'interno quando il sistema di ventilazione sarà acceso e funzionante.

La ventola di immissione d'aria dev'essere posizionata vicino o a livello terra, ed inserita nel foro dell'angolo inferiore della Grow Box. Mantenete sempre i condotti d'aria in posizione retta e usate il nastro isolante per fissarli in posizione. Anche in questo caso i condotti esterni dovranno raggiungere una fonte di aria fresca, come una presa d'aria o una finestra. Più avanti vedremo come farlo in modo discreto.

Camera Di Coltivazione Dell'Estratto Di Cannabis

COME VENTILARE UNA MICRO-COLTIVAZIONE

I micro-coltivatori possono ventilare un piccolo armadio senza troppe difficoltà. In alcuni casi non richiede nemmeno spese aggiuntive. Se la micro-coltivazione si trova all'interno di una stanza con finestre, aprendo semplicemente un paio di volte al giorno si può far entrare sufficiente aria fresca. Per chi poi usa sistemi di illuminazione a LED, CFL o a bassa potenza HID (250W), il problema del surriscaldamento delle lampade non si pone nemmeno.

Tuttavia, questa tecnica non è perfetta e i risultati dipendono dalle condizioni climatiche esterne. Inoltre, rimarrebbe il problema di trovare un sistema alternativo per tenere sotto controllo gli odori. L'umidità elevata può essere frenata con un deumidificatore e un piccolo ventilatore oscillante. Ma se state coltivando solo un paio di autofiorenti dalla crescita accelerata, probabilmente ce la farete.

COME USARE UN IMPIANTO DI VENTILAZIONE CON DISCREZIONE

È consigliabile acquistare alcune tende in vimini e fissarle davanti alla finestra che si prevede di usare per la ventilazione. In questo modo nasconderete tutto ciò che si nasconde all'interno della stanza, pur consentendo all'aria di entrare. A questo punto iniziate a collegare i vostri condotti d'aria. Molti coltivatori preferiscono usare un pannello in cartongesso o compensato delle dimensioni del telaio della finestra e lo perforano per far passare i condotti d'aria. Il nostro consiglio è quello di realizzare il foro prima di installare il pannello sulla finestra!

Deumidificatore Di Coltivazione Di Cannabis Di Umidità E Temperatura

CONTROLLO DEGLI ODORI

Il trio più affidabile ed ampiamente collaudato per eliminare gli odori della cannabis sono la ventola d'immissione d'aria, l'estrattore e il filtro ai carboni attivi. Si tratta di un investimento di cui non vi pentirete. Se volete essere assolutamente sicuri di controllare gli odori questo è il migliore sistema.

Tuttavia, sul mercato circolano anche alcuni promettenti dispositivi che eliminano gli odori erogando agenti neutralizzanti 24 ore su 24. Tuttavia, si tratta di tecnologie ancora poco collaudate e i prodotti in circolazione non sempre sono affidabili. Cercate quindi di fare qualche ricerca prima di procedere con gli acquisti.

VENTILAZIONE IN SERRA

Chi coltiva in serra dovrebbe assicurarsi di averne una con diverse prese d'aria, da aprire e chiudere secondo le necessità. Quasi tutte le serre in plastica sono dotate di alette di ventilazione che possono essere facilmente aperte e chiuse manualmente. Nel peggiore dei casi si possono aprire le porte o rimuovere da uno a tre pannelli dalle pareti laterali della serra.

Il passaggio di una leggera brezza fa la differenza. Una serra può diventare estremamente umida, soprattutto quando è piena di piante di cannabis in piena traspirazione. Sia indoor che outdoor, una pianta cresce e man mano espelle sempre più vapore acqueo, che andrà ad aumentare l'umidità relativa della zona di coltivazione. Un buon flusso d'aria è essenziale in qualsiasi coltivazione. Nelle ultime settimane di fioritura, la maggior parte dei coltivatori in serra con piante grandi e cime compatte apre tutte le prese d'aria e aumenta il ricambio d'aria con soluzioni improvvisate per evitare che le infiorescenze marciscano.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out