Ecco una comparazione dettagliata delle lampade più popolari per coltivare la cannabis.

Ogni coltivatore di cannabis sa quanto sia importante un'illuminazione adeguata quando si tratta di ottenere un raccolto di successo. Insieme alla nutrizione e all'acqua, è uno dei fattori più importanti per garantire una crescita sana e raccolti abbondanti.

Sebbene la luce solare naturale sia generalmente ottimale per la coltivazione di cannabis, molti coltivatori preferiscono coltivare in casa per vari motivi. Innanzitutto, non tutti vivono in un clima in cui è possibile coltivare outdoor. Inoltre, la coltivazione indoor comporta l’utilizzo di una luce artificiale programmata, che dà al coltivatore un maggiore controllo sulla fase vegetativa e di fioritura della sua cannabis.

Con questo in mente, riteniamo che valga la pena esplorare il mondo delle lampade per la coltivazione di cannabis.

I Pro e Contro di Diverse Lampade per la Coltivazione di Cannabis

Oggi puoi trovare molti tipi di luci di coltivazione per la coltivazione indoor. Tuttavia non sono tutte uguali: infatti, ci sono grandi differenze in termini di efficacia e costi. A loro volta, alcune lampade di coltivazione potrebbero essere più adatte a determinati tipi di configurazioni rispetto ad altre.

Andiamo a dare un'occhiata e confrontare i diversi tipi di lampade di coltivazione disponibili con i loro pro e contro.

Fluorescent CFL Grow Lights

Lampade Fluorescenti (CFL) per la Coltivazione

Le CFL, note anche come “lampade fluorescenti compatte”, sono alcune delle luci più comuni che potrai trovare in giro. Potrai acquistare queste lampade in molti posti, inclusi i negozi per gli articoli per la casa e persino negozi di alimentari.

Sono particolarmente adatte per le piccole coltivazioni e sono le lampade per principianti più economiche che potrai trovare. Inoltre, queste lampadine hanno convenienti prese standard in modo da poterle utilizzare con qualsiasi portalampada regolare. Non necessitano di attrezzature speciali.

Potrai trovare lampadine CFL dallo spettro blu di 6500K o rosso di 2700K. Le lampadine con uno spettro di luce blu sono più adatte alla fase di crescita vegetativa, mentre le CFL dallo spettro più “caldo” sono migliori per la fase di fioritura.

Pro Delle CFL Contro Delle CFL
Hanno un basso costo e sono ampiamente disponibili Hanno una bassa emissione di luce (sono adatte solo per la coltivazione di 1–2 piante)
Sono facili da installare ed utilizzare Non sono ottimali per la fioritura (producono rese inferiori)
Sono ottime per i principianti Tendono ad avere una durata inferiore rispetto alle altre lampade
Sono disponibili in vari wattaggi e spettri -
Utilizzano poca elettricità, quindi fanno risparmiare energia -
Non si surriscaldano -
Sono perfette per cloni e piantine -
  • Costo delle CFL e Durata Prevista

Una lampadina CFL standard da 40W avrà un costo di pochi euro. Questo le rende ottime lampade di partenza per i coltivatori con un budget limitato! Sono anche molto convenienti, poiché la durata prevista per le lampade fluorescenti compatte è di circa un anno.

  • Resa delle CFL

Aspettati di ottenere 0,3 grammi per watt (circa 12 grammi con una lampada regolare).

HID

Lampade HID (MH/HPS) per la Coltivazione

Le lampade di coltivazione HID (scarica ad alta intensità) sono in qualche modo un punto di riferimento dell'industria della coltivazione di cannabis. Molti coltivatori sostengono le lampade HID e credono che producano i raccolti migliori e più grandi.

Esistono due tipi principali di lampade HID: MH (ioduri metallici) ed HPS (sodio ad alta pressione). La differenza tra le due è che le lampade MH producono una luce più “fredda” (bluastra), mentre le lampade HPS sono generalmente rosse. Ciò rende le lampade MH più adatte alla fase vegetativa e le lampade HPS migliori per la fioritura.

Quindi, i coltivatori più avanzati utilizzano una combinazione di lampade MH ed HPS per tutta la durata del processo di coltivazione. Se per qualche motivo dovessi scegliere un solo tipo di lampada HID per l'intero ciclo di crescita, ti consigliamo le HPS. Le lampade HPS da 600W sono il tipo più comune. Generalmente, nella maggior parte dei casi è possibile ottenere kit completi che includono le lampade, un alimentatore ed un riflettore.

Pro Delle HID Contro Delle HID
Le lampade HID di coltivazione costano definitivamente meno rispetto ai LED di fascia alta Emettono un calore intenso che può aumentare le temperature della stanza di coltivazione o bruciare le piante
Sono facili da installare ed utilizzare, anche per chi è relativamente principiante Sono necessarie apparecchiature aggiuntive per il loro funzionamento, tra cui un alimentatore elettronico ed un riflettore
Producono rese eccellenti Le lampade HID si degradano nel tempo e dovrai sostituirle periodicamente
Sono affidabili ed offrono risultati costanti Le lampade HID consumano molto e possono aumentare significativamente le bollette dell'elettricità
Esistono opzioni per la fase vegetativa e di fioritura -
  • Costo delle Lampade HID e Durata Prevista

Come abbiamo precedentemente accennato, potrai trovare kit completi di lampade HID che includono una lampada, un alimentatore ed un riflettore a partire da 150 €. Tuttavia, il basso costo iniziale verrà compensato dall’elevato costo di utilizzo (ovvero la bolletta elettrica).

La durata del bulbo è di circa un anno. Inoltre, è necessario sostituire i bulbi ogni anno per mantenere un'emissione luminosa ottimale.

  • Resa delle Lampade HID

Potrai aspettarti circa 0,5–1g+ per watt, ovvero circa 300–600 grammi/per lampada regolare.

 

LED

Lampade LED per la Coltivazione

Qualche anno fa, le lampade LED non erano adatte per le coltivazioni “serie”, a parte fornire l’illuminazione a piantine o cloni. Tuttavia, la tecnologia LED ha fatto molta strada in breve tempo.

Le moderne lampade di coltivazione a LED, come quelle con la tecnologia COB (chip on board) o “Quantum board”, ora possono fornire un’intensità e penetrazione della luce consistente, anche per le coltivazioni più esigenti. Oggi, i LED possono competere o addirittura superare altri tipi di lampade di coltivazione, comprese le luci HID. Detto questo, dovrai acquistare quelle giuste. Queste luci tendono ad essere tra le più costose, ma possono anche farti risparmiare un po' di soldi a lungo termine.

La maggior parte dei LED di qualità emette una luce che funziona sia per la fase vegetativa che per la fioritura, mentre alcuni sono dotati di un interruttore per cambiare lo spettro della luce in base alla fase appropriata.

Pro Dei LED Contro Dei LED
Sono un tipo di lampada di coltivazione più efficiente dal punto di vista energetico (consentono di risparmiare denaro ed energia nel tempo) Sono dispositivi di alta qualità, con modelli moderni che possono seriamente pesare sul tuo portafoglio
Le lampade a LED operano a temperature molto più basse rispetto alle lampade HID, producendo a malapena calore Non esiste uno standard industriale per le luci a LED
Riducono i costi di raffreddamento ed il rischio di bruciare le piante I modelli economici presenti sul mercato producono risultati inferiori
La maggior parte delle lampade di coltivazione a LED disponibili in commercio sono pronte all’uso—non hanno bisogno di alimentatori speciali Hanno rese potenzialmente inferiori rispetto alle HID
Semplicità: possono sostenere sia la fase vegetativa che quella di fioritura -
  • Costo delle Lampade a LED e Durata Prevista

È possibile trovare un dispositivo a LED di bassa qualità per coltivare una singola pianta al costo di 120 €. Tuttavia, per i LED buoni di un marchio rispettabile aspettati di pagare diverse centinaia di euro, anche fino a 2000 €. Con i LED otterrai ciò per cui paghi, quindi vale sempre la pena fare le tue ricerche e trovare un marchio affidabile.

Una buona lampada a LED ha una durata di 5–10 anni.

  • Resa delle Lampade a LED

0,5g–1,8g per watt, a seconda della marca/qualità della lampada.

LEC

Lampade LEC per la Coltivazione

Le lampade LEC, conosciute anche come bulbi ad alogenuri metallici in ceramica (CMH) o a scarica ad alogenuri metallici (CDM), sono l'ultimo tipo di cui discuteremo in questo articolo.

LEC

Lampade LEC per la Coltivazione

Le lampade LEC, conosciute anche come bulbi ad alogenuri metallici in ceramica (CMH) o a scarica ad alogenuri metallici (CDM), sono l'ultimo tipo di cui discuteremo in questo articolo.

Il nome suggerisce anche la differenza tra le lampade LEC e lampade HID convenzionali. Le luci LEC usano un tubo ad arco in ceramica invece della versione al quarzo che si trova nelle normali lampade MH. Il risultato è un colore più naturale, più lumen per watt ed una durata più lunga. Le lampade LEC includono alimentatori integrati, quindi l'installazione è molto semplice.

Anche se le moderne lampade a LED stanno diventando lo standard nella maggior parte delle stanze di coltivazione, le lampade LEC offrono alcuni vantaggi. Questo le rende un'alternativa interessante ad altri tipi di illuminazione.

Pro Delle LEC Contro Delle LEC
Emettono uno spettro di luce naturale (più facile osservare le tue piante di cannabis ed identificare i problemi) La luce UV-B è dannosa per gli esseri umani (sono necessarie attrezzature di sicurezza per ridurre il rischio per la pelle e gli occhi)
Le lampade LEC emettono raggi UV-B che possono migliorare la resa o la produzione di tricomi Hanno costi di installazione elevati
Sono semplici da installare ed utilizzare Generano molto calore
Hanno una durata più lunga rispetto alle lampade HID Sono leggermente meno potenti delle lampade HID
- I raggi UV-B vengono bloccati dal vetro
  • Costo delle Lampade LEC e Durata Prevista

Le lampade LEC di buona qualità partono dai 250–300 €, con i modelli di fascia alta che arrivano fino a 1000 €. I bulbi costano anche un po' di più delle normali lampade MH/HPS.

Tra i lati positivi, i bulbi LEC dureranno circa il doppio di quelli HID, quindi circa due anni.

  • Resa delle Lampade LEC

Quando si utilizzano le lampade LEC, è possibile ottenere fino a 1,5g per watt.

Quali Lampade Sono le Migliori per Coltivare la Cannabis?

Quindi, qual è il miglior tipo di lampada di coltivazione? Questa è una decisione che dipenderà da svariati fattori, tra cui la dimensione della tua zona di coltivazione, il tipo d’erba che vuoi coltivare e, ultimo ma non meno importante, il tuo budget.

Se hai bisogno di una lampada per le piantine e cloni oppure possiedi una “micro coltivazione” in uno spazio molto piccolo (tipo un armadio), probabilmente ti basterà una semplice lampada CFL.

Per coltivazioni leggermente più grandi, considera di acquistare una buona lampada LED che si aggiri tra i 400–600W. Poiché la lampada non produrrà quantità elevate di calore, potresti cavartela con un semplice sistema di estrazione ed una ventola.

Per le operazioni di crescita medio-grandi, puoi cercare lampade LED di fascia alta e lampade LEC, oppure optare per soluzioni di illuminazione HID comprovate.

Non Limitarti ad Analizzare il Wattaggio — Equivalenti di Potenza tra i Tipi di Lampade

Ora, tieni presente che una CFL da 200W non equivale ad una lampada LED da 200W e nessuna delle due è uguale ad un HID da 200W. Il wattaggio indica solo la quantità di potenza utilizzata dall'apparecchiatura, senza suggerire nulla sull'emissione luminosa. Poiché le tecnologie di illuminazione differiscono nella loro efficienza, non è possibile confrontarle solo in base al loro wattaggio. L'unico tipo di luce in cui ci si può aspettare determinate rese (dato un particolare wattaggio) sarebbero le luci HID, in quanto sono standardizzate.

Ciò significa anche che una lampada a LED di 600W non emette necessariamente la stessa quantità di luce (quindi le stesse rese) di una lampada HID da 600W. Onestamente, l'unico modo per determinare la vera emissione di luce è quello di esaminare i dati specifici forniti dal produttore. O meglio ancora, chiedi ad altri coltivatori le loro esperienze con una particolare marca o tipo di luce—in questo modo saprai cosa aspettarti.

Lampade, Lampade ed Ancora Lampade: Illumina le Tue Opzioni

Scegliere la giusta lampada di coltivazione per la tua cannabis è una delle decisioni più importanti che dovrai prendere.

Se desideri rese eccezionali, non potrai assolutamente evitare di acquistare una lampada HID di almeno 600W o più potente, oppure LED o LEC equivalente. D’altro canto, se ti occupi di piantine e cloni, basterà una CFL meno potente.

Soprattutto, non spendere soldi per una lampada di coltivazione senza esserti prima informato. Un grande “affare” potrebbe rivelarsi solo uno spreco dei tuoi soldi guadagnati con sudore. Se i prezzi per una buona lampada sono intimidatori, puoi anche cercare le soluzioni fai-da-te! È possibile trovare online tutti i tipi di kit forniti con le parti necessarie. In questo modo, potrai risparmiare denaro ottenendo una lampada di qualità che farà il suo dovere.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.