Trustpilot

Si dice che la musica sia un pezzo di arte che passa attraverso le orecchie e arriva dritto al cuore. Non solo la musica conforta le nostre anime, ma anche la cannabis solleva il nostro spirito. In realtà, la cannabis e la musica vanno a braccetto come pane e marmellata. Quando i due si combinano, si crea un ambiente rilassante e piacevole. Certo, è ovvio che la musica stimola noi esseri umani, ma per quanto riguarda la cannabis? La musica influisce sull'erba? Come si è visto, l'erba che fumate potrebbe essere stata coltivata a suon di musica. Dai compositori classici, come Mozart, all'heavy metal, la cannabis potrebbe avere il proprio gusto musicale.

MUSICA CLASSICA E CANNABIS

Uno dei più talentuosi e conosciuti compositori classici di tutti i tempi è Wolfgang Mozart. Anche se Mozart non ha mai fumato cannabis in vita sua, la sua musica ha avuto un impatto sulla cultura della cannabis.

Un coltivatore in particolare, ha detto su Civilized, che la musica di Mozart ha un effetto sulle sue piante di cannabis. Matthew Lopez, il principale coltivatore di Northern Lights nel dispensario di Denver, crede che la musica classica aiuti a far fiorire le sue piante.

"Credo che le piante rispondano allo stimolo degli ultrasuoni. E ho visto le mie piante crescere meglio quando suono alcuni generi di musica per loro."

La tracklist di Lopez include le Sonate di Mozart n. 11,16 e 21, ma egli afferma che le sue piante amano anche Beethoven. In particolare, le piante preferiscono Per Elisa e la Sonata al chiaro di luna di Beethoven. In effetti, le piante di Lopez amano Beethoven così tanto, che crescono più alte rispetto ad altri artisti.

Un altro coltivatore, Elias Tempton dello Sticky Buds a Denver, ha dichiarato a Westword: "Ho letto che la musica classica sembra stimolare inspiegabilmente la crescita delle piante. Nella mia opinione personale, credo che succeda questo: le piante sono più sensibili allo stato emotivo, allo stato emotivo personale, e nella musica classica c'è qualcosa di davvero speciale. È molto rilassante, meditativa."

Apparentemente, la musica classica fa una gran differenza. Ad ogni modo, si è scoperto che vi sono vari generi di musica che influiscono sulla cannabis.

musica stimolare piante cannabis

ERBA E HEAVY METAL

Secondo Matthew Lopez, le sue piante non rispondono negativamente a nessun tipo di musica. Tuttavia, preferiscono l'heavy metal e la musica classica. Non solo le aiuta a crescere, ma Lopez ha visto anche un aumento di THC da quando ha iniziato a riprodurre la musica.

È un dato di fatto, la riproduzione di musica vicino alle piante di cannabis è una cosa che è stata fatta per secoli. Secondo Jennifer Van Evra di CBC Music, la gente ha cominciato a suonare musica vicino alle proprie piante nel 1848, quando Gustav Fechner, un professore tedesco, pubblicò Soul-life of Plants. Da allora, gli scienziati hanno discusso se tale teoria abbia un fondo di verità o meno.

Durante un episodio di Mythbusters, la teoria è stata testata e ritenuta "plausibile" dopo aver scoperto che la musica aveva un effetto sulle particolari piante di cannabis che erano state sottoposte al test. In effetti, è stato l'heavy metal, che ha aiutato le piante a crescere.

Anche se l'episodio non è riuscito a concludere in che modo la musica influenzi la cannabis, un articolo di Science World Report ha spiegato ulteriormente la questione menzionando le vibrazioni e come esse aiutino il processo di fotosintesi della pianta: "Quello che abbiamo scoperto è che quando le lacune nel livello di energia sono vicine alle frequenze vibrazionali, si può avere una maggiore separazione di carica. È un po' come una fila di persone che si passano secchi d'acqua: la quantità di acqua che viene trasportata lungo la fila di persone dipende dal ritmo e dal tempismo di ogni persona nel massimizzare il canale di trasmissione. I nostri esperimenti ci hanno fornito informazioni sull'importanza dei tempi e dei movimenti che vengono utilizzati per separare la carica nel centro di reazione del fotosistema. "

La maggior parte dei coltivatori tende ad usare la musica nei propri luoghi di coltivazione, dice Lopez. Inoltre, dice, la maggior parte dei luoghi hanno sistemi acustici eccellenti e altoparlanti di buone dimensioni.

CONCLUSIONE

Anche se non è chiaro se la cannabis preferisca un particolare tipo di musica rispetto ad un altro, una cosa è certa: la musica è il miglior stimolatore. Inoltre, di sicuro non può influire negativamente sulle piante in alcun modo.

Dal momento che molte persone vogliono risposte definitive al riguardo, dovranno essere eseguiti ulteriori studi. Se gli scienziati potranno confermare che la musica effettivamente aiuta le piante a crescere, presto i coltivatori di tutto il mondo inizieranno a riprodurre Bob Marley e Snoop Dogg nelle loro serre.