Gli edibili offrono un modo eccitante per assaporare gli effetti della cannabis. Solitamente, quando si parla di edibili le persone pensano ai biscotti o brownies, tuttavia esistono molti modi differenti per infondere i tuoi pasti con la cannabis. Continua a leggere per una panoramica sul cannaburro ed i vari tipi di olio di cannabis—le basi della maggior parte degli edibili—per scoprire qual è quello giusto per te!

PERCHÉ USARE IL CANNABURRO?

Ahhh, il burro. Niente è paragonabile al sapore dolce e ricco del burro di qualità, preparato con latte intero. Abbinalo a un po' di Kush di prima scelta ed avrai un modo delizioso per infondere i tuoi piatti preferiti con la cannabis.

Il cannaburro è la base dei brownies, space cake e biscotti. Viene preparato cucinando i fiori di cannabis nel burro e nell'acqua per un tempo compreso tra le 3 e 24 ore (a seconda della ricetta). Questo processo estrae i cannabinoidi ed altri composti dal fiore per trasferirli nel burro, rendendoli accessibili al corpo quando mangiamo i nostri edibili. Ricorda solo di mantenere le temperature basse mentre fai sobbollire il burro in modo da evitare di bruciarlo e distruggere i preziosi composti presenti nell'erba.

Per ottenere un burro veramente attivo è importante decarbossilare l'erba. Questo comporta lo sbriciolamento e la cottura per 30–40 minuti a basse temperature (circa 110°C). Questo aiuta a convertire gli acidi cannabinoidi (tipo il THCA e CBDA) nelle loro controparti non acide (THC e CBD), garantendo di ottenere edibili più potenti.

I VANTAGGI DEL CANNABURRO

Il cannaburro è facile da preparare ed offre la sua bontà ricca e burrosa sia ai piatti dolci che a quelli salati. Puoi usare il cannaburro come aggiunta dell'ultimo minuto ai curry cremosi, come base per un delizioso impasto per biscotti o anche solamente spalmato all'interno di un semplice toast al formaggio. Solitamente, il cannaburro è il punto di partenza per la maggior parte dei cuochi principianti che intendono intraprendere il loro lungo viaggio psicoattivo con gli edibili fatti in casa.

• È facile da preparare
• Gustoso
• Si può utilizzare sia per piatti dolci che salati
• È relativamente economico
• Il suo alto contenuto di grassi offre edibili potenti

GLI SVANTAGGI DEL CANNABURRO

Ovviamente, il principale svantaggio del cannaburro è il suo contenuto di grassi e latticini. Se desideri preparare degli edibili ma stai tenendo d’occhio il tuo consumo di grassi, sei vegano oppure intollerante ai latticini, il cannaburro non è un'opzione che fa per te. Per fortuna, è qui che l'olio di cocco infuso alla cannabis può salvare la situazione! Tieni presente che il burro ha anche un basso punto di fumo: il calore elevato può rovinare il sapore e l'effetto dei tuoi edibili.

• Non è l'opzione più salutare
• Non è vegano
• Possiede un basso punto di fumo

I vantaggi del cannaburro

PERCHÉ USARE L'OLIO DI COCCO INFUSO ALLA CANNABIS?

L'olio di cocco è una fonte di molti trigliceridi a media catena che sono facili da digerire ed utilizzare come energia per il tuo corpo. Inoltre, gli studi suggeriscono che l'olio di cocco può aiutare a promuovere la salute del cuore, aiutare il corpo a bruciare i grassi e molto altro, rendendolo un'ottima alternativa ai grassi per la cottura regolari come il burro ed altri oli.

Infondere l’olio di cocco è semplice: basta che cucini alcuni fiori di cannabis e/o trim nell’olio ed acqua per un periodo compreso tra le 8 e 24 ore, a seconda della ricetta e della potenza che stai cercando. Come quando si produce il cannaburro, è importante mantenere le temperature basse (per evitare di distruggere i cannabinoidi e bruciare i grassi) e decarbossilare i fiori in anticipo per un prodotto finale più potente.

I VANTAGGI DELL'OLIO DI COCCO INFUSO ALLA CANNABIS

Come abbiamo accennato in precedenza, l'olio di cocco possiede moltissimi benefici come olio da cucina, rendendolo un modo super salutare per infondere tutti i tuoi piatti preferiti. Il fatto che alcuni oli di cocco non abbiano un sapore forte li rende ideali per cucinare qualsiasi cosa, dalle prelibatezze dolci alle delizie salate. E se stai cercando di rendere le cose più piccanti in camera da letto, puoi anche usare l'olio di cocco infuso come lubrificante naturale! Ricorda, il THC è un vasodilatatore naturale e la sua applicazione sulla pelle può aiutare a dirigere il flusso sanguigno in tutti i punti giusti.

• È altamente nutriente
• Vegano
• È una fonte di grasso versatile (funziona in piatti dolci e salati)
• Può essere utilizzato anche come lubrificante

GLI SVANTAGGI DELL'OLIO DI COCCO INFUSO ALLA CANNABIS

Non ci sono molti svantaggi seri nell'uso dell'olio di cocco, soprattutto grazie ai suoi benefici per la salute. Ovviamente, l'olio di cocco non fornisce la stessa consistenza cremosa e l’aroma ricco che potrebbe invece offrire il burro alle tue pietanze. Tuttavia, il fatto che questo sia un problema o meno dipende dalle tue abitudini alimentari, esigenze dietetiche e preferenze. Se stai cercando di infondere un lotto di brownies, potresti voler optare per il cannaburro. D'altro canto, se desideri aggiungere cannabinoidi ad un piatto saltato in padella, l'olio di cocco è probabilmente la scelta giusta.

• È meno saporito del burro
• A volte è più difficile da trovare
• È più costoso del burro

I vantaggi dell'olio di cocco infuso alla cannabis

PERCHÉ USARE L'OLIO DI OLIVA INFUSO ALLA CANNABIS?

Se stai cercando un'alternativa più economica dell'olio di cocco che sia ancora sana, l'olio d'oliva è la soluzione migliore. Ha un aroma delizioso che si abbina perfettamente ai piatti mediterranei, alle insalate, salse o anche solo al pane appena sfornato (ti è venuta l’acquolina in bocca?).

Il processo di produzione dell’olio d'oliva infuso è esattamente lo stesso dell'infusione di olio di cocco.

I VANTAGGI DELL'OLIO DI OLIVA INFUSO ALLA CANNABIS

Innanzitutto, l'olio d'oliva è delizioso. È anche notevolmente più accessibile (sia in termini di disponibilità che di prezzo) rispetto ad alcuni degli altri oli citati in questo elenco. Inoltre, l'olio d'oliva ha molti benefici per la salute: è ricco di grassi monoinsaturi ed antiossidanti e non è stato associato all’aumento di peso o obesità (a differenza di altri grassi da cucina).

• Ha un sapore delicato e gradevole
• È nutriente
• È ottimo per piatti i salati
• È facile da trovare
• È disponibile in varie opzioni di prezzo/qualità

GLI SVANTAGGI DELL'OLIO DI OLIVA INFUSO ALLA CANNABIS

Ci sono due principali svantaggi nell'utilizzare l'olio d'oliva come base del tuo olio di cannabis. Per iniziare, l'olio d'oliva brucia a una temperatura inferiore rispetto ad altri oli da cucina, il che significa che non bisognerebbe utilizzarlo per cotture a fuoco vivo (come le bistecche o la cottura al salto). Inoltre, il forte sapore dell'oliva non si abbina bene con alcuni piatti, come dolci o dessert.

• Possiede un basso punto di fumo
• Non è ideale per gli edibili dolci
• L'olio d'oliva di qualità superiore è più costoso

I vantaggi dell'olio di oliva infuso alla cannabis

QUALI ALTRI TIPI DI OLIO POSSONO ESSERE UTILIZZATI PER PREPARARE GLI EDIBILI DI CANNABIS?

L'olio di cocco, l'olio d'oliva ed il burro non sono le uniche opzioni disponibili quando si tratta di preparare gli edibili. Se hai tempo, denaro ed erba, prendi in considerazione la possibilità di infondere alcuni dei seguenti oli per aumentare la diversificazione nella tua cucina.

OLIO DI AVOCADO

• Quasi il 70% dell'olio di avocado è composto dall’acido oleico: un acido grasso omega-9 super salutare.
• È stato dimostrato che l'olio di avocado aumenta in modo efficace[1] il “colesterolo buono” HDL negli animali.
• L'olio di avocado è ricco di antiossidanti.
• L'olio di avocado può aiutare il corpo ad assorbire i nutrienti[2] come i carotenoidi dal cibo.

OLIO DI NOCI

• L'olio di noci ha un sapore deliziosamente ricco e nocciolato che si adatta perfettamente ad insalate, pesto e salse.
• L'olio di noci è ricco di antiossidanti.
• Sostituire gli oli da cucina con l'olio di noci può contribuire a ridurre i livelli di colesterolo LDL.
• L'olio di noci fa bene ai capelli e alla pelle.

OLIO DI COLZA

• L'olio di colza è ricco di antiossidanti e vitamina E.
• Grazie al suo elevato punto di fumo, l'olio di colza è ottimo per cucinare piatti a fuoco vivo.
• L'olio di colza è povero di grassi saturi e non contiene acidi grassi trans.
• A differenza di altri grassi da cucina, la maggior parte dell'olio di colza non è OGM.

QUALI ALTRI TIPI DI OLIO POSSONO ESSERE UTILIZZATI PER PREPARARE GLI EDIBILI DI CANNABIS?

QUAL È PIÙ POTENTE? IL CANNABURRO O L’OLIO INFUSO ALLA CANNABIS?

Una delle principali preoccupazioni nella scelta di un olio da utilizzare per la cottura della cannabis è quanto sia efficace nell'assorbire il THC ed altri cannabinoidi dalla tua erba. Per far fronte a questo dilemma, la scrittrice di High Times Elise McDonough[3] ha effettuato diverse infusioni di cannabis per farle esaminare in laboratorio e vedere quale produceva la maggior quantità di THC.

Sulla base dei test condotti da SC Labs e C4 Laboratories, il burro chiarificato, l'olio di cocco e l'olio di oliva hanno prodotto i risultati migliori. Tuttavia, McDonough afferma che è necessario eseguire ulteriori studi per spiegare e confermare questi risultati.

COME SCEGLIERE IL GRASSO GIUSTO PER GLI EDIBILI DI CANNABIS

Stai per entrare in cucina e non sei sicuro su quale olio infondere? Ecco tre fattori da tenere a mente per aiutarti a restringere la scelta.

POTENZA

Se la tua preoccupazione principale è quella di cucinare edibili che siano il più potente possibili, ti consigliamo di scegliere un grasso da cucina con il più alto tasso di assorbimento di THC ed altri cannabinoidi. In tal caso, segui i risultati di McDonough menzionati precedentemente ed opta per il burro chiarificato.

AROMA

Ovviamente, oltre a farti sballare, vorrai che i tuoi edibili abbiano un ottimo sapore. Tienilo a mente quando scegli un olio da infondere e considera la possibilità di infondere due o tre oli differenti per avere un po’ di scelta. In questo modo, se decidi di organizzare una cena a più portate per i tuoi amici, puoi utilizzare alcuni oli per i piatti salati ed il burro per i dessert (ovviamente, con un'opzione vegana a base di olio di cocco).

CONSISTENZA

Come l’aroma, la consistenza è una parte importantissima di come viviamo il cibo. Qualunque piatto tu stia cucinando, assicurati di pensare a come il tuo olio influenzerà la sua consistenza e la “sensazione in bocca”. La maggior parte degli oli ha una consistenza simile. Tuttavia, il burro e burro chiarificato hanno consistenze davvero uniche: sono ottime in alcuni piatti, mentre in altri le cambiano completamente.

External Resources:
  1. Cholesterol Vehicle in Experimental Atherosclerosis 24: Avocado Oil - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Carotenoid Absorption From Salad and Salsa by Humans Is Enhanced by the Addition of Avocado or Avocado Oil - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  3. Which Fat Absorbs THC Best? • High Times https://hightimes.com
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.