A prescindere che preferiate l'olio di cocco o le capsule alla cannabis, la buona notizia è che non dovrete girare il mondo per procurarveli. Entrambi possono essere facilmente fatti in casa con pochi strumenti e qualche nozione di base.

In poche ore, potrete creare potenti infusi (fino a quattro volte più forti di una canna) che si conservano per mesi, pur rimanendo pratici, semplici e, soprattutto, discreti! C’è anche da considerare il valore benefico ed altamente nutriente dell’olio di cocco.

Ricco di acidi grassi sani ed antiossidanti, è il complemento perfetto per un’indica rilassante o una sativa stimolante. Infatti, l’olio di cocco e le capsule alla cannabis funzionano bene con qualsiasi varietà. Quindi, se avete circa 50g di cime essiccate che vi avanzano, è ora di mettersi al lavoro.


Prima le Cose Importanti: Decarbossilazione

Prima ancora di far macerare le vostre infiorescenze di cannabis nell’olio di cocco, dobbiamo eseguire un passaggio cruciale: la decarbossilazione.

Nella sua forma naturale, il THC è in realtà THCA, un composto che non sballa. Per convertirlo, dobbiamo sottoporre le nostre cime a temperature sufficientemente alte. Riscaldando il materiale vegetale nel forno, rimuoveremo l’A (acido carbossilico) dal THCA. Dopo la decarbossilazione, il THC psicotropo sarà pronto per essere usato.

Procedimento

  1. Preriscaldate il forno a 110°C. Usate un grinder e macinate finemente il materiale. A questo punto, distribuite uniformemente le cime macinate su una teglia con carta da forno ed infornate.
  2. Cuocete il materiale vegetale per circa 30–45 minuti. Questo dovrebbe essere sufficiente per una corretta decarbossilazione. Successivamente, estraete la teglia dal forno ed attendete che le cime si raffreddino. Adesso siete pronti per farle macerare nell’olio di cocco.

Come Preparare l’Olio di Cocco alla Cannabis

La preparazione dell’olio di cocco alla cannabis richiede dalle 2–3 ore per ottenere una buona macerazione. Tuttavia, più a lungo lascerete macerare la cannabis e più forte diventerà l’olio o le capsule. Considerato ciò, assicuratevi di avere abbastanza tempo per completare la ricetta dall’inizio alla fine.

Ingredienti

  • 1,25l di acqua distillata (l’acqua osmotizzata con depuratori ad osmosi inversa funziona ancora meglio)
  • 50g di cime di cannabis finemente macinate (varietà a vostra scelta)
  • 250ml di olio di cocco biologico

Strumenti

  • Pentola (di dimensioni medio-grandi)
  • Garza alimentare per filtrare
  • Contenitore in plastica o vetro con coperchio
  • Elastici

Prima le Cose Importanti: Decarbossilazione

Procedimento

1. Unite l’acqua distillata, l’olio di cocco e i 50g di cime di cannabis finemente macinate in una pentola capiente (la quantità di cime potrebbe sembrarvi eccessiva, ma non preoccupatevi, vi garantiamo che ne vale la pena!).

2. Riscaldate la miscela a fuoco lento e costante per almeno 2–3 ore. Potete riscaldare la miscela più a lungo, ma sappiate che di tanto in tanto dovrete mescolarla ed aggiungere acqua per evitare che si bruci.

CONSIGLIO: Le temperature superiori ai 150°C distruggeranno i cannabinoidi attivi delle vostre cime. Fate quindi attenzione! 110–120º è già un buon intervallo termico.

3. Posizionate il vostro contenitore di vetro e coprite l’apertura con la garza alimentare (chiedete ad un amico di aiutarvi o fissatela con degli elastici). Versate il composto sulla garza per filtrare i pezzi più grossi di materia vegetale.

4. Scartate il materiale vegetale e lasciate raffreddare la miscela. Una volta completamente raffreddata, mettete il coperchio sul contenitore e mettetelo in frigorifero.

5. Dopo circa 12 ore, separate l’olio di cocco dalla superficie e versate il liquido rimanente nel lavandino. Vi consigliamo di mantenere l'olio ben protetto quando non lo usate, evitando l’esposizione alla luce solare diretta.

Come Usare l’Olio di Cocco alla Cannabis

Una volta fatto l’olio di cocco alla cannabis, potete usarlo in mille modi. Per aiutarvi a trovare i migliori metodi d’assunzione, esaminiamo rapidamente alcune opzioni.

  • Provatelo “puro”: Dopo averlo leggermente scaldato, l’olio di cocco alla cannabis è pronto per l’uso sia che lo applichiate direttamente sulla lingua o lo usiate come condimento per un’insalata. A volte, l’approccio più semplice è il modo migliore per godersi gli infusi di olio e cannabis.
  • Aggiungetene una dose nel tè o nel caffè: Se al vostro risveglio volete provare qualcosa di nuovo, provate ad aggiungere un cucchiaino di olio di cocco alle vostre bevande calde preferite. Per un gusto ancora migliore, aggiungete anche un po’ di panna o latte intero. In questo modo, aiuterete i vari elementi ad amalgamarsi meglio insieme.
  • Divertitevi a letto: L’olio di cocco alla cannabis è un lubrificante molto eccitante, ma può danneggiare i preservativi ed altri oggetti in lattice. Quindi, usatelo con cautela. Se l’idea della cannabis e del sesso ha attirato la vostra attenzione, ci sono molti modi per sperimentare.
  • Preparate delle capsule alla cannabis: Semplici da realizzare, le capsule alla cannabis sono piccole capsule in gelatina morbida che contengono una quantità predeterminata di olio di cocco alla cannabis. Non solo sono pratiche, ma sono anche molto potenti.

Come Usare l’Olio di Cocco alla Cannabis

Come Fare le Capsule di Olio di Cocco alla Cannabis

Dopo essere state riempite con un potente olio di cocco alla cannabis, le capsule sono un modo pratico e discreto per godersi gli effetti di un infuso di marijuana. Anche se all'inizio possono essere un po' macchinose da preparare, il fatto di poter dosare ogni volta una quantità costante giustifica ogni sforzo in più.

Strumenti

  • Capsule in gelatina morbida, formato 00
  • Opercolatrice per riempire le capsule (opzionale, ma raccomandata)
  • Siringa o irrigatore per uso orale con punta rastremata e curva

Le capsule vuote in gelatina morbida (formato 00) sono la migliore opzione. Anche se non dovete necessariamente utilizzare una opercolatrice, il processo potrebbe risultarvi noioso e lento senza questa macchina.

Se vi preparate per riempire le capsule a mano, pensate ad un modo per tenerle in posizione prima di riempirle. Una opercolatrice può costare intorno ai 15 €, per cui ne vale la pena e potete familiarizzare con la macchina mentre l’olio sta macerando.

Procedimento

  1. Tirate fuori dal frigorifero il vostro olio di cocco alla cannabis. L'olio di cocco si scoglie già a 25º, quindi potete scaldarlo a fuoco bassissimo per raggiungere una consistenza più liquida. Le capsule in gelatina possono sciogliersi se l’olio è troppo caldo. Allo stesso modo, se l’olio è troppo freddo, sarà più difficile riempire la siringa ed usarla correttamente. Liquido e leggermente tipiedo è perfetto.
  2. Riempite ogni capsula in gelatina, una alla volta, utilizzando una siringa piena d’olio. Se usate un irrigatore per uso orale con punta affusolata e curva, riuscirete a riempire le capsule più facilmente.
  3. Una volta che avrete finito di riempire tutte le capsule, chiudetele seguendo le istruzioni della vostra opercolatrice.

Vi consigliamo di conservare le capsule alla cannabis in frigorifero, ma va bene qualsiasi posto buio e fresco.

Questo è quanto! Una maniera semplice e diretta per fare capsule ed olio di cocco alla cannabis! Godetevi il vostro infuso di cannabis 100% naturale, ma ricordatevi che ora l’olio di cocco è tecnicamente un concentrato di cannabis e, di conseguenza, sarà molto potente. Usatelo sempre in modo responsabile!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.