Niente è meglio di fumare erba da un bong o una pipa nuovi di zecca. Il tuo nuovo pezzo di vetro che brilla sul tavolino davanti a te è uno spettacolo da vedere. I primi colpi sono puliti, morbidi e fluidi. Ma non ci vuole molto perché questa opera d'arte trasparente si trasformi in un pasticcio macchiato di catrame. Siamo tutti colpevoli di trascurare ogni tanto i nostri accessori per fumatori. Usare la pipa o il bong per alcuni giorni di fila non è un grosso problema, ma le cose iniziano a mettersi male nel giro di poche settimane.

È facile capire quando un pezzo di vetro è pronto per la pulizia, ma gli strumenti in silicone e in legno sono una storia diversa. Gli utilizzatori di questi ultimi possono rimanere beati ignoranti fino a quando non si riempiono i polmoni di fumo incatramato. In questo articolo discuteremo del motivo per cui è essenziale mantenere pulito e lucidato il tuo strumento da fumo. E poi esploreremo i modi migliori per pulirlo.

PERCHÉ TENERE PULITI GLI STRUMENTI PER FUMARE È COSÌ IMPORTANTE

Ci sono un sacco di ragioni per mantenere sempre pulito il tuo equipaggiamento da fumo. L'estetica è una delle principali motivazioni, soprattutto quando si tratta di vetro. Che senso ha investire in un elaborato strumento in vetro solo per lasciarlo incrostato di cenere e catrame? Rispetta le opere d'arte!

Ma la pulizia regolare degli strumenti per fumare porta anche a risultati finali migliori. Se coltivi la tua erba, saprai quanto tempo e impegno sono necessari per produrre cannabis di alta qualità. Ci vuole abilità e pazienza per coltivare un gustoso profilo terpenico. Non sprecare questi squisiti sapori fumando in un bong o in una pipa sporchi.

Un bong sporco non rovinerà solo il gusto: l'accumulo di catrame e resina irrita la gola. I bong puliti offrono colpi morbidi e burrosi che vanno a meraviglia. Nel complesso, le attrezzature pulite rendono l'esperienza del fumo più piacevole.

OGNI QUANTO TEMPO DOVRESTI PULIRE IL BONG, IL DABBER O LA PIPA?

La frequenza con cui pulisci le tue attrezzature da fumo dovrebbe dipendere dalla frequenza con cui le usi. Se stai bruciando ogni giorno enormi quantità, il catrame e la resina si accumuleranno rapidamente. Se usi la pipa o il bong una volta alla settimana, ci vorrà più tempo prima che il residuo si accumuli. Detto questo, lasciarlo sporco e inutilizzato non è assolutamente igienico.

Più spesso pulisci la tua attrezzatura, meglio è. Fai un rapido risciacquo al tuo bong o pipa dopo ogni sessione di fumo per eliminare parte del catrame e della resina. Quando l'accumulo inizia a diventare abbondante, è tempo di dare una pulizia profonda alla tua attrezzatura.

DI COSA È FATTA LA TUA PIPA O BONG?

Materiali diversi richiedono metodi di pulizia diversi. Se usi il detergente o il metodo sbagliato, corri il rischio di danneggiare il tuo strumento. Scopri come pulire diversi materiali qui di seguito.

VETRO E METALLO

Bong e pipe di vetro sono all'estremità delicata dello spettro. Anche se spesso sono i più belli, sono anche i più delicati. I pezzi di vetro possono essere puliti bene con metodi sia alcolici sia analcolici, ma ti consigliamo di evitare le tecniche di ebollizione. Le pipe di metallo possono essere invece bollite in sicurezza.

OGNI QUANTO TEMPO DOVRESTI PULIRE IL BONG, IL DABBER O LA PIPA?

SILICONE

I bong in silicone sono i più facili da pulire. Questi oggetti sono resistenti al calore e al freddo, e sono in grado di gestire (praticamente) qualsiasi cosa lanci loro addosso. Non devi stare troppo a pensare quando pulisci un bong o una pipa di silicone.

LEGNO

Le pipe di legno possono sopportare l'acqua calda, ma i prodotti chimici aggressivi possono danneggiarle. L'alcol ad alta gradazione può scolorire le pipe di legno e lasciare residui. Quando si pulisce uno strumento in legno è meglio usare agenti più morbidi come l'aceto.

COME PULIRE UN BONG, UN DABBER O UNA PIPA

Ora che sai cosa evitare, facciamo un po' di pulizia. Pulire il tuo strumento è un processo semplice e graduale. Discuteremo di detergenti specifici per ciascun metodo, ma per iniziare dovrai procurarti le seguenti cose.

ATTREZZATURA

  • Spazzoline e/o scovolini per pipa
  • Raschietto o coltellino
  • Vaschetta di plastica
  • Tamponi di cotone
  • Borsa con chiusura a zip
  • Nastro chirurgico con micropori

METODI SENZA ALCOL

I metodi senza alcol sono efficaci per rimuovere cenere, catrame e sporcizia. Queste tecniche usano sostanze chimiche meno aggressive e richiedono cose che puoi trovare anche nella tua cucina.

ACETO E BICARBONATO DI SODIO

  • Bong
  1. Utilizza un batuffolo di cotone per pulire i residui dal braciere. Potrebbe essere necessario utilizzare un raschietto se le cose diventano troppo appiccicose.
  2. Risciacqua il bong con acqua tiepida in un lavandino.
  3. Rimuovi il braciere e mettilo in un sacchetto a chiusura lampo. Aggiungi un cucchiaino di bicarbonato di sodio, una spruzzata di aceto e riempi il sacchetto a metà con acqua tiepida.
  4. Agita il sacchetto, quindi lascialo riposare.
  5. Ora torniamo al bong. Metti un cucchiaino di bicarbonato di sodio nell’imboccatura. Coprila con la mano e copri il foro di carburazione con del nastro con micropori. Agita energicamente.
  6. Il bicarbonato di sodio si attaccherà alla superficie bagnata all'interno. Utilizza una spazzola lunga per pulire le superfici interne.
  7. Versa un cucchiaio di aceto e riempi la camera dell'acqua con acqua tiepida.
  8. Copri di nuovo i fori e agita.
  9. Versa la soluzione e sciacqua il bong con acqua tiepida.
  10. Rimuovi il braciere dalla busta e risciacqua sotto il rubinetto. Usa un batuffolo di cotone per rimuovere eventuali residui appiccicosi.

METODI SENZA ALCOL

  • Pipa
  1. Fai passare uno scovolino attraverso il tuo strumento un paio di volte per rimuovere eventuali blocchi.
  2. Riempi un contenitore o un barattolo con acqua tiepida. Aggiungi un cucchiaio di bicarbonato di sodio e una quantità uguale di aceto.
  3. Metti la pipa nel contenitore e lasciala in ammollo per cinque minuti.
  4. Togli la pipa e sciacqua abbondantemente con acqua tiepida.
  5. Ripeti il passaggio 1

DETERSIVO PER PIATTI

  1. Riempi il lavandino con acqua tiepida. Aggiungi una spruzzata di detersivo per piatti per creare una soluzione schiumosa.
  2. Usa un batuffolo di cotone e un raschietto per rimuovere i residui dal braciere del tuo bong o pipa.
  3. Matti con cura il pezzo nell'acqua e lascialo in ammollo per 20 minuti.
  4. Ritorna al lavandino armato di una spazzola per la pulizia o uno scovolino.
  5. Se stai pulendo un bong, usa una spazzola per pulire a fondo le superfici interne. Utilizza uno scovolino per pulire il gambo.
  6. Per le pipe, far passare lo scovolino attraverso il pezzo 3–4 volte. Immergi la pipa nell'acqua tra una pulizia e l'altra per risciacquare.
  7. Svuota il lavandino e risciacqua il pezzo con acqua tiepida

ACQUA BOLLENTE

L'acqua bollente è un modo semplice per pulire uno strumento. Ricorda che non è adatta per pezzi di vetro sottili.

  1. Metti il tuo bong o la pipa in un lavandino vuoto. Pulisci il braciere con un batuffolo di cotone e un raschietto.
  2. Fai bollire dell’acqua e riempi il fondo del lavandino con acqua bollente.
  3. Lascia riposare il pezzo per 20 minuti o fino a quando l'acqua non si è sufficientemente raffreddata.
  4. Svuota il lavandino.
  5. Utilizza uno scovolino e una spazzola per rimuovere catrame e residui.
  6. Sciacqua con acqua tiepida.

METODO CON ALCOL ISOPROPILICO

L'alcol isopropilico è un detergente aggressivo. Usa i guanti quando hai a che fare con questo prodotto ed evita di usarlo su pipe di legno. È utile anche avere del sale grosso a portata di mano quando si utilizza questo metodo.

  • Bong
  1. Rimuovi il braciere e puliscilo con un batuffolo di cotone e un raschietto. Poi sciacqualo sotto il rubinetto.
  2. Aggiungi un cucchiaio di sale grosso, seguito da un generoso getto di alcol isopropilico.
  3. Copri il foro di carburazione con un nastro con micropori e il bocchino con una mano coperta da un guanto. Agita vigorosamente per un totale di cinque minuti.
  4. Svuota la soluzione e sciacqua accuratamente il bong con acqua tiepida.
  5. Usa un fazzoletto imbevuto di alcol isopropilico e passalo sul braciere e sul gambo.
  6. Imbevi uno scovolino con alcol isopropilico e strofina l'interno del gambo. Sciacqua abbondantemente.

OGNI QUANTO TEMPO DOVRESTI PULIRE IL BONG, IL DABBER O LA PIPA?

  • Pipa
  1. Utilizza cotton fioc e uno scovolino per rimuovere i residui dal braciere e dall'interno del gambo.
  2. Metti la pipa in una busta con chiusura a zip. Aggiungi un cucchiaio di sale e abbastanza alcol isopropilico per coprire l'intero pezzo.
  3. Agita la busta per cinque minuti, quindi lascia riposare per altri 10 minuti.
  4. Togli la pipa e sciacqua abbondantemente con acqua tiepida.
  5. Strofina il braciere e il gambo con uno scovolino e una spazzola.
  6. Risciacqua abbondantemente.

PULIZIA DEI GAMBI DEI BONG E DI ALTRI LUOGHI DIFFICILI DA RAGGIUNGERE

È importante pulire a fondo bracieri, gambi e altri luoghi difficili da raggiungere. Anche se l'abbiamo già detto, vale la pena ripeterlo: potresti aver sempre lasciato dei residui nascosti. Smonta il tuo pezzo (se possibile) prima di pulirlo e vai a lavorare con uno scovolino e una spazzolina per assicurarti che la tua pipa o bong ti diano tiri puliti e lisci.

È GIÀ TEMPO DI FUMARE?

Una volta che il tuo pezzo è stato risciacquato e asciugato, è pronto per l'azione! Vale la pena dedicare un po' di tempo alla pulizia completa del pezzo. I prossimi tiri saranno dannatamente fluidi. In futuro prova a pulire il tuo pezzo il più regolarmente possibile. Pulire il bong o la pipa dopo una o due sessioni è facile e richiede solo un piccolo risciacquo. Se lo lasci accumulare, dovrai grattare molto!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.