Almeno una volta nella vita potrebbe capitarvi di avere tra le mani delle squisite cime di cannabis, ma nulla con cui fumarle. Questa potrebbe essere una situazione davvero spiacevole per un consumatore di ganja. È quindi utile conoscere tutte le alternative realizzabili con materiali reperibili all'interno della propria abitazione.

Prima di tutto precisiamo che i metodi elencati di seguito dovrebbero essere usati solo come ultima risorsa. Se avete la possibilità di uscire e comprare un bong in vetro, fatelo subito. I materiali che vi proponiamo in genere non vengono usati per fumare ganja. Di certo con un bong o una pipa classici potrete assaporare pienamente le vostre cime. Il sapore, la combustione, e la corposità del fumo saranno sicuramente migliori se utilizzate un oggetto ideato appositamente per esaltare questi elementi.

Ad ogni modo, tra i suddetti fattori non è incluso lo "sballo". Questo perché, in teoria, se usate la stessa quantità e gli stessi fiori di marijuana, finirete per consumare la stessa dose di THC, indipendentemente dall'oggetto usato per fumare. Anche se queste tecniche in stile MacGyver non sono molto piacevoli, di sicuro sono efficaci. Ma usatele con prudenza.

FRUTTA E VERDURA

Iniziamo subito con un metodo che è stato, ed è tutt'ora, estremamente popolare. Di recente sui social media è tornata alla ribalta la moda di fumare usando dei comuni alimenti. In fondo è lo stesso metodo che usavano i nostri nonni durante la loro gioventù da sballoni.

Il frutto più semplice da trasformare in una pipa è la mela. La polpa di questo frutto delizioso, resistente ma succoso, può essere intagliata agevolmente, creando una pipa perfettamente funzionante con molta facilità. Usate il tubo in plastica di una penna vuota o un piccolo coltello per costruire la camera centrale, ma non arrivate fino alla base. Cercate di non superare i tre quarti del frutto. Dopo aver creato questa cavità, scavate un altro tunnel, in linea perpendicolare rispetto al primo. Questi due corridoi vuoti dovrebbero incontrarsi all'estremità.

È così che molti fumano con la frutta. Ovviamente, potete sempre apportare delle modifiche per rendere il fumo più gradevole. Se avete un braciere, posizionatelo sulla sommità della mela. Oppure, potete usare la punta di una penna o qualsiasi altro materiale (che non si sciolga con il calore e non rilasci fumi tossici) come braciere improvvisato.

Potete personalizzare ulteriormente il vostro bong artigianale cambiando il tipo e la quantità di frutta. In generale, potete usare qualsiasi cosa, purché riusciate a ricavarne un sistema di aerazione come con la mela. Potete persino unire insieme vari tipi di frutta e verdura per costruire un bong più largo e gustoso. Se usate un ananas, ad esempio, potete anche aggiungere l'acqua. Oppure, provate ad intagliare una noce di cocco ed usate il suo succo naturale! In questo caso, dovete conficcare un tubo vuoto nella parte laterale, scavare la cima della noce di cocco, e aspirare da lì. Un'idea davvero deliziosa.

Le opzioni sono infinite, provatene alcune e scegliete la vostra preferita.

FRUTTA E VERDURA

NON DIMENTICATEVI LA VOSTRA RETINA PER PIPE

Che produciate la vostra pipa da una lattina di soda o un pezzo di frutta, vi consigliamo di utilizzare una retina per pipe. Se fumate la vostra erba senza una retina, potrebbe diventare un'esperienza piuttosto sgradevole. Una retina mantiene i frammenti nella pipa anziché farli finire in bocca, così potrete godervi meglio i tiri di bong!

Quindi, quale retina per pipe andrebbe utilizzata nel vostro bong fatto in casa? Cosa bisogna fare se non ci sono retine in giro?

DIVERSI TIPI DI RETINE PER PIPE

Retine in ottone

Le retine in ottone sono probabilmente le più comuni e si trovano nelle pipe per il tabacco e molti bong in vetro e ceramica. Potete acquistarle ad un prezzo irrisorio in qualsiasi negozio che vende tabacco o headshop. Questi ritagli a forma di cerchio vengono realizzati in ottone ed ogni retina ha le dimensioni di una piccola moneta. L'ottone ha il vantaggio di essere malleabile: in questo modo, potrete facilmente adattare queste retine a bracieri di varie dimensioni. Se vi capita di avere retine in ottone che sono leggermente grandi per il vostro braciere, potete facilmente tagliarle su misura.

Qual è il loro svantaggio? Le retine in ottone non sono robuste come quelle in acciaio. Sebbene le retine in ottone non si sciolgano, se fumate spesso la vostra pipa si indeboliranno col passare del tempo e ad un certo punto si romperanno.

Retine in acciaio inox

Le retine in acciaio vengono spesso utilizzate nei bong in silicone ed acrilici, anche se quest'ultimi si possono graffiare facilmente. Funzionano esattamente come le retine in ottone e non c'è differenza nell’aroma. Infatti, oltre al loro colore, la differenza principale tra questi due materiali è che l'acciaio è molto più durevole.

Poiché le retine in acciaio non sono malleabili come quelle in ottone, inserirle nei bracieri che hanno una forma strana può diventare un po' complicato.

Filtri in vetro o quarzo

I filtri in vetro per pipe vengono normalmente realizzati con un tipo di vetro speciale ad alta resistenza chiamato borosilicato. Questo tipo di vetro resistente al calore non si romperà a causa degli sbalzi di temperatura e non si frantumerà facilmente come il vetro regolare. Ovviamente, i filtri in vetro non sono modellabili, quindi non potrete tagliarli su misura. Pertanto, dovrete assicurarti di acquistare la dimensione giusta per il vostro braciere. Poiché il vetro non si deteriora, in teoria questi filtri possono durare per sempre: affinché non li rompiate o perdiate.

Potete anche acquistare filtri per pipe fatti in quarzo, che sono ancora più resistenti al calore comparati al vetro. I filtri sostituibili in vetro o quarzo non sono così comuni come le opzioni menzionate precedentemente, con la maggior parte dei bong in vetro di alta qualità che incorporano i filtri in vetro borosilicato o quarzo direttamente nel loro design. Questi spesso presentano fori decorativi invece delle retine ultra fini in ottone o acciaio.

DIVERSI TIPI DI RETINE PER PIPE

QUAL È LA MIGLIOR RETINA PER PIPE?

In realtà non esiste un tipo di retina “migliore”—la cosa più importante è che si adatti perfettamente al vostro braciere. La retina giusta è quella che non salta via dopo averla premuta nel braciere. Per il resto, che voi preferiate quelle in acciaio, ottone o vetro, è una scelta vostra.

E SE NON POSSEDETE UNA RETINA?

Dal momento che questo articolo riguarda la creazione di un bong fatto in casa, è probabile che voi non abbiate nessuna retina per pipe in giro per casa. In questo caso, potete realizzare alcune retine per pipe fai-da-te usa e getta. Ecco le vostre opzioni:

Un metodo comprovato è quello di prendere un pezzo di foglio di alluminio e fare dei buchi con uno stuzzicadenti. Date al foglio di alluminio una forma che sia adatta per essere utilizzata come retina e posizionatelo nel braciere proprio come fareste con una retina normale. Non preoccupatevi, il foglio di alluminio non si scioglierà quando fumate. Detto questo, una retina fai-da-te può durare solo una o due sessioni prima di perdere la sua integrità.

Potete anche creare una retina da una graffetta o un pezzo di fil di ferro simile. Piegate il filo a spirale e posizionatelo nella ciotola. Questo può funzionare come mezza retina che mantiene le particelle grosse di cenere ed erba nella vostra pipa.

In caso di necessità, potete riempire il braciere in modo da non aver bisogno di una retina. Riempite il vostro braciere mettendo i pezzi d’erba più grossi sul fondo—devono essere abbastanza grandi da ricoprire il buco e non passare al primo tiro. Stratificate le particelle d’erba più fini sulla parte superiore per aumentare la superficie ed ottenere un fumo ideale. Questo metodo non è garantito, ma quando non ci sono alternative, potrebbe ottimizzare l'esperienza nel miglior modo possibile.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.