La gente sceglie di esprimersi in tanti modi differenti, ed i tatuaggi sono uno di essi. Per quanto sia doloroso, alcuni traggono piacere dalla scossa di adrenalina nel farsi tatuare, e dal mostrare in giro il loro inchiostro fresco. Ma per altri, farsi un tatuaggio può suscitare sensazioni estreme di ansia o paura. Con l'avvento del CBD, un numero crescente di industrie della canapa si è dedicata al lancio di prodotti destinati al settore dei tatuaggi, dai cerotti al CBD commercializzati per la riduzione del dolore a balsami e creme; e per un'ottima ragione. Per quanto riguarda il processo di guarigione e l'esperienza del tatuaggio nel suo insieme, se lo volete far guarire più rapidamente e con meno dolore, in maniera naturale, entriamo subito nel vivo del discorso e vi raccontiamo perché il CBD può essere qualcosa che val la pena di prendere in considerazione.

COS'È IL PROCEDIMENTO DEL TATUAGGIO?

In poche parole, un tatuaggio è un marchio permanente inoculato nella pelle con dei pigmenti, tramite l'inserzione della punta di un ago nello strato superficiale dell'epidermide. Nella forma più tipica, un artista del tatuaggio adopera un apparecchio palmare chiamato pistola per tatuaggi, che funziona quasi come una macchina da cucire per il corpo. L'artista del tatuaggio “cuce” minute goccioline d'inchiostro, che marchiano la pelle ogni volta che lui/lei punge la pelle; questo può provocare perdite di sangue, e un dolore che può essere leggero o forte.

Tatuaggio E Cbd

COS'È CHE PROVOCA IL DOLORE DEL TATUAGGIO?

Tutto ciò dipende di fatto dalla vostra personale soglia del dolore, ed anche, a volte, da come vi siete preparati prima della sessione di tatuaggio. Per esempio, sonno, alimentazione, e assunzione d'acqua, sono soltanto alcuni degli elementi da prendere in considerazione. Un altro fattore significativo è rappresentato dagli stessi tatuatori. Ce ne sono alcuni/e che applicano il loro inchiostro con accurata finezza, mentre altri vi martellano la pelle come se ci stessero frugando dentro alla ricerca di qualcosa. In qualunque caso, una volta che tutto è stato detto e fatto, i tatuaggi vi faranno male; dovrete quindi essere preparati ad un po' di dolore, punto e basta. Per sessioni di tatuaggio più prolungate, è possibile sperimentare tremori, che sono la risposta naturale del vostro corpo all'esperienza di un leggero choc. Quasi come per la vittima di un trauma, il vostro corpo cerca di gestire l'adrenalina, la spossatezza, e i sensori del dolore sovraffaticati dopo sessioni di tatuaggio che durano varie ore. Ora che abbiamo sgomberato il campo dalla cruda verità, siamo lieti di dirvi che esiste una moltitudine di prodotti, sul mercato del CBD, che possono aiutarvi a far fronte al dolore derivato dai tatuaggi.

COS'È ESATTAMENTE IL CBD?

Cannabis e tatuaggi sono temi che sembrano andare mano nella mano. Qui però stiamo parlando di CBD, quindi se non sapete cos'è, vorremmo darvene una rapida sintesi prima di addentrarci più oltre nell'argomento. In numerose occasioni, i termini marijuana, CBD, e cannabis, vengono impiegati in maniera intercambiabile, ma per spiegarlo in termini più semplici, CBD è l'abbreviazione di cannabidiolo, il secondo più abbondante cannabinoide presente nella pianta di cannabis dopo il THC. La differenza fondamentale è che il CBD non è psicoattivo, non provoca perciò ebbrezza, ed è considerato non generatore di dipendenza. Il CBD può venir estratto tramite l'impiego di CO₂, etanolo, ed altri metodi. Questi procedimenti fanno sì che il CBD diventi un composto isolato, che non contiene elementi psicoattivi (quali il THC), o produca effetti psicotropi comunemente associati con la pianta. Ciò che rimane è un prodotto che rivendica numerose virtù curative. Ritenuto possedere grande valore terapeutico, il CBD ha rivoluzionato il settore medico e continua a farlo, guadagnandosi le attenzioni di molti ricercatori intenzionati ad investigare scientificamente le sue potenzialità.

Non c'è dubbio che il CBD costituisca una porzione estremamente ampia dell'industria della cannabis legale, e nel corso degli anni ha conosciuto un'ascesa. Il CBD è presumibilmente uno dei settori di mercato più esaltanti del mondo in questo momento, dunque dire che la sua crescita è “promettente” sarebbe una grossolana sottostima. La verità è che il suo potenziale di crescita è davvero enorme. Se parliamo di cifre, il CBD è un'industria da 1,6 miliardi di dollari, ed è proiettato verso una crescita clamorosa di 2,1 miliardi negli anni a venire, secondo un rapporto di Forbes. Quindi sì, è una cosa davvero grossa. Man mano che la ricerca sulla cannabis prosegue, è anche possibile che emergeranno perfino ulteriori applicazioni per il CBD.

IN CHE MODO IL CBD PUÒ AIUTARE CON I TATUAGGI?

Nei confronti del settore dei tatuaggi, il CBD si è reso utile in parecchi modi. Gestire lo stress di una persona nel corso della sua sessione di tatuaggio è uno di questi. Invece di trangugiare un barile d'alcool per calmarsi i nervi prima di una sessione, assumere un prodotto a base di CBD giusto prima di cominciare a farsi tatuare potrebbe servire allo scopo. Lo si può assumere sotto forma di applicazione sublinguale di CBD, o con un prodotto commestibile che ne contenga, che possono aiutare a rilassare tutto il procedimento del tatuaggio senza alcun effetto inebriante secondario – dunque no, non sarete sballati mentre vi fate inchiostrare. Vi sono alcuni studi di tatuaggio che prima di tatuarle impongono alle persone di firmare dei documenti che attestino che non ci si trova sotto effetto di alcuna sostanza, e per delle ottime ragioni. Trovarsi sotto effetto di qualcosa può rendere certe persone agitate o irrequiete, il che ovviamente non è una buona cosa se qualcuno sta tentando di decorarvi la pelle con dell'inchiostro, utilizzando degli aghi acuminati. Non è nel vostro interesse rendere le cose più difficili all'artista, mentre cerca di far dritte quelle linee che desiderate.

Rispetto alle lesioni dei tessuti, dato che il CBD è un antiinfiammatorio, può aiutare a ridurre le infiammazioni nel corso del procedimento di tatuaggio, e consente anche al vostro corpo di adattarsi alla sensazione del venir tatuati. La ragione è che il CBD interagisce con i recettori del dolore nel cervello, e questo può generare un'esperienza di piacevole sollievo dal dolore e degli effetti calmanti per coloro che ne fanno uso. Con le sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche, il CBD è un metodo completamente naturale, sicuro, e legale, per farsi trovare preparati al prossimo appuntamento col tatuatore. A seconda della potenza del prodotto e del metodo di assunzione, il tempo di attivazione per il CBD varia tipicamente fra i 20 minuti ed un'ora, quindi fate in modo di organizzarvi per tempo.

IN CONCLUSIONE

Farsi un tatuaggio può essere un autentico viaggio, ma con i benefici medicinali del CBD che ci diventano sempre meglio noti, esistono pochi dubbi sul fatto che l'unico limite sarà il cielo. È bene provare in anticipo ogni nuovo prodotto, quindi testate il vostro CBD a casa, prima di recarvi al vostro appuntamento per il tatuaggio. Ciò vi aiuterà a misurare i suoi effetti ed assicurarvi che non soffrirete di alcuna reazione avversa durante la sessione.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out