Ultimamente si è sentito parlare spesso del vino aromatizzato alla cannabis. Il vino alla cannabis (canna-vino o vino alla ganja) ha ormai conquistato l'intero settore della marijuana. A quanto pare tutti elogiano i benefici del vino alla cannabis. Alcune celebrità come Melissa Etheridge (che possiede anche un proprio brand di vino alla ganja) esprimono il loro apprezzamento per il canna-vino sui social media. Se volete conoscere nel dettaglio questa tendenza, perché non provate a realizzare del vino aromatizzato alla cannabis a casa vostra? Vi spieghiamo come si fa!

Il fatto interessante è che il vino alla marijuana non è poi così una novità. Le persone aggiungevano cannabis al vino già molti secoli fa. Nei tempi antichi, il vino veniva spesso arricchito con vari tipi di erbe e altri additivi. Ovviamente, già in passato la cannabis era una delle piante preferite a tal scopo. Il vin brulé, un vino "aromatizzato" con erbe ed altri ingredienti, è una bevanda ancora molto diffusa, specialmente in Europa.

COSA ASPETTARSI DA UN VINO AROMATIZZATO ALLA CANNABIS

Grazie ad alcune particolari caratteristiche, il vino alla ganja risulta un metodo di assunzione più interessante rispetto ad altri. Il primo elemento distintivo è il sapore. Sia la cannabis che l'uva con cui si ottiene il vino contengono sostanze aromatiche chiamate terpeni. Essi donano alle varietà di cannabis, e al vino, i loro sapori ed aromi. Quando i terpeni di questi due ingredienti si uniscono nel canna-vino, danno vita ad un bouquet aromatico unico e inconfondibile. Se volete assaggiare qualcosa di nuovo, il vino arricchito alla cannabis solleticherà le vostre papille gustative!

Il vino aromatizzato alla ganja sta diventando molto popolare anche grazie al suo effetto. L'alcool all'interno del vino rende l'effetto del THC più intenso, e leggermente diverso: "Dopo il primo sorso si avverte una vampata di calore al viso, ma poi l'effetto è molto vivace, e a fine giornata ci si addormenta tranquilli e rilassati." Così Melissa Etheridge ha descritto gli effetti del vino alla cannabis.

Inoltre, il vino alla ganja può essere un'ottima alternativa per chi non ama fumare, e preferisce invece assumere cannabis tramite alimenti e bevande aromatizzati alla ganja. Queste persone possono alternare i loro biscotti all'hashish con un po' di canna-vino. E, ovviamente, durante una cena elegante con gli amici, cosa c'è di meglio di un "vino aromatizzato"?

Abbiamo parlato dei vantaggi offerti dal vino alla ganja, e del perché questa bevanda sta riscuotendo tanto successo. Ma è giunto il momento di passare alla fase più interessante: preparare il vino alla cannabis con le proprie mani!

Bicchiere Di Vino E Cannabis

COME PREPARARE IL VINO ALLA CANNABIS

Il vino alla cannabis non è affatto economico, soprattutto se acquistate marche sponsorizzate da personaggi famosi in qualche dispensario "di lusso". Tuttavia, è possibile prepararlo comodamente in casa, risparmiando anche parecchi soldi. Il vino, o meglio l'alcool in esso contenuto, è una sostanza perfetta per estrarre i cannabinoidi. In pratica, il vino sembra fatto apposta per essere aromatizzato con le cime di ganja. Infatti, questa operazione è piuttosto semplice.

Esistono vari modi per aromatizzare il vino con la ganja. Nel primo metodo, useremo una "bustina da tè" fatta in casa per mettere in infusione le cime. Nella seconda tecnica, vino e cannabis devono bollire insieme per dar vita ad una potente bevanda. Potete provare entrambe le soluzioni per scoprire quale delle due offre i migliori risultati!

METODO 1: INFUSIONE DEL VINO CON UNA "BUSTINA DA TÉ"

In questo metodo, mettiamo le cime di ganja in infusione direttamente nella bottiglia di vino, aiutandoci con un canovaccio chiuso a sacchetto. Si tratta di una procedura semplice per aromatizzare ogni tipo di vino. Bisogna solo ricordarsi di decarbossilare la ganja prima di iniziare.
Parleremo di questo tra poco.

INGREDIENTI

  • 1 bottiglia di vino secco rosso o bianco
  • 20–25g della vostra varietà di cannabis preferita; vanno bene sia le cime che gli scarti di potatura

ATTREZZATURA

  • Una teglia da forno per decarbossilare (attivare) la cannabis
  • Carta stagnola
  • Canovaccio

ISTRUZIONI

  1. Prima di procedere all'infusione, dovete decarbossilare la ganja. Questa operazione attiva i "principi attivi" della cannabis, generando gli effetti psicoattivi tanto desiderati. Prima di tutto, spezzate le cime grossolanamente e avvolgete i pezzi nella carta stagnola. Poi, posizionateli sulla teglia da forno. Infornate a 110°C per circa 45–60 minuti. A questa temperatura la cannabis inizia la decarbossilazione, e il THCA si trasforma in THC.
  2. Dopo aver cotto la vostra ganja, estraetela dal forno ed aprite immediatamente la carta stagnola, in modo da far evaporare l'eventuale umidità in eccesso. Usate un grinder o un pestello per tritare le cime. Più la ganja sarà tritata finemente, più il processo di estrazione sarà semplice e veloce.
  3. Aiutandovi con un canovaccio o una calza di nylon, create una piccola sacca dove inserire le cime decarbossilate, annodandone l'estremità. Mettete la vostra "bustina di tè" con la ganja nella bottiglia di vino. Deve essere totalmente sommersa dall'alcool. Richiudete la bottiglia con il tappo.
  4. Collocate la bottiglia di vino con l'infusore di cannabis in frigo per una giornata intera. L'alcool nel vino terminerà il processo, estraendo tutti i principi attivi dalla cannabis. Mentre la bottiglia è in frigo, vi consigliamo di agitarla di tanto in tanto per un'estrazione più omogenea.
  5. Quando siete pronti ad assaggiare il vostro vino alla ganja, rimuovete il sacchetto contenente le cime. Estraendolo semplicemente, il vostro vino alla cannabis perderà intensità. Dovete spremere la bustina il più possibile, e strizzarla fino all'ultima goccia. In questo modo il vostro infuso sarà più potente.
  6. A questo punto non vi resta che versare il vino alla cannabis in un bicchiere! Buona degustazione!

Bustina Di Tè Di Cannabis Per Infondere Vino

METODO ALTERNATIVO PER PREPARARE IL VINO ALLA CANNABIS

Ecco un metodo alternativo per ottenere un delizioso vino alla ganja dal sapore "natalizio", grazie all'aggiunta di particolari spezie. Anche questa procedura è molto semplice. Il vino dovrà bollire insieme alla ganja, pertanto non sarà necessario decarbossilare le cime come descritto nella ricetta precedente.

INGREDIENTI

  • 1 bottiglia di vino rosso
  • 28g di cime di ganja o scarti di potatura
  • 4 chiodi di garofano
  • 1 arancia
  • ¼ cucchiaino di cardamomo
  • ¼ cucchiaino di noce moscata
  • ¼ cucchiaino di cannella in polvere

ATTREZZATURA

  • Casseruola grande o pentola a cottura lenta
  • Canovaccio o colino

ISTRUZIONI

  1. Versate il vino in una pentola larga e accendete il fornello.
  2. Tritate finemente la ganja e aggiungetela al vino nella padella.
  3. Unite le spezie. Chiodi di garofano, cardamomo, arancia, cannella e noce moscata doneranno un sapore natalizio al vino, amplificando il gusto sia del vino che della cannabis. Gli agrumi e la vitamina C agiranno in sintonia con gli altri composti della cannabis, aumentandone gli effetti nel cosiddetto effetto entourage.
  4. Portate il composto a bollore. Lasciate cuocere per circa 2 ore a coperchio chiuso, tenendo sempre d'occhio il mix. Controllate regolarmente per evitare che il liquido evapori eccessivamente.
  5. Trascorse le 2 ore, filtrate il vino separandolo dalle spezie, usando un canovaccio o un colino.
  6. Servite, e buon divertimento!

Questo metodo permette di ottenere un vino alla ganja particolarmente corposo e potente. Tenetelo a mente prima di tracannarlo.

COME PREPARARE IL VINO ALLA CANNABIS—NOTE

Sappiate che l'alcool unito alla cannabis può produrre effetti molto diversi. Se decidete di combinare queste due sostanze, agite sempre con cautela. Per alcune persone l'effetto combinato può essere molto piacevole, mentre per altre risulta eccessivo o sgradevole. Mentre sorseggiate il vostro vino aromatizzato alla cannabis, ascoltate sempre il vostro organismo. In questo modo troverete facilmente il dosaggio esatto per ottenere gli effetti desiderati!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.