Il "greenout" è un termine purtroppo molto ricorrente al giorno d'oggi. Si tratta di una reazione dell'organismo che si attiva quando si consuma una quantità eccessiva di cannabis. Una overdose letale di cannabis è fisicamente impossibile, ma dosi elevate possono comunque farvi stare male.

Molto male.

Ciò può capitare in vari modi - ad esempio consumando inavvertitamente troppi edibili. Può succedere anche quando si consumano dosi troppo elevate di concentrati o "dab" di ogni genere. Ciò include hashish, oli, cere e shatter. Inoltre, bere alcolici prima di fumare può potenzialmente raddoppiare il tasso di assorbimento del THC. La cattiva notizia? Questo effetto si può ottenere anche quando si mescolano insieme bevande alcoliche e cannabis.

Qual è la regola di base? Più alta è la concentrazione di THC nei fiori, concentrati o prodotti commestibili, maggiore sarà il rischio di ottenere effetti collaterali spiacevoli.

i sintomi del greenout sono gli edibiti della cannabis

COSA SUCCEDE DURANTE IL GREENOUT?

In termini semplici? Il vostro corpo riceve una quantità eccessiva di THC in un breve lasso di tempo. Il THC attiva i recettori CB1 e CB2 del sistema endocannabinoide sparsi in tutto l'organismo e nel cervello. Questi recettori condizionano la memoria, la concentrazione, la coordinazione motoria, l'appetito, le sensazioni di piacere e molto altro. Tuttavia, quando i recettori assorbono troppo THC in poco tempo, succede qualcos'altro.

Il greenout in pratica è l'esatto opposto dello sballo perfetto. In altre parole, può essere estremamente spiacevole, a livello fisico e psicologico.

SINTOMI DI GREENOUT

Vi sono diversi segnali rivelatori che indicano l'insorgere del greenout. Il primo è la paranoia o l'ansia intensa. Un altro sintomo è la mancanza di energia, entusiasmo o mobilità. Altri segnali sono un'eccessiva secchezza della bocca e bruciore agli occhi. Ulteriori segni di un consumo eccessivo di THC sono tremori, brividi, senso di disorientamento e mal di stomaco.

COME "SOPRAVVIVERE" AD UN GREENOUT

Vi trovate nel bel mezzo di un possibile greenout? Niente paura. Non fatevi prendere dal panico. Potreste solo peggiorare le cose. Le sensazioni che provate non dureranno molto a lungo. Dovrebbero scomparire nel giro di un paio d'ore. Lo scenario peggiore? Il senso di malessere potrebbe prolungarsi per 24-48 ore. Passato questo periodo di tempo, tornerete attivi e in forma smagliante.

Nel frattempo comunque, ci sono molte soluzioni da mettere in pratica per attenuare i sintomi. La prima cosa? Rilassarsi. Se vi agitate rischiate di peggiorare la situazione. Se volete, potete provare a meditare. Altrimenti, uscite a fare una passeggiata. Distogliete la vostra mente dal senso di disagio che vi opprime. Alzatevi e muovetevi.

La seconda mossa fondamentale? Fate dei respiri profondi. Ovunque voi siate.

Pronti per il prossimo passo? Provate a mangiare e bere qualcosa. Gli alimenti che contengono frutta sono l'ideale. Vi manterranno idratati. Inoltre, arricchiranno l'organismo di vitamine e terpeni. Vi sentirete subito molto meglio. Potete anche provare a masticare qualche chicco di pepe nero. Sì, funziona davvero.

Se avete del CBD a portata di mano, potreste anche provare a consumarne un po'. Il CBD è in grado di attenuare gli effetti del THC, anche nei casi di sovradosaggio.

Inoltre, cercate di dormire più che potete.

Se continuate a sentirvi male, con sintomi che includono battito cardiaco accelerato o mancanza di respiro, recatevi in ospedale. E siate onesti con i medici.

Evitare il Greenout eclissare la meditazione

COME PREVENIRE IL GREENOUT

Il modo migliore per evitare questa reazione è cercare di non eccedere nel consumo di THC. Sicuramente è molto più difficile soffrire di "greenout" se si fumano le cime in modo classico. Le varietà di fiori più potenti in circolazione non possiedono neanche lontanamente le quantità di THC presenti nei concentrati. Detto questo, con l'aumento della popolarità di prodotti edibili e dab, è molto più facile esagerare. Consumate questi prodotti sempre con molta cautela.

Se siete utilizzatori a scopo terapeutico, provate a sospendere l'assunzione per una settimana o due, se potete. In questo modo potrete depurare il vostro organismo ad intervalli regolari. Un altro ottimo modo per eliminare le tossine è fare una sauna. Oppure fare esercizio fisico.

Per quanto riguarda i prodotti alimentari realizzati con la cannabis, seguite sempre le linee guida per un consumo responsabile. Non importa se il sapore è eccezionale. E non importa se pensate che "non stanno facendo effetto".

Anche se mischiare alcool ed erba può essere divertente, sappiate che con molta probabilità questa abitudine può scatenare un greenout (che si manifesta con sensazioni miste tra postumi della sbornia e depressione). Questo stato può durare per vari giorni. Se avete una predisposizione verso certi stati d'animo, non mescolate queste due sostanze.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out