Trova la tua varietà ideale con il nostro Seedfinder

By Luke Sumpter


Cime e alcol sono come il giorno e la notte. Le due sostanze producono effetti molto diversi, al punto che spesso dividono le persone in fazioni contrapposte: puristi che indugiano in una sostanza mentre condannano l’altra. Coloro che amano l'erba apprezzano gli effetti introspettivi che si prestano a situazioni personali o in piccoli gruppi. D’altro canto, chi beve preferisce gli effetti che rafforzano la fiducia offerti da birra, vino e superalcolici, da gustare in un vivace bar o pub.

Tuttavia, ci sono quelli che amano colmare il divario tra alcol e erba. Mentre alcuni finiscono per cadere nello svenimento e vomito, altri sono in grado di godersi il meglio di entrambi i mondi dopo aver padroneggiato l'arte del crossfading.

Di seguito, scoprirai tutto ciò che bisogna sapere su come ubriacarsi e sballarsi contemporaneamente. Scopri come l'alcol amplifica gli effetti della cannabis, in quale ordine assumere le sostanze e come gestire una brutta reazione con questo mix controverso.

Cos'è il crossfading?

Il termine “crossfading” descrive gli effetti della sovrapposizione di più sostanze assunte contemporaneamente. Sebbene a volte la parola si riferisca a combinazioni di altre droghe, viene principalmente usata nel contesto del mix di cannabis e alcol. È probabile che tu abbia già sperimentato questo stato di coscienza, oppure che conosca qualcuno che lo abbia fatto.

Ma perché qualcuno dovrebbe scegliere di fare il crossfade? Gli effetti isolati dell'erba e dell'alcol non sono abbastanza per divertirsi? Ebbene, l'alcol incrementa notevolmente gli effetti inebrianti della cannabis ed aiuta a ridurre ulteriormente l'inibizione e l'autocoscienza. Tuttavia, come forse saprai, il crossfading richiede un approccio delicato. Se esageri con entrambe le sostanze, anche leggermente, metterai fine alla tua notte prima ancora che inizi.

Un interessante sondaggio pubblicato sulla rivista Cannabis nel 2018 ha chiesto a 807 giovani adulti di età compresa tra 18 e 23 anni le loro opinioni ed esperienze con il crossfading[1]. Nonostante la piccola dimensione del campione relativa al numero di persone che si dedicano alla pratica, questo documento ci aiuta a comprendere meglio come le persone vedono e rispondono al crossfading.

Complessivamente, solo il 43% dei partecipanti ha associato la parola “crossfading” specificamente all'alcol e l'erba. Inoltre, il 60% di loro non era interessato al crossfading e solo il 5% aveva un forte desiderio di provarlo. Il gruppo ha anche considerato la pratica come un qualcosa che è meglio evitare: il 33% ha considerato il crossfading come molto rischioso e solo il 5% lo ha considerato come un modo per sballarsi a basso rischio.

Cos'è il crossfading?

La scienza dietro il crossfading

Non è un segreto che le persone tendano ad avere difficoltà quando mescolano drink con tiri di bong o cicchetti di vodka con la vaporizzazione. Qual è il motivo per cui le cose vanno spesso così fuori controllo con il crossfading? Perché l’alcol e le cime sembrano così apparentemente incompatibili? Fortunatamente, i ricercatori dell'American Association for Clinical Chemistry si sono presi la briga di scoprirlo.

Il team ha deciso di studiare l'interazione tra alcol e cannabis[2] guidati da risultati che mostrano che i due vengono spesso rilevati insieme in coloro che sono coinvolti in incidenti stradali. Secondo le loro scoperte, sembra che bere alcolici mentre si vaporizza incrementi significativamente i livelli di THC ed del metabolita 11-idrossi-THC nel flusso sanguigno. L'11-idrossi-THC è una forma ancora più potente di delta-9-THC ed l'incremento dei suoi livelli può potenziare significativamente gli effetti inebrianti.

I ricercatori hanno reclutato 19 partecipanti adulti per somministrare loro un placebo o basse quantità di alcol prima di vaporizzare 500mg di placebo, cannabis a bassa potenza o cannabis ad alta potenza. Dopo aver prelevato campioni di sangue, i ricercatori hanno scoperto che la presenza di alcol aumentava la quantità di THC e 11-idrossi-THC nel sangue in modo significativo.

Nello studio, la cannabis “ad alta potenza” aveva un contenuto di THC del 6,7%, ma la maggior parte delle cultivar moderne ne contiene oltre il triplo. Aggiungi diversi cicchetti ed alcune birre nel mix e potrai capire il motivo per cui così tante persone si trovano nei guai durante il crossfading.

Tuttavia, solo perché alcune persone hanno avuto una brutta (e persino pericolosa) esperienza non significa che non potrai usare alcol ed erba insieme. Se eseguito correttamente, il crossfading offre un brio che nessuna sostanza da sola può fornire. La sensazione ti farà venire voglia di socializzare e tornerà utile in un ambiente di festa. Di seguito, scoprirai come eseguire il crossfading in modo efficace, senza passare la serata con la testa nel water.

Come eseguire il crossfading

Se vuoi eseguire il crossfading con successo, dovrai considerare il tuo approccio, pianificare in anticipo e stabilire dei limiti. Molte persone cadono vittime di spiacevoli effetti collaterali quando decidono intraprendere il crossfading e sono già troppo ubriache per prendere una decisione razionale sul dosaggio e la frequenza di consumo.

Se sei consapevole di ciò in cui ti stai cacciando prima di fare il grande passo, ridurrai al minimo il disastro. Dopo esserti fatto un piccolo discorso di incoraggiamento sull'essere ragionevole e non esagerare, dovrai decidere in quale ordine prendere le due sostanze. Avrai due opzioni: iniziare bevendo oppure iniziare fumando. Andiamo ad esaminare entrambe un po' più in dettaglio.

  • Iniziare bevendo

Bere prima di fumare può amplificare seriamente gli effetti del THC e dei suoi metaboliti. Quindi, se opti per questo ordine, prendi le cose un tiro alla volta. Attendi qualche minuto tra un tiro e l'altro e metti giù quella canna non appena provi gli effetti desiderati. Inoltre, evita di ubriacarti troppo prima di fumare. Bevi troppo e ti sentirai troppo sicuro di te, abbandonerai il tuo approccio originale e probabilmente finirai per vomitare la tua cena più tardi la sera.

  • Iniziare fumando

È interessante notare che i ricercatori hanno esplorato cosa succede quando si accende prima un bong o una canna. Uno studio[3] condotto nel 1992 ha somministrato un placebo, una dose elevata di cannabis o una dose bassa di cannabis a 15 soggetti dopo aver consumato alcol.

I ricercatori hanno scoperto che la cannabis potrebbe alterare la biodisponibilità dell'etanolo e rallentare il tempo necessario per entrare in azione. Anche se questo potrebbe aiutare ad evitare di provare gli effetti del crossfading troppo rapidamente, è facile continuare a bere senza sapere quanto tu sia veramente ubriaco prima che sia troppo tardi. Se scegli di fumare prima di bere, prendi le cose con calma e lascia che la tua bevanda si stabilizzi nel tuo organismo prima di versarne dell'altra.

Iniziare fumando

È possibile fare crossfading con gli edibili?

In realtà in questo caso dovresti chiederti “dovrei farlo?” piuttosto che “posso farlo?”. Ovviamente, è una scelta personale. Ma se bevi qualche birra dopo aver mangiato un edibile, è probabile che passerai qualche brutto momento. Innanzitutto, mangiare la cannabis farà sì che il fegato converta il THC in 11-idrossi-THC che, come accennato, è più potente del delta-9-THC.

Inoltre gli edibili impiegano più tempo per fare effetto, ma producono uno sballo molto più potente di quello provocato dal fumo d’erba. L'aggiunta di alcol nel mix incrementerà le quantità in circolazione di 11-idrossi-THC, rendendo l'esperienza ancora più estrema.

Alcuni consumatori di cannabis provano effetti collaterali da edibili, come agitazione e nausea. Anche se l'alcol può alleviare i sentimenti di panico, di certo non aiuta quando si tratta di sentirsi male. Conclusione: non consigliamo di bere alcolici e consumare edibili contemporaneamente.

Quali alcolici bisogna scegliere?

Il tipo di alcol con cui scegli di fare il crossfading non avrà un grande impatto. La cosa più importante è che bisognerebbe rimanere concentrati sulla quantità e fare attenzione a non consumarne troppo.

Tuttavia, selezionare attentamente le bevande renderà l'esperienza più piacevole: tutto si riduce al gusto personale. Se ti piace la birra, perché non scegli una IPA ricca di terpeni da abbinare con la tua erba? Se ami il vino, prendi in considerazione un vino bianco freddo da abbinare a qualche ice-bong. Ricorda: basta una quantità molto minore di superalcolici per arrivare allo stesso livello di aver bevuto molteplici birre.

Come gestire una cattiva reazione al crossfading

Eseguito correttamente, il crossfading può essere davvero piacevole. Ma se non riesci a trovare un equilibrio, potresti provare una brutta reazione. I segni che indicano che hai esagerato sono simili al greenout, con l’aggiunta degli effetti collaterali altamente spiacevoli dell'alcol. Le principali sensazioni che potresti provare durante questo evento sono:

Quindi, cosa dovresti fare se ciò accade? Se ti lasci sopraffare dal panico, peggiorerai solo le cose. Inizia facendo dei respiri profondi—quelli che fanno gonfiare l'addome. Inspira attraverso il naso, trattieni per un paio di secondi ed espira lentamente dalla bocca.

Dopo, trova un posto comodo. Allontanati dal caos e dal rumore della festa o del gruppo e trova un posto dove sdraiarti finché queste sensazioni non passino. Se provi malessere o sonno, chiedi a qualcuno di caro di starti vicino per un po', in modo da evitare ogni possibilità di asfissia. Dovresti anche cercare di diluire il sangue bevendo molta acqua e aumentare il livello di zucchero nel sangue mangiando degli snack quando riesci.

Punta a fare crossfading in modo responsabile

Il crossfading finisce male più spesso di quanto dovrebbe. Certo, ci lasciamo trasportare tutti alle feste e ad altri eventi sociali. Ma se hai intenzione di eseguire il crossfading, sappi che la moderazione non è solo la chiave, ma ti salverà dal rovinare un'esperienza altrimenti piacevole.

Decidi i tuoi limiti prima di iniziare a bere o fumare e creali intenzionalmente bassi: è meglio provare un effetto leggero piuttosto che nausea e vomito. Aiuterà anche fare crossfading in compagnia di un amico: qualcuno di cui ti puoi fidare che non ti lasci esagerare troppo, e viceversa.

External Resources:
  1. Cross-faded: Young Adults’ Language of Being Simultaneously Drunk and High https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Any dose of alcohol combined with cannabis significantly increases levels of THC in blood https://www.sciencedaily.com
  3. Marihuana attenuates the rise in plasma ethanol levels in human subjects - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.