Nel corso del tempo sono stati svolti innumerevoli studi e test clinici sugli animali per valutare l'influsso del CBD sull'organismo umano. Ma quali effetti produce il CBD e tutti gli altri cannabinoidi su cani e animali domestici in generale?

In questo articolo, esamineremo nel dettaglio il rapporto tra CBD e cani. Analizzeremo i potenziali effetti benefici della molecola ed alcune semplici linee guida da seguire, qualora decidiate di somministrare CBD al vostro cane per promuovere il suo benessere.

CBD per Cani: Cosa Abbiamo Scoperto Finora

Le ricerche e le indagini di laboratorio condotte su animali da compagnia, come cani e gatti, sono a tutt'oggi molto limitate. Di conseguenza, abbiamo a disposizione pochissime informazioni riguardo l'influsso di CBD e altri cannabinoidi sui nostri amici a quattro zampe.

Tuttavia, dal momento che anche i cani possiedono un sistema endocannabinoide, possiamo osservare tutti i test clinici svolti per comprendere meglio che tipo di effetto potrebbe generare il CBD sui cani.

Come gli esseri umani e gran parte dei vertebrati, anche i cani hanno un sistema endocannabinoide composto da endocannabinoidi, recettori (cannabinoidi-specifici e non specifici) ed enzimi che contribuiscono a sintetizzare, trasportare e metabolizzare i cannabinoidi.

Gli studi scientifici dimostrano che il sistema endocannabinoide svolge un ruolo chiave nella regolazione di diversi processi fisiologici, inclusi appetito, umore, sonno, risposta allo stress, metabolismo ed altri. Molti esperti ritengono che il SEC sia in grado di promuovere l'omeostasi, uno stato di equilibrio che permette all'organismo di funzionare al meglio.

CBD per Cani: Cosa Abbiamo Scoperto Finora

Le ricerche condotte fino a questo momento indicano che il CBD potrebbe supportare il benessere del vostro cane sotto numerosi aspetti, tra cui:

- Appetito e metabolismo
- Umore
- Risposta immunitaria
- Salute della cute

Cosa Dicono i Veterinari Riguardo la Somministrazione di CBD ai Cani?

Tanti veterinari stanno manifestando il loro supporto verso gli integratori a base di cannabis. Purtroppo, per motivi legali, molti professionisti non possono prescrivere, né promuovere, prodotti contenenti cannabis per animali domestici.

Negli Stati Uniti, la legge federale classifica la cannabis (ad esclusione della canapa con un contenuto di THC inferiore allo 0,3%) come una sostanza controllata Schedule I. Tuttavia, molti Stati hanno scelto di legalizzare la cannabis per uso ricreativo e/o terapeutico. Pertanto, molti possessori di animali domestici hanno accesso a prodotti contenenti cannabis, e ovviamente si pongono delle domande riguardo la loro sicurezza ed efficacia. Sfortunatamente, per i veterinari spesso è difficile rispondere a tali quesiti, sia per i complicati limiti imposti dalle normative, che per la mancanza di studi scientifici definitivi.

Ad ogni modo, tantissimi padroni di animali domestici somministrano CBD ai propri cani, per gestire problemi quotidiani associati all'invecchiamento, a determinate condizioni di salute o ad agenti stressanti presenti nell'ambiente.

Cani e Fuochi d'Artificio: il CBD Può Aiutare a Rilassare il Vostro Cane?

Come gli esseri umani, anche i cani possono manifestare stress e nervosismo, soprattutto in caso di temporali, lunghi viaggi in auto, passeggiate al parco, ospiti in casa, visite dal veterinario e, ovviamente, petardi e fuochi d'artificio. In queste circostanze il CBD può rivelarsi utile?

Prima di tutto, esaminiamo questo studio condotto nel 2011[1], relativo agli effetti del CBD su pazienti affetti da fobia sociale. Gli scienziati hanno somministrato CBD ad un gruppo di controllo composto da volontari sani e ad un gruppo di pazienti con disturbo d'ansia sociale (DAS) mai trattato in precedenza. Dopodiché, hanno invitato i soggetti ad eseguire un discorso in pubblico simulato. Lo studio è stato condotto in doppio cieco e controllato con placebo: questo significa che il CBD è stato messo a confronto con un placebo e i partecipanti non sapevano quale delle due sostanze stavano assumendo.

Rispetto ai volontari a cui era stato somministrato il placebo, i pazienti che avevano ricevuto il CBD prima del test mostravano una riduzione dei livelli di ansia, dei disturbi cognitivi e del disagio durante il loro discorso pubblico.

Un caso clinico del 2016[2] ha esaminato gli effetti del CBD su una bambina di 10 anni affetta da ansia ed insonnia causati da un disturbo post-traumatico da stress. I farmaci tradizionali avevano fornito un sollievo nel breve termine, ma innescato anche numerosi effetti collaterali indesiderati. Dal momento che il CBD è atossico, e quasi completamente privo di effetti collaterali, gli scienziati hanno deciso di valutare l'efficacia della molecola nel trattamento del disturbo post-traumatico da stress.

Cani e Fuochi d'Artificio: il CBD Può Aiutare a Rilassare il Vostro Cane?

In Quali Altri Modi il CBD Può Essere Utile per il Vostro Cane?

Come accennato in precedenza, quasi tutti gli studi sui potenziali effetti benefici del CBD sono stati condotti su essere umani o cavie animali. Tuttavia, molti possessori di animali domestici scelgono il CBD come integratore per supportare il benessere dei loro amici a quattro zampe.

Di seguito, elenchiamo gli altri potenziali influssi del CBD sui cani.

  • Offre Sollievo in Caso di Disturbi Gastrici

I cani possono soffrire di disturbi gastrici o nausea in diverse circostanze. Alcune delle cause principali di vomito e nausea nei cani sono:

- Ingestione di sostanze irritanti, come cioccolata, avanzi di cibo, etc.
- Variazioni della dieta
- Parassiti
- Problemi gastro-intestinali, come gastrite o gonfiore addominale
- Infezioni batteriche
- Vecchiaia

La nausea e il vomito possono sembrare sintomi piuttosto comuni e banali. In realtà, si tratta di processi fisiologici alquanto complessi, che coinvolgono l'apparato digestivo e il sistema nervoso, e spesso innescano diverse altre reazioni (come perdita dell'appetito, ansia, difficoltà di concentrazione e dolore).

Un vasto numero di ricerche dimostra che il sistema endocannabinoide interviene nella gestione dei processi associati a nausea e vomito. Tale aspetto è stato esaminato attentamente in un articolo pubblicato nel 2014, intitolato “Regulation of nausea and vomiting by cannabinoids and the endocannabinoid system”[3]. Inoltre, diversi studi su animali hanno analizzato le potenziali proprietà antiemetiche di CBD e CBDA (acido precursore del cannabidiolo, presente nelle piante di cannabis viventi).

  • Allevia il Disagio Fisico

Molte malattie possono causare dolore e infiammazione negli animali domestici, ad esempio l'artrite, i disturbi gastrointestinali, lesioni e traumi, operazioni chirurgiche, allergie, stress, ecc. In realtà, alcuni scienziati e medici professionisti hanno persino stabilito che l'infiammazione è la principale causa delle malattie più comuni.[4]

Per lungo tempo si è ipotizzato che la cannabis fosse in grado di influenzare i processi responsabili di dolore e infiammazione, ma gli studi condotti sul CBD a tal riguardo sono molto limitati. Alcuni scavi archeologici[5] dimostrano che le antiche civiltà stanziate in Egitto, Grecia e Cina (solo per citarne alcune) utilizzavano la cannabis per scopi olistici. In seguito, la scienza moderna ha confermato il legame tra il sistema endocannabinoide e gli stati fisici citati in precedenza.

Ad esempio, un articolo del 2017 apparso nell'European Journal of Rheumatology, contiene un'analisi approfondita sul ruolo del sistema endocannabinoide[6] nella modulazione della risposta fisiologica alle malattie infiammatorie.

Inoltre, la scienza ha iniziato ad esaminare la potenziale azione stimolante di CBD e altri cannabinoidi sul sistema endocannabinoide e i possibili effetti benefici in caso di malattie infiammatorie come pancreatite[7], dolore neuropatico o nevralgia[8] (spesso causati da traumi, condizioni neurologiche ed infezioni virali), diabete[9] e persino disturbi cutanei come acne e psoriasi.

Quelli appena descritti sono solo alcuni dei potenziali effetti del CBD sulla salute del vostro cane. Tuttavia, c'è ancora molto da scoprire riguardo l'influsso del CBD sull'organismo, quindi non possiamo garantire che il CBD sia in grado di alleviare i sintomi percepiti dal vostro animale.

Allevia il Disagio Fisico

Olio di CBD per Cani vs Bocconcini al CBD vs Prodotti al CBD per Uso Topico

I prodotti contenenti CBD per animali domestici sono disponibili in tre formati principali: olio di CBD, edibili e bocconcini aromatizzati al CBD e creme, balsami o spray per uso esterno. Di seguito, analizzeremo ciascuna opzione e capiremo perché scegliere un determinato tipo di prodotto al CBD per animali domestici rispetto ad un altro.

  • Olio di CBD per Cani

L'olio di CBD per cani è disponibile in diverse formule e concentrazioni. Offre un dosaggio pratico e affidabile, ed è uno dei prodotti contenenti CBD per animali domestici più diffusi sul mercato. Alcuni cani potrebbero consentirvi di versare l'olio direttamente nella loro bocca, tramite l'apposito contagocce incluso. In caso contrario, è possibile aggiungere il prodotto nella ciotola e mescolarlo al cibo.

  • Bocconcini al CBD per Cani

Gli snack e i bocconcini permettono di somministrare facilmente il CBD ai vostri amici animali, soprattutto quando sono riluttanti ad ingerire farmaci o integratori. Ogni bocconcino contiene una quantità di CBD prestabilita e maschera il sapore della canapa (che può risultare amaro e sgradevole per il cane). I bocconcini al CBD per cani rilasciano il CBD gradualmente nel flusso sanguigno, offrendo effetti duraturi. Sono quindi ideali per i possessori di animali che seguono uno stile di vita frenetico.

  • Prodotti al CBD per Uso Topico

I prodotti al CBD per uso topico (come balsami, creme o spray) sono una soluzione perfetta per fornire sollievo ad aree di cute sensibili, arrossate o screpolate. Queste formule recapitano CBD e altre molecole ai recettori endocannabinoidi nella pelle, generando effetti lenitivi senza che il cannabinoide raggiunga il flusso sanguigno.

Al momento di acquistare olio, bocconcini o prodotti per uso topico al CBD, controllate che il prodotto:

- Contenga ingredienti naturali e biologici
- Sia privo di THC
- Sia provvisto di informazioni chiare relative al dosaggio e/o la potenza
- Contenga una formula approvata dai veterinari
- Sia privo di terpeni e sapori sgradevoli (per una migliore appetibilità)

Dosaggio del CBD per i Cani

La dose di CBD ideale da somministrare al cane dipende dai sintomi e dalle dimensioni dell'animale. Come gli esseri umani, anche i cani sono diversi gli uni dagli altri, e la dose adatta al cane del vostro vicino potrebbe non essere idonea per il vostro.

Prima di somministrare il CBD al vostro animale domestico, seguite attentamente le istruzioni fornite dall'azienda produttrice. Molti produttori consigliano di iniziare con 0,25mg di CBD per ogni 500g di peso circa ma, se volete, potete utilizzare una quantità inferiore.

Raccomandiamo di somministrare al cane una piccola dose di CBD 1–2 volte al giorno, per almeno una settimana. Dopodiché, potete aumentare gradualmente la quantità in base alle esigenze dell'animale, fino al raggiungimento della dose ottimale.

CBD per cani — Tabella di Dosaggio Giornaliero
PESO (kg) Dose bassa (0,22 mg / kg) Dose media (0,55 mg / kg) Dose elevata (1,1 mg / kg)
5 kg 1,1 mg 2,75 mg 5,5 mg
10 kg 2,2 mg 5,5 mg 11 mg
15 kg 3,3 mg 8,25 mg 16,5 mg
20 kg 4,4 mg 11 mg 22 mg
25 kg 5,5 mg 13,75 mg 27,5 mg
30 kg 6,6 mg 16,5 mg 33 mg
40 kg 8,8 mg 22 mg 44 mg
50 kg 11 mg 27,5 mg 55 mg
60 kg 13,2 mg 33 mg 66 mg
70 kg 15,4 mg 38,5 mg 77 mg

Il CBD è Sicuro per i Cani?

Il CBD è considerato sicuro e non ha mai provocato una overdose letale (né in esseri umani, né in animali). Ad ogni modo, è molto importante somministrare il CBD agli animali domestici con cautela, poiché il dosaggio influisce notevolmente sugli effetti percepiti dai cani.

  • Il CBD Può Causare Effetti Collaterali nei Cani?

La somministrazione di CBD ad animali domestici non è mai stata associata ad alcun effetto collaterale rilevante. Tuttavia, il cane potrebbe manifestare sonnolenza, soprattutto dopo aver ingerito il cannabinoide in dosi molto elevate. Tenete presente che molti integratori al CBD per animali domestici contengono ingredienti secondari (come aromatizzanti, emulsionanti ed altri). Leggete quindi con attenzione la lista degli ingredienti in ogni prodotto che acquistate per essere sicuri che il vostro animale non sia allergico ad uno di essi.

I Prodotti al CBD per Animali Domestici Sono Legali?

La legalità dei prodotti al CBD per animali domestici può variare da nazione a nazione. Nel Regno Unito e in Europa, i prodotti contenenti CBD sono legali purché siano ricavati da canapa (varietà di cannabis contenente meno dello 0,2% di THC). Lo stesso vale per gli Stati Uniti, anche se in questo caso, come accennato precedentemente, il livello di THC deve essere inferiore allo 0,3%.

Purtroppo, diversi prodotti al CBD per animali domestici disponibili in commercio non hanno ricevuto l'approvazione di agenzie di regolamentazione come FDA (Stati Uniti), MHRA (Regno Unito) o EMA (Unione Europea). Ciò non pregiudica la loro qualità, ma influisce sensibilmente sulla diffusione di questi prodotti sul mercato e sulla possibilità di essere prescritti da veterinari e/o medici.

I Prodotti al CBD Addentano il Mercato — Letteralmente

Dal momento che i cani possiedono un sistema endocannabinoide simile a quello degli esseri umani, anch'essi potrebbero trarre beneficio dal CBD ed altri cannabinoidi. Con un maggior numero di studi e ricerche scientifiche sull'argomento, l'utilizzo di questo cannabinoide da parte di veterinari e padroni di animali domestici potrebbe essere agevolato.

Nel frattempo, se state pensando di somministrare CBD al vostro cane, consultate innanzitutto il vostro veterinario. Sappiamo che desiderate solo il meglio per il vostro amico a quattro zampe, quindi svolgete ricerche approfondite e procedete sempre con cautela.

External Resources:
  1. Cannabidiol reduces the anxiety induced by simulated public speaking in treatment-naïve social phobia patients - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Effectiveness of Cannabidiol Oil for Pediatric Anxiety and Insomnia as Part of Posttraumatic Stress Disorder: A Case Report - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  3. Regulation of nausea and vomiting by cannabinoids and the endocannabinoid system - PubMed https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  4. Inflammation: The Root of Common Disease | Elevate Health https://elevatehealthaz.com
  5. Weekly Dose: cannabis has been used medicinally for millennia, why is legalising it taking so long? https://theconversation.com
  6. The endocannabinoid system in pain and inflammation: Its relevance to rheumatic disease https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  7. Anti-inflammatory role of cannabidiol and O-1602 in cerulein-induced acute pancreatitis in mice - PubMed https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  8. Cannabinoids suppress inflammatory and neuropathic pain by targeting α3 glycine receptors - PubMed https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  9. Cannabidiol attenuates high glucose-induced endothelial cell inflammatory response and barrier disruption - PubMed https://www.ncbi.nlm.nih.gov
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.