Coltivare cannabis indoor ti porta una lunga serie di vantaggi: avrai il controllo completo su temperatura, umidità, acqua e illuminazione. Questo controllo sul tuo spazio di coltivazione ti consentirà di aumentare la salute delle piante, ottimizzare i raccolti e tenere a bada agenti patogeni e parassiti.

Ma coltivare indoor ha anche uno svantaggio. Le cose possono diventare molto, molto puzzolenti. Potresti abituarti a questo gradevole odore di fiori e ricordarti dell'intensità dei terpeni solo quando te lo dicono gli ospiti a cena. Esporre amici e familiari al profumo caratteristico della cannabis potrebbe non essere un problema, ma proprietari di case e vicini ficcanaso sono una storia completamente diversa.

Puoi però mantenere la tua attività di coltivazione indoor completamente privata rimuovendo gli odori della cannabis dall'equazione. Dopo aver cercato per decenni una soluzione a questo problema, i coltivatori si sono finalmente inventati un kit che funziona molto bene: i filtri a carbone. Scopri come questi dispositivi nascosti possono eliminare gli aromi più evidenti e mantenere clandestina la tua coltivazione di cannabis.

Cosa Sono i Filtri a Carbone?

I filtri a carbone svolgono un ruolo importante in qualsiasi ambiente di coltivazione indoor. Oltre che nelle grow box, questi dispositivi si trovano anche nei condizionatori d'aria e nelle stanze di essiccazione, dove aiutano a catturare i contaminanti consentendo il passaggio di aria pulita. Quando si tratta di coltivare cannabis, i “contaminanti” in primo piano sono i terpeni aromatici. Queste simpatiche molecole creano il gusto e gli effetti della cannabis, ma sprigionano anche un potente odore!

Questi filtri sono caratterizzati da strati di carbone attivo, una forma di carbone trattato per presentare piccoli pori di basso volume. Questi fori aumentano notevolmente la superficie filtrante, che offre così molto più spazio per le reazioni chimiche e la filtrazione.

Come Funzionano i Filtri a Carbone

I filtri al carbone utilizzano il principio dell'adsorbimento—l'adesione delle molecole a una superficie—per pulire l'aria ricca di terpeni che si trova nelle tende da coltivazione. Poiché il carbone attivo possiede una superficie notevolmente aumentata, ne risulta un materiale perfetto per questo lavoro. Per mettere le cose in prospettiva, un singolo grammo di carbone attivo ha una superficie di 3000m²!

Per garantire che i terpeni passino attraverso il filtro, i coltivatori devono creare un’aspirazione d’aria nello spazio di coltivazione. Gli aspiratori adatti ai requisiti del filtro a carbone in uso risucchiano l'aria attraverso il dispositivo e la espellono fuori dalla stanza di coltivazione. Un sistema di aspirazione adeguato costringerà tutta l'aria ricca di terpeni a passare attraverso il filtro, impedendo che fuoriesca dai lati dell’ambiente di coltivazione.

Quando l'aria odorante passa attraverso il filtro alla velocità corretta, il carbone attivo cattura i terpeni in essa contenuti, consentendo il passaggio di altre molecole ma impedendo che l'odore evidente della cannabis esca fuori dalla stanza di coltivazione. Collegando il condotto all'esterno attraverso la ventola di estrazione, i coltivatori possono dirigere l'aria inodore fuori dalla finestra o nel canale di ventilazione più vicino.

Come Funzionano i Filtri a Carbone

Dove Mettere un Filtro a Carbone in una Grow Room

In genere, i filtri a carbone si sospendono appena sotto il soffitto di una grow box. Usa il seguente metodo per posizionarli perfettamente:

  • Collega il tuo filtro a una ventola di estrazione dell’aria con un’adeguata portata in metri cubi al minuto (m³/min) e un diametro del condotto sufficiente.
  • Fissa saldamente insieme le due parti utilizzando fascette e nastro adesivo.
  • Appendi il dispositivo sulle barre del tetto all’interno della tenda da coltivazione, il più in alto possibile.
  • Collegalo all'uscita della ventola di estrazione e fissala con nastro adesivo.
  • Collega l'estremità opposta del condotto al foro di entrata dell’aria della tua grow box.
  • Posiziona l'uscita della canalizzazione in prossimità di una finestra aperta o in un tubo di ventilazione.

Come Costruire il Tuo Filtro al Carbone

I grow shop, i ferramenta e i siti web specializzati in coltivazione offrono tutti una vasta gamma di filtri al carbone efficaci. Costruirne uno può ridurre i costi e ti permette di acquisire un'abilità che tornerà utile nei tuoi futuri progetti di coltivazione. Segui i suggerimenti qui di seguito per trovare i materiali di cui avrai bisogno e scoprire come metterli insieme.

Materiali

Un compito relativamente facile è trovare tutti i materiali di cui hai bisogno per costruire il tuo filtro al carbone, sia in un negozio di bricolage, sia dando una rapida occhiata in giro per casa. Cerca gli oggetti di questo elenco mentre procedi:

A) Rete metallica (tipo quelle da pollaio) o rotolo di rete in alluminio
B) Tappo a vite per tubo PVC e adattatore PVC dello stesso diametro
C) Tubo di scarico flessibile
D) Nastro adesivo
E) Ovatta o altro materiale da imbottitura
F) Un cesto di plastica (meglio se con coperchio)
G) Carbone attivo

Materialien

Guida passo-passo

Ora che hai tutti i tuoi materiali, posizionali su un'ampia area di lavoro pulita per iniziare la costruzione. Segui questi passaggi per creare i tuoi filtri al carbone usando i pezzi recuperati in giro.

  1. Realizza un tubo con la rete metallica che corrisponda al diametro del tappo a vite in plastica.
  2. Inserisci il tappo a vite su un lato del tubo fatto con la rete e fissalo in posizione utilizzando del nastro adesivo.
  3. Posiziona il tubo in rete metallica nel cesto con l'estremità aperta rivolta verso l'alto e tagliala in modo che sia alla stessa altezza del bordo del cestello.
  4. Togli il tubo dal cestello. Inserisci l'adattatore in plastica nell'estremità aperta e sigilla bene insieme i due oggetti con del nastro adesivo.
  5. Piega in due il materiale da imbottitura per raddoppiare lo spessore prima di avvolgerne due strati attorno al tubo e fissare con nastro adesivo.
  6. Piega nello stesso modo altro materiale per formare un doppio strato attorno alle pareti del cesto, fissando il tutto con nastro adesivo.
  7. Metti il tubo al centro del cestello con la parte in plastica rivolta verso l'alto. Aggiungi altra imbottitura sulle pareti fino a quando rimane uno spazio di 3cm tra il tubo e le pareti del cestello.
  8. Riempi lo spazio con carbone attivo.
  9. Copri la parte superiore del cestello con altra imbottitura a doppio strato e ritaglia un foro sopra l'adattatore di plastica.
  10. Collega un'estremità del tubo di scarico flessibile al tappo a vite di plastica e l'altra estremità alla ventola di estrazione dell’aria.
Guida passo-passo

Quando Sostituire un Filtro a Carbone?

Congratulazioni, hai creato il tuo filtro al carbone! Non solo risparmierai denaro, ma sarai anche in grado di aiutare gli altri coltivatori a prendersi cura dei loro portafogli e diventare più indipendenti. Appendi il tuo filtro fai-da-te e inizia a filtrare i terpeni!

Tutti i filtri al carbone hanno una durata massima. Una volta che la superficie del carbone attivo si accumula di particelle e si ostruisce, perderà la sua capacità di assorbire altre molecole. Quanto ci vorrà prima che ciò accada, ti chiederai? Bene, in media il tuo filtro fatto in casa dovrebbe mantenere l'aria pulita per circa due anni.

Un improvviso aumento dei terpeni aromatici al di fuori della tua tenda di coltivazione indicherà che la data di scadenza è arrivata. Quando ciò accade, è sufficiente rimuovere il coperchio e sostituire il carbone esaurito con una nuova ricarica. Buona coltivazione!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.