COMPRENDERE COME I CANNABINOIDI SONO SINTETIZZATI

I cannabinoidi sono prodotti da reazioni chimiche naturali come la decarbossilazione, l'isomerizzazione e l'ossidazione. Alcuni enzimi chiave sono responsabili della biosintesi dei cannabinoidi, come il CBDA sintasi, il CBCA sintasi e il THCA sintasi.

Queste sostanze convertono il CBGA, il cannabinoide radice o “madre”, nelle forme acide dei cannabinoidi che ben conosciamo e amiamo: CBD e Δ⁹-THC, oltre a composti meno noti come CBC e Δ⁸-THC.

CHE COS'È IL DELTA-8-THC?

A partire dal CBGA, il risultante Δ⁹-THC viene ossidato in un isomero con una struttura chimica molto simile, il Δ⁸-THC. Poiché questa molecola è formata da un'ossidazione, non viene ulteriormente alterata se esposta all'aria.

Questa è una caratteristica utile per scopi farmaceutici, che compensa la rarità di questo cannabinoide. Il Δ⁸-THC è in effetti prodotto in così piccole quantità dalla pianta di cannabis che l'unico modo per sperimentarne gli effetti è consumare concentrati molto specifici.

IN CHE MODO IL DELTA-8-THC È DIVERSO DAL DELTA-9-THC?

Il Δ⁸-THC si lega ai recettori CB1 nel sistema nervoso centrale come fa il Δ⁹-THC, e si lega anche al recettore CB2.

In base ai risultati delle ricerche preliminari e ai resoconti aneddotici, il Δ⁸-THC è in un certo senso una versione “leggera” del tradizionale Δ⁹-THC, che produce un lieve effetto sedativo senza la tipica stimolazione mentale indotta dal Δ⁹-THC.

Come analogo del Δ⁹-THC, la versione Δ⁸ ha dimostrato proprietà antiemetiche, ansiolitiche, stimolanti dell'appetito, analgesiche e neuroprotettive in contesti di ricerca, nonostante eserciti effetti psicotropi più lievi rispetto al Δ⁹-THC.

Inoltre, se assunto in dosi elevate, il Δ⁸-THC sembra causare meno ansia rispetto al Δ⁹-THC.

IL DELTA-8-THC HA PROPRIETÀ TERAPEUTICHE?

Mentre lo psicoattivo Δ⁹-THC può causare problemi ai pazienti inclini al panico e all'ansia, il Δ⁸-THC ha il potenziale di fornire effetti terapeutici a basse dosi, con effetti scarsamente o per nulla inebrianti.

Alcuni utilizzatori riportano la stessa efficacia medica fra Δ⁸-THC e Δ⁹-THC, ma con il Δ⁸-THC che offre una maggiore capacità di rimanere concentrati mentre si lavora o si svolgono attività quotidiane.

In un ambiente di laboratorio, dosi molto basse di Δ⁸-THC hanno dimostrato di aumentare il consumo di cibo nei topi[1], come previsto.

Ancora più importante, questo cannabinoide è già stato testato con successo come antiemetico in oncologia pediatrica[2].

Il Δ⁸-THC è stato somministrato a otto bambini di età compresa tra 3 e 13 anni con vari tumori ematologici. I bambini erano stati trattati con chemioterapia prima di un nuovo trattamento concomitante con Δ⁸-THC.

Durante il trattamento sperimentale con i cannabinoidi, il vomito è stato completamente prevenuto e altri effetti collaterali della chemioterapia sono stati drasticamente ridotti.

Delta 8 THC

PUOI ISOLARE IL DELTA-8-THC A CASA?

Indipendentemente dalla varietà, questo cannabinoide è prodotto dalle piante di cannabis solo in quantità molto ridotte.

La selezione genetica un giorno potrebbe offrire nuovi ceppi con concentrazioni più elevate di Δ⁸-THC rispetto alla disponibilità attuale, ma saranno probabilmente necessari metodi industriali specializzati di estrazione, distillazione frazionata e isolamento molecolare per ottenere quantità sostanziali di questo e di altri rari cannabinoidi.

In altre parole, non è possibile estrarre con successo il proprio Δ⁸-THC a casa, anche se teoricamente è possibile impostare la temperatura di vaporizzazione in modo da rilasciare un certo intervallo di terpeni e cannabinoidi, incluso il Δ⁸-THC.

Realisticamente, i prodotti commerciali con Δ⁸-THC saranno probabilmente disponibili come estratti vaporizzabili e gocce sublinguali. Non esistono versioni edibili di questo cannabinoide, poiché il Δ⁸-THC viene trasformato in Δ¹¹-THC dal processo di digestione, degradando le proprietà mediche originali.

I distillati di cannabinoidi di nuova generazione contengono i livelli più alti di Δ⁸-THC, arrivando ad esempio fino al 58% di questo cannabinoide insieme all'8% di Δ⁹-THC e allo 0,30% di CBD. Questi nuovi prodotti aprono la porta a territori inesplorati sia per gli utenti medici che per quelli ricreativi, e solo il tempo dirà quali avranno successo!

External Resources:
  1. Very low doses of delta 8-THC increase food consumption and alter neurotransmitter levels following weight loss. - PubMed - NCBI https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  2. An efficient new cannabinoid antiemetic in pediatric oncology http://www.druglibrary.net
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.