Per quelli fra noi che cercano di sballarsi abitualmente, è difficile immaginare di smorzare intenzionalmente l'ebbrezza. Eppure, troppo THC può rendere certe persone tanto ansiose o paranoiche che vanno fuori di testa. Se vi è mai capitato, o se mai vi siete trovati incastrati a fare da bambinaie al pivellino che non regge il fumo, sapete benissimo di cosa stiamo parlando.

Con il consumo di cannabis che diventa un fenomeno sempre più ufficiale e l'aumento delle “prime volte”, questo accade sempre più spesso. Oppure, è perché la gente si sente semplicemente più a suo agio nel cercare aiuto quando si trova eccessivamente sballata. Secondo il dipartimento di salute pubblica del Colorado, il numero di ricoveri attribuiti ad un eccesso di cannabis è aumentato da 1313 visite su 100.000 nel 2011, a 3025 nel 2015. È una crescita significativa, anche se perlopiù si trattava di turisti che c'erano andati troppo pesante.

Prima di dire che è uno spreco di buon fumo, pensateci un attimo. Perfino dei fumatori veterani hanno mangiato troppi edibili la prima volta che li hanno provati, e non son riusciti a tornare a terra prima di 8–12 ore. Potrebbe suonare come una cosa divertente, ma ad un certo momento dovrete andare a lavorare, o dar da mangiare al cane, o cambiare canale.

Fortuna vuole che Madre Natura abbia previsto un antidoto naturale per l'eccesso di THC: l'olivetolo.

COSA È L'OLIVETOLO?

A dispetto del nome, non ha assolutamente nulla a che fare con le olive. Lo si trova prevalentemente nei licheni, un bizzarro organismo vegetaloide dall'aspetto muschioso, formato da alghe e funghi.

Per una durata di tempo brevissima, l'olivetolo è presente anche nella cannabis. È ritenuto un precursore del THC.

COME FUNZIONA L'OLIVETOLO?

Se si guarda alla struttura molecolare dell'olivetolo, essa appare molto familiare. È come se qualcuno avesse preso una molecola di THC e l'avesse tagliata in due. L'olivetolo, come il THC, agisce legandosi ai recettori CB1 che si trovano in tutto il nostro corpo e nel cervello. Ma l'olivetolo è ritenuto più piccolo ed “appiccicoso” del THC, e così aiuta a ridurre uno sballo devastante in due maniere. Primo, si infila in tutti i recettori aperti prima che ci arrivi il THC, e li blocca—così che lo sballo non continui ad aumentare. Secondo, si butta contro molecole di THC che sono già sistemate nei recettori CB1, per staccarle via e prendere il loro posto. Ed è in questo modo che vi fa tornare a terra.

Secondo numerosi resoconti personali l'olivetolo funziona, ma non sappiamo esattamente in che modo lo fa. Sono necessarie ulteriori ricerche e investigazioni, ma in teoria è molto simile al modo in cui agisce il Narcan per arrestare le overdosi di oppioidi.

Lichen

QUANTO TEMPO CI VUOLE PRIMA CHE L'OLIVETOLO COMINCI AD AGIRE?

Se avete fumato o vaporizzato cannabis, ci vorranno circa 30 minuti prima di notare una differenza. Coloro che avessero mangiato troppi edibili cannabici potrebbero dover dare all'olivetolo un'ora intera (o un pochino di più) prima di ricominciare a sentirsi normali.

In ogni modo, l'olivetolo non eliminerà tutto il THC dal vostro organismo, lasciandovi completamente sobri. L'ansia e la paranoia svaniranno, ma vi sentirete ancora rilassati, distesi e felici. Questo perché il THC fa più che non soltanto attivare i vostri recettori CB1: stimola anche le trasmissioni di segnali del GABA, e fa aumentare dopamina e serotonina.

L'OLIVETOLO PUÒ ESSERMI D'AIUTO CON LA MIA ANSIA NORMALE?

Purtroppo no. Se prendete olivetolo senza aver introdotto THC nell'organismo, non sentirete nulla.

Se lottate contro l'ansia quotidianamente, e la cannabis con alti livelli di THC peggiora soltanto le cose, provate una varietà ad alto CBD o degli oli al CBD a base di canapa. Questo cannabinoide naturale è noto per calmare i nervi, ridurre l'ansia, e trattare una vasta serie di disturbi della salute. Ed in più, può anche aiutarvi a ritornare a terra quando vi siete sballati veramente troppo.

DOVE CI SI PUÒ PROCURARE DELL'OLIVETOLO?

Al momento, l'unico integratore all'olivetolo disponibile alla vendita si trova in forma di capsule di gelatina, vendute come prodotto di una sola marca con il nome di UNDOO. Questo cosiddetto “integratore d'emergenza” è disponibile per l'acquisto online, e localmente in dispensari selezionati negli Stati Uniti. Se dovesse prender piede, la disponibilità dovrebbe accrescersi rapidamente, dato che non contiene alcuna sostanza che sia di per sé illegale.

Sebbene l'olivetolo sia facile da estrarre dai licheni, se si dispone dell'attrezzatura e delle conoscenze, non vi consigliamo di farlo da voi. Lo stesso vale per il consumo: nessuno è mai morto di overdose da cannabis, ma un po' di lichene è abbastanza tossico da uccidervi.

L'OLIVETOLO È SICURO DA USARE?

L'olivetolo è ancora un prodotto molto recente. Non vi sono state fatte ricerche neppure lontanamente sufficienti per provare che sia sicuro da assumere. Finora, nessuno ha riportato effetti collaterali nocivi, per quanto ne sappiamo. Fino a che non saranno disponibili maggiori informazioni, fate attenzione alla vostra assunzione di THC piuttosto che affidarvi ad una capsula non ancora sperimentata.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.