Il limonene è uno dei terpeni più usati dall'uomo. Lo troviamo in numerosi prodotti alimentari, farmaceutici, cosmetici e detergenti, ma viene ampiamente usato anche nel settore della biotecnologia. Questo terpene dagli aromi pungenti è presente in alte concentrazioni nei tricomi di molte varietà di Cannabis, insieme ai cannabinoidi. Esattamente come molti altri terpeni, il limonene interagisce con il nostro organismo in diversi modi. Le proprietà terapeutiche di questo composto naturale sono ancora in fase di ricerca, ma quando si fuma o si vaporizza una varietà di Cannabis ricca in limonene si avvertono particolari sapori inebrianti ed effetti energizzanti.

TERPENI E FITOTERAPIA CON CANNABIS

I terpeni sono una classe di composti chimici con un'ampia varietà di sapori e profumi. Queste biomolecole contribuiscono in modo significativo alla qualità di frutta e verdura e sono coinvolte nella sintesi di varie sostanze biochimiche quali vitamine, ormoni, oli e, ovviamente, cannabinoidi. I terpeni estratti dalle piante sono i componenti più importanti degli oli essenziali usati in fitoterapia e nel settore dei prodotti alimentari e cosmetici. Il vino e la birra contengono elevate concentrazioni di terpeni.

La Cannabis è una delle piante con il profilo terpenico più complesso del mondo vegetale, grazie al quale possiamo assaporare tutti gli aromi e gli effetti terapeutici dei vari terpeni. La combinzione tra queste biomolecole ed i cannabinoidi viene chiamata effetto entourage. Quest'azione sinergica tra i terpeni e tutti gli altri composti naturali contenuti nella Cannabis ha dimostrato di modificare significativamente, ma anche di migliorare, gli effetti dei singoli cannabinoidi, come il THC ed il CBD. Queste ultime due molecole costituiscono circa il 10-20% della resina totale contenuta nei tricomi. Un altro terpene altrettanto importante contenuto nella Cannabis è il pinene, una biomolecola con interessanti qualità che merita ulteriori approfondimenti.

limonene royal queen seeds

LIMONENE

La scorza di limoni, arance ed altri agrumi contengono grandi quantità di questo monoterpene volatile, ma lo possiamo trovare anche in molte altre specie vegetali, come in menta, ginepro, rosmarino ed aghi di pino. La rapida evaporazione dei monoterpeni rende il limonene facilmente percepibile dai ricettori sensoriali di insetti, parassiti o qualsiasi altro animale incuriosito dai suoi pungenti aromi. Inizialmente, le sue particolari fragranze vengono avvertite come una tossina dal mondo animale. Non c'è quindi da stupirsi se molte specie vegetali producono resine con intensi odori di limone.

Dopo il mircene, il limonene è il terpene più abbondante nella maggior parte delle varietà di Cannabis. Tuttavia, ciò non significa necessariamente che tutte le piante di marijuana sprigionino pungenti profumi di limone. Alcune forme chimiche di limonene tendono a sprigionare odori simili al mandarino, mentre altre emanano odori di limone ed altre ancora fragranze che ricordano il pompelmo.

Alcuni studi condotti sull'effetto entourage della Cannabis hanno rivelato che il limonene attiva importanti sinergie con diversi cannabinoidi ed altri terpeni. Questo terpene, ad esempio, interagisce positivamente con i cannabinoidi THC-A, CBD-A, CBC-A, CBC, CBC, CBG e con molti altri terpeni, quali il cariofillene ed il linalolo. Inoltre, il limonene ha anche la capacità di aumentare la permeabilità cellulare, facilitando l'assimilazione di altre sostanze da parte del nostro corpo.

Questa biomolecola ha una tossicità estremamente bassa ed è quasi impossibile che un essere umano noti effetti collaterali associabili al limonene. Tuttavia, come molti altri terpeni e solventi, il limonene può avere effetti irritanti su pelle e sistema respiratorio. I principali sintomi possono essere lacrimazione, vasodilatazione e i conseguenti effetti su naso, occhi, bronchi e polmoni. Nonostante ciò, il limonene ha dimostrato di avere effetti benefici nelle terapie per trattare alcune forme di bronchite. Inoltre, molte persone sostengono che questo terpene abbia la capacità di apportare sapori più inebrianti e freschi al fumo o al vapore della marijuana, oltre ad accentuare i suoi effetti terapeutici.

STUDI SCIENTIFICI SUL LIMONENE

Al contrario del THC, il limonene non è mai entrato a far parte dell'elenco delle sostanze proibite. Pertanto, i ricercatori hanno avuto maggiori libertà per analizzare le sue possibili proprietà terapeutiche, come agente antidepressivo, ansiolitico, immunostimolante, antibiotico e antitumorale. Questo composto viene anche usato in alcune diete per ridurre il peso corporeo, in terapie per trattare ulcere e reflussi gastrici, ma anche come antisettico e repellente per insetti. Esistono alcuni prodotti con limonene, ancora in fase di sperimentazione, che alleviano efficacemente depressione ed ansia. Verificando la risposta al limonene da parte di un gruppo di persone, sono emersi alcuni interessanti risultati: attenzione, concentrazione, benessere e libido aumentano dopo la sua assunzione.

Uno studio condotto nel 2011, presso l'Università dell'Arizona e pubblicato sulla rivista "Oncology Reviews", ha scoperto che il limonene contribuisce a modulare il sistema immunitario del nostro corpo, con un conseguente effetto anti-cancerogeno. Nel 2013, uno studio condotto sempre dalla stessa Università ma pubblicato sulla rivista "Cancer Prevention Research" ha rivelato che il limonene ha la capacità di prevenire la proliferazione delle cellule tumorali, riducendo le dimensioni del tumore. I risultati dello studio si riferiscono ad un processo condotto su oltre 40 donne, a cui fu diagnosticato un cancro al seno. Pochi mesi più tardi, un ulteriore studio confermava questi incoraggianti risultati.

Nel 2014, in uno studio condotto in Francia e pubblicato sulla rivista "Anti-inflammatory and Anti-allergy Agents in Medicinal Chemistry", è emerso che il limonene può avere importanti proprietà antinfiammatorie, il che renderebbe questo terpene un'opzione promettente nelle terapie per trattare alcune forme di cancro. Secondo questo studio, il limonene può infatti prevenire i tumori, invadendo i tessuti sani circostanti e diminuendo la loro capacità di creare nuovi vasi sanguigni. Infine, secondo altre ricerche, questo terpene potrebbe svolgere un ruolo importante nei trattamenti contro le irritazioni cutanee, rigenerando i tessuti cellulari danneggiati.

A-Pinene

 

ANTINFIAMMATORIO
BRONCODILATATORE
AIUTO PER LA MEMORIA
ANTIBATTERICO
Si trova anche negli aghi di pino

A-Pinene

Linalool

 

ANESTETICO
ANTICONVULSIVO
ANALGESICO
ANSIOLITICO
Si trova anche nella lavanda

Linalool

Beta-Caryophillene

 

ANTINFIAMMATORIO
ANALGESICO
PROTETTIVO PER LE CELLULE DEL TRATTO DIGESTIVO
Si trova anche nel pepe nero

Beta-Caryophyllene

Myrcene

 

CONTRIBUISCE ALL’EFFETTO SEDATIVO DELLE INDICA FORTI
AIUTO PER IL SONNO
RILASSANTE MUSCOLARE
Si trova anche nel luppolo

Myrcene

Limonene

 

TRATTA IL RIFLUSSO GASTRICO
ANSIOLITICO
ANTIDEPRESSIVO
Si trova anche negli agrumi

Limonene
 

VARIETÀ AD ALTO CONTENUTO DI LIMONENE

Mentre aspettiamo che la ricerca confermi le possibili applicazioni mediche del limonene, possiamo assaporare e degustare gli effetti della Lemon Shining Silver Haze e di molte altre varietà dalle fragranze citriche. Alcune varietà di Cannabis sono state battezzate con nomi che fanno riferimento al "Lemon" o ad altri termini collegati a frutta acidula o agrumi. Ciò dovrebbe indicare un'alta concentrazione di limonene (dando ovviamente per scontato che i breeder abbiano usato un criterio logico al momento di scegliere i nomi delle loro varietà!). Tuttavia, si possono trovare anche altri ceppi di Cannabis con nomi "Non-Lemon" ma con alte concentrazioni di limonene, come ad esempio la OG Kush e la Sour Diesel, solo per citarne alcune.

La Royal Queen Seeds ha creato un delizioso ibrido contenente geni di Lemon Skunk e Amnesia Haze. Il suo nome è Lemon Shining Silver Haze, un incrocio di due straordinarie varietà Sativa dai particolari sapori di limone. La Lemon Shining Silver Haze è diventata in poco tempo molto popolare per i suoi potenti effetti e fragranze, che molte persone descrivono come acide, "skunky", rinfrescanti e dolciastre.

Un ibrido a predominanza Sativa con alte concentrazioni di limonene che provoca intensi effetti stimolanti. Il potente "high" cerebrale indotto dalla Shining Silver Haze è euforico ed energizzante, aumentando creatività e motivazione. È difficile dire quanto il limonene influisca sugli effetti euforici, stimolanti ed inebrianti di questa pianta. Ciò nonostante, ci permettiamo di consigliarvi di non assumerla prima di andare a dormire!

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out