I sintomi della menopausa sono solitamente difficili da trattare. Le attuali terapie farmacologiche, come quella ormonale sostitutiva (HRT), presentano rischi considerevoli e non risultano efficaci a lungo termine. Diamo uno sguardo ai motivi per cui il CBD può essere un'eccellente alternativa per alleviare i sintomi della menopausa.

CHE COS'È LA MENOPAUSA?

Ad un certo punto della loro vita, le donne entrano in menopausa. Questo stato fisiologico si verifica quando una donna perde il suo ciclo mestruale. Questa condizione deriva dalla perdita geneticamente programmata dei follicoli (strutture che contengono gli ovuli) nelle ovaie. Ciò può verificarsi anche quando le ovaie vengono rimosse chirurgicamente.

In entrambi i casi, la cessazione dei periodi mestruali indica una carenza di ormoni estrogeni. La menopausa non si verifica da un giorno all'altro. Esiste una fase chiamata perimenopausa che inizia alcuni anni prima dell'ultimo ciclo mestruale. L'età media delle donne in menopausa è oggi di circa 51 anni. Tuttavia, può verificarsi già ai 40 fino ai 60 anni.

Le donne che non hanno mai avuto figli o che fumano possono anticipare di qualche anno la menopausa. Questa condizione non è una malattia, ma presenta comunque una serie di sintomi, come vampate di calore, sudorazioni notturne, palpitazioni, disturbi del sonno, cambiamenti dell'umore, secchezza vaginale, smemoratezza, diminuzione del desiderio sessuale e delle sue funzioni, perdita di urina e problemi alle articolazioni.

Dal momento che l'aspettativa di vita delle donne supera oggi gli 80 anni, la maggior parte può aspettarsi di vivere almeno dai 30 ai 40 anni della loro vita in stato postmenopausale. I sintomi della menopausa possono interessare le donne per diversi anni. Gli aspetti benefici del CBD potrebbero aiutare le donne in menopausa di tutto il mondo.

Livello Dell'Ormone Degli Estrogeni

IL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE E LA MENOPAUSA

Esiste un'ampia ricerca sul complesso ruolo del sistema endocannabinoide (SEC) nella fertilità femminile, incluso l'inizio della menopausa. Ai giorni nostri, la ricerca indica che durante la transizione menopausale si verificano alcuni importanti cambiamenti nel SEC e nei relativi sistemi biologici.

Il SEC è una fitta rete biologica di endocannabinoidi e proteine recettrici di cannabinoidi presenti nel sistema nervoso centrale e periferico dei mammiferi. Ciò significa che questa rete si diffonde in tutto il corpo, regolando un numero di processi fisiologici e cognitivi, inclusa la fertilità.

Il SEC controlla l'interazione dei vari cannabinoidi, come il CBD con il corpo. Gli estrogeni sono ormoni che contribuiscono a facilitare la corretta funzione del SEC. Ciò viene raggiunto regolando i livelli dell'enzima amide idrolasi degli acidi grassi (FAAH) nel sangue. I livelli dell'enzima FAAH diminuiscono quando la produzione di estrogeni diminuisce. Durante l'ovulazione, i livelli di estrogeni e endocannabinoidi raggiungono il loro picco. Il FAAH facilita la scomposizione dell'endocannabinoide anandamide.

L'anandamide svolge alcune funzioni ovariche che stimolano la maturazione e il rilascio degli ovuli durante l'ovulazione. Un altro ruolo degli estrogeni è quello di attivare il SEC per regolare le risposte emotive. Questo calo di interazioni tra SEC e estrogeni indica che i sintomi della menopausa possono derivare da una ridotta attività degli endocannabinoidi.

IN CHE MODO IL CBD PUÒ AIUTARE LE DONNE IN MENOPAUSA?

A quanto pare, la menopausa sconvolge il sistema endocannabinoide delle donne. Per questo motivo, il CBD potrebbe essere utile nel gestire alcuni sintomi della menopausa, come descritto qui di seguito.

1: PERDITA DI DENSITÀ OSSEA

La perdita di densità ossea può verificarsi in molte donne durante la menopausa. Se non trattata, può degenerare in osteoporosi e altre malattie debilitanti delle ossa. Gli estrogeni sono responsabili della regolazione del processo che sostituisce le vecchie cellule ossee con quelle nuove.

Un calo dei livelli di estrogeni provoca il progressivo indebolimento delle ossa. Gli osteoclasti sono speciali cellule coinvolte nella degradazione ossea. La perdita di tessuto osseo si verifica quando l'attività degli osteoclasti diventa più aggressiva.

Gli osteoclasti hanno numerosi recettori GPR55. Quando questi recettori stimolano troppo le cellule, può verificarsi un'eccessiva perdita di tessuto osseo che porta all'osteoporosi. La ricerca indica che il CBD può interagire con i recettori GPR55 e inibire la loro azione, prevenendo così la perdita di densità ossea.

Fasi E Sintomi Della Menopausa

2: VAMPATE DI CALORE

Questo è uno dei sintomi più comuni della menopausa. Le donne avvertono vampate di calore come un intenso accumulo di calore corporeo, a partire dal petto e dal viso, seguito da sudorazioni e brividi. Alcune donne percepiscono anche ansia man mano che la sensazione aumenta.

L'anandamide di cui abbiamo parlato poc'anzi, un endocannabinoide, aiuta nella regolazione della temperatura corporea. Secondo alcuni studi, il CBD aumenta i livelli di anandamide nel corpo inibendo l'azione del FAAH. L'effetto complessivo è una migliore capacità di controllare la temperatura corporea.

3: INSONNIA

L'insonnia nelle donne in menopausa si verifica a causa di altri sintomi come emicrania, vampate di calore e rigidità articolare. Se non trattata, la mancanza di sonno può colpire anche altre aree della vita di una donna.

Ciò può peggiorare i sintomi della menopausa e portare a forti sbalzi dell'umore. Il CBD ha dimostrato di essere un'alternativa naturale molto efficace contro i problemi del sonno. Il CBD ha effetti ansiolitici (inibisce l'ansia) e rilassanti che possono aiutare a conciliare un sonno più profondo e riposante.

Insonnia E Cannabis

4: GESTIONE DEL DOLORE

I cambiamenti ormonali che si verificano durante la menopausa possono causare diversi problemi di salute dolorosi. Questi includono rigidità articolare, emicranie e dolori muscolari. Il CBD può essere un efficace antidolorifico. Oggi, sempre più persone usano il CBD per la gestione del dolore in ambito clinico.

I ricercatori hanno documentato gli aspetti benefici del CBD sul dolore muscolare e articolare. Il CBD inibisce certi processi cellulari che possono causare sia gonfiori che dolori. L'azione antinfiammatoria del CBD può aiutare le donne in menopausa a svolgere le normali attività quotidiane in modo più produttivo.

5: SBALZI D'UMORE E ANSIA

Gli sbalzi d'umore durante la menopausa sono il risultato delle fluttuazioni di estrogeno e progesterone, che sono spesso accompagnate da ansia. La menopausa e l'ansia vanno quasi sempre di pari passo.

I cambiamenti stressanti che avvengono in questo periodo possono essere la fonte degli attacchi d'ansia. Il CBD ha la capacità di inibire l'ansia e di migliorare l'umore.

Diversi studi condotti su umani e animali hanno dimostrato gli effetti ansiolitici del CBD. Questo cannabinoide viene usato per trattare una serie di disturbi dell'umore, inclusi ansia e depressione.

Le ricerche condotte sul ruolo del CBD nel trattamento dei sintomi della menopausa hanno dimostrato le promettenti proprietà del cannabinoide come alternativa naturale. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per supportare più in profondità tali risultati, il futuro sembra sorridere al CBD e alla gestione della menopausa.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out