Gli effetti della cannabis sono abbastanza prevedibili, ma numerosi fattori possono influenzare i risultati finali. Inoltre, diversi elementi possono condizionare le abitudini legate alla cannabis, ed uno di essi sembra essere il sesso.

IL SESSO INFLUISCE SUGLI EFFETTI DELLA CANNABIS?

Il consumo di cannabis tra uomini e donne sembra essere leggermente diverso. I ragazzi tendono ad utilizzare la cannabis più frequentemente rispetto alle ragazze, e tale divario aumenta ulteriormente in età adulta. Anche i modelli di consumo differiscono in base al sesso. Gli scienziati stanno cercando di determinare in che modo gli ormoni sessuali influenzino la sensibilità dei mammiferi verso le sostanze psicotrope, inclusa la cannabis. Le diversità nei modelli di consumo tra uomini e donne in vari Paesi indicano una probabile influenza di tipo ambientale e culturale. Oltre agli ormoni, esistono altri potenziali fattori legati al sesso che potrebbero influire sul consumo di cannabis.

IN CHE MODO L'UTILIZZO DI CANNABIS SI DIFFERENZIA TRA UOMINI E DONNE?

Rispetto alle donne, gli uomini sembrano più propensi ad utilizzare sostanze psicotrope e in quantità superiori. Per quanto riguarda la cannabis, gli uomini dichiarano di percepire effetti più intensi rispetto alle donne, ed hanno maggiore probabilità di sviluppare una dipendenza. Come con qualsiasi altra sostanza, i fattori genetici ed ambientali svolgono un ruolo chiave nei modelli di utilizzo della cannabis. Si sa che i fattori genetici incidono sulla maggiore o minore probabilità di abuso, ma non esistono prove di specifiche varianti genetiche che alterino la sensibilità verso i cannabinoidi.

Alla Yale School of Medicine, i trattamenti per la dipendenza da tabacco diversificati in base al genere hanno evidenziato che negli uomini, l'appagamento generato dalla nicotina svolge un ruolo più importante rispetto alle donne, che a quanto pare fumano soprattutto per ridurre lo stress. Negli uomini, la dopamina viene rilasciata in una parte del cervello associata alla ricompensa. Nelle donne, in un'area associata alle reazioni a stimoli negativi. I cannabinoidi agiscono in modo diverso rispetto alla nicotina, quindi i risultati di questa ricerca potrebbero far luce su un fenomeno più ampio. Altri studi indicano che le donne sono più propense ad utilizzare cannabis per “motivi funzionali”, ad esempio dolore o ansia.

PERCHÉ LA CANNABIS GENERA EFFETTI DIVERSI SUGLI UOMINI RISPETTO ALLE DONNE?

Gli studi suggeriscono la possibilità di un effetto dimorfo dei cannabinoidi basato sugli ormoni sessuali. Il sistema endocannabinoide e la sua stretta interazione con gli ormoni sessuali fornisce una base biologica per le differenze comportamentali tra i due sessi relative al senso di ricompensa e benessere sperimentati dopo il consumo di cannabis. La densità dei recettori CB1 può venire alterata dagli ormoni sessuali, i quali a loro volta possono variare i livelli di endocannabinoidi e i loro enzimi metabolizzanti. Inoltre, le indagini più recenti hanno rilevato che il pregnenolone, precursore degli ormoni steroidei, può modulare l'attivazione dei recettori cannabinoidi. Potrebbe dunque esistere uno stretto legame[1] tra ormoni sessuali e sistema endocannabinoide.

 

SEX-RELATED FACTORS THAT AFFECT CANNABIS RESPONSE
GENES HORMONES
PHYSIOLOGY & ANATORMY NEURO BIOLOGY
GENDER RELATED FACTORS THAT AFFECT CANNABIS RESPONSE
IDENTITY ROLES
RELATIONS INSTITUTIONAL

COME INFLUISCE LA CANNABIS SULLE DONNE?

Molte donne dichiarano di sentirsi più sicure e di percepire sensazioni amplificate dopo aver consumato cannabis. Come effetto collaterale, hanno più probabilità di sperimentare alterazioni visive e problemi di memoria temporanei rispetto agli uomini. Inoltre, uno studio svolto nel 2015[2] dalla Johns Hopkins University School of Medicine ha analizzato i sintomi di astinenza negli uomini e nelle donne. Le donne sembravano manifestare più sintomi ed un disagio maggiore rispetto agli uomini, dichiarando disturbi come irritabilità, nervosismo e problemi gastrointestinali.

I test su cavie animali hanno mostrato che l'ormone estradiolo può modulare il sistema endocannabinoide, il cui feedback influisce sulla produzione stessa di estradiolo. I ratti femmina possedevano livelli di endocannabinoidi diversi e i loro recettori risultavano più sensibili rispetto ai maschi, soprattutto nelle aree del cervello legate al controllo motorio, al comportamento sociale e al filtraggio di input sensoriali, con evidenti variazioni durante il ciclo mestruale.

Le interazioni tra sistema endocannabinoide e produzione di dopamina variano quindi in base al sesso. Di conseguenza, potrebbero anche influire sulle sensazioni di “piacere” e “appagamento” generate dalla cannabis. Altri esperimenti hanno rilevato che gli effetti antidolorifici del THC sono più visibili nei ratti femmina. Tuttavia, per ottenere gli stessi effetti, gli esemplari di sesso femminile avevano bisogno di un dosaggio di THC più elevato rispetto ai maschi.

COME INFLUISCE LA CANNABIS SUGLI UOMINI?

Indipendentemente dai cicli ormonali, è stato dimostrato che nei maschi la disponibilità di recettori CB1 è inferiore. Tale differenza nel sistema endocannabinoide potrebbe generare effetti e modelli di consumo diversi nei maschi e nelle femmine. Anche l'assorbimento della cannabis potrebbe essere essere differente.

Diversamente dalle donne, gli uomini non hanno bisogno di pause di tolleranza frequenti e i loro sintomi di astinenza sembrano più leggeri. Come possibile aspetto negativo, le dosi di THC elevate potrebbero diminuire temporaneamente i livelli di testosterone. Il modo in cui la cannabis influisce sulla stimolazione sessuale è ancora oggetto di dibattito. Gli ormoni sessuali maschili, sia naturali che artificiali, aumentano i comportamenti a rischio. Pertanto, possiamo supporre che la cannabis sia utile per calmare le tendenze temerarie degli uomini. L'utilizzo compulsivo di cannabis nei maschi potrebbe derivare proprio da questi comportamenti dettati dagli ormoni.

C'È ANCORA MOLTO DA SCOPRIRE RIGUARDO GLI EFFETTI DELLA CANNABIS SUGLI UOMINI E LE DONNE

Questi studi ci aiutano a comprendere le potenziali differenze di effetti e modelli di utilizzo della cannabis tra uomini e donne. Tuttavia, non sappiamo esattamente perché, e in che modo, potremmo trarre vantaggio da tali distinzioni—almeno per ora.

Gli studi su soggetti umani sono ancora molto limitati. Quasi tutte le differenze sessuali[3] sono probabilmente influenzate da fattori esterni. Ad ogni modo, il divario tra uomini e donne riguardo l'uso di cannabis[4] a livello sociale, medico e personale si sta assottigliando, e probabilmente nel prossimo futuro verranno svolte indagini più accurate sull'argomento. Oggi possiamo ipotizzare che i meccanismi che determinano tali differenze siano collegati alla disponibilità di recettori cannabinoidi, ai processi metabolici, agli ormoni o ad una combinazione di questi fattori.

Secondo prove aneddotiche, gli uomini consumano sostanze psicotrope in modo più compulsivo rispetto alle donne. Ma ciò non ha impedito alle donne di conquistare ruoli di leadership nell'industria della cannabis—ma questa è un'altra storia.

External Resources:
  1. The Modulating Role of Sex and Anabolic-Androgenic Steroid Hormones in Cannabinoid Sensitivity https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Sex differences in cannabis withdrawal symptoms among treatment-seeking cannabis users. - PubMed - NCBI https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  3. How important are sex differences in cannabinoid action? https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  4. Sex Differences in Cannabis Use and Effects: A Cross-Sectional Survey of Cannabis Users https://www.ncbi.nlm.nih.gov
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.