The RQS Blog

.



By Max Sargent


Soltanto un coltivatore disattento potrebbe sottovalutare l'importanza di riconoscere il sesso delle piante di cannabis. A meno che tu non voglia semplicemente vedere le piante crescere senza preoccuparti dei risultati finali, dovrai imparare a riconoscere il sesso delle tue piante. Anche se sul mercato si possono trovare i semi femminizzati, è comunque una buona pratica controllare ogni pianta poiché, in rare occasioni, possono spuntare piante maschio o ermafrodita che potrebbe rovinare un intero raccolto.

Oltre a salvare le piante femmina dall'impollinazione che andrebbe inevitabilmente a compromettere le rese, saper riconoscere il sesso delle piante è essenziale per i coltivatori di cannabis, anche tra quelli che vogliono selezionare i migliori maschi per l'ibridazione. Questa guida ti aiuterà ad identificare velocemente e con precisione il sesso delle piante di cannabis.

Fase di pre-fioritura: Un momento cruciale

Il sesso di una pianta di cannabis si può identificare già nella fase di pre-fioritura. Ti consigliamo di farlo il prima possibile per evitare qualsiasi problema e, per questo, dovrai sapere su cosa concentrare le tue indagini!

Male vs Female cannabis plant
Pianta de cannabis Male vs Female

Quando si può identificare per la prima volta il sesso di una pianta?

È possibile riconoscere il sesso delle piante per la prima volta durante la fase di pre-fioritura, che in genere avviene circa 4–6 settimane dopo l'inizio della fase vegetativa. Tuttavia, questi tempi possono variare significativamente a seconda della coltivazione, della pianta e dello spazio dove si coltiva.

Per le piante fotoperiodiche coltivate indoor, la fase di pre-fioritura inizia quando si imposta un ciclo di luce 12/12. Sebbene la maggior parte dei coltivatori inizi le indagini tra la quarta e sesta settimana, può accadere in qualsiasi momento.

Outdoor, le piante iniziano a mostrare il loro sesso verso la metà dell'estate, quando le giornate iniziano ad accorciarsi e lo spettro luminoso diventa più rosso. Per scoprire il sesso al momento giusto, dovrai controllare le piante quotidianamente dalla fine di giugno in poi. La maggior parte delle piante tende ad allungarsi notevolmente durante la fase di pre-fioritura e nelle prime settimane di fioritura. Questo è già un buon indizio.

Le autofiorenti rappresentano un'eccezione a questa regola; inizieranno a fiorire dopo un periodo predeterminato, solitamente dopo un arco di tempo che oscilla tra le 2 e le 4 settimane, anche se questo dipende dalla varietà in questione.

Come riconoscere il sesso delle piante osservando i pre-fiori

Una volta che una pianta di cannabis entra nella fase di pre-fioritura, inizierà a sviluppare i pre-fiori all'altezza dei suoi nodi. I nodi sono le giunture dove i rami si uniscono al gambo. In questi spazi inizieranno ad apparire piccole escrescenze e, a seconda della forma che assumeranno, potrai identificare se la pianta è maschio, femmina o ermafrodita.

  • I primi segni sulle piante maschio

I pre-fiori maschili sono solitamente delle piccole palline rotonde raggruppate ai nodi che cresceranno fino a formare delle sacche polliniche che inizieranno a penzolare minacciose se non asportate in tempo. Tuttavia, nelle fasi iniziali (il momento giusto per asportarli), appariranno come piccole escrescenze raggruppate in grappoli.

Consigli per identificare i pre-fiori maschili

  • Posizione: Controlla prima le parti superiori della pianta, poiché i pre-fiori maschili tendono a comparire prima in quelle zone.
  • Dimensioni e forma: Cerca delle strutture sferiche e lisce senza peletti.
  • Tempistiche: I pre-fiori maschili compaiono generalmente una o due settimane prima di quelli femminili.
Male cannabis plant
Pianta de cannabis Male
  • I primi segni sulle piante femmina

I pre-fiori femminili si manifestano come minuscole strutture a forma di pera da cui sporgono un paio di peletti bianchi (pistilli). Questi pistilli sono il principale segnale a cui prestare attenzione. Se una pianta ha i pistilli è femmina o, nel peggiore dei casi, ermafrodita, ma sicuramente non maschio. Man mano che le piante continuano a maturare, i pistilli hanno lo scopo di catturare il polline fluttuante nell'aria.

Consigli per identificare i pre-fiori femminili

  • Posizione: Controlla i nodi dove i rami si uniscono al gambo principale.
  • Dimensioni e forma: Cerca delle strutture a forma di pera da cui spuntano dei peletti bianchi.
  • Tempistiche: I pre-fiori femminili compaiono di solito più tardi rispetto a quelli maschili.
Female cannabis plant
Pianta de cannabis Female
  • E gli ermafroditi?

Alcune varietà hanno la tendenza a diventare ermafrodite, ovvero a sviluppare all'inizio della fioritura organi sessuali sia maschili che femminili. Questi possono essere più difficili da individuare e spesso colgono di sorpresa molti coltivatori.

Le piante ermafrodite svilupperanno prima sacche polliniche maschili, ma dopo circa una settimana inizieranno a sviluppare i pistilli. La buona notizia è che prima sviluppano i loro organi sessuali maschili, il che ti darà tempo per identificarli come maschi prima della comparsa dei pistilli. Gli ermafroditi possono impollinare sé stessi ed altre piante, quindi ti consigliamo di sbarazzartene a meno che tu non voglia avviare qualche progetto di ibridazione.


Come distinguere le piante maschio da quelle femmina

Man mano che le piante maturano, le differenze tra piante maschio e femmina diventano sempre più evidenti. Tuttavia, durante la fase cruciale della pre-fioritura, le differenze sono meno percettibili e sarai tu a dover tenere d'occhio le piante. Gli aspetti più importanti a cui prestare attenzione sono:

  • Le femmine hanno i pistilli, mentre i maschi no; questo è il modo più semplice per riconoscere il sesso delle piante.
  • I maschi si sviluppano prima delle femmine. Questo è generalmente vero, ma vale solo se la coltivazione è composta da piante della stessa varietà che crescono nelle stesse condizioni. Quindi, non fare affidamento solo su questo aspetto.
  • I maschi sviluppano piccole palline prive di peletti.

Si può determinare il sesso prima della fase di pre-fioritura?

Prima della fase di pre-fioritura è impossibile riconoscere una pianta maschio da una femmina. Tuttavia, per i coltivatori davvero intenzionati a conoscere in anticipo il sesso delle loro piante, esiste un metodo, ma è piuttosto laborioso e richiede spazio. Di conseguenza, lo consigliamo solo ai breeder che hanno bisogno di saperlo in anticipo.

Si tratta di prelevare una talea da ciascuna pianta e, una volta attecchita, forzarla a fiorire prima delle altre piante. In questo modo si potrà conoscere in anticipo il sesso di ogni esemplare.

Il metodo della clonazione

  1. Contrassegna ciascuna pianta ed il vaso corrispondente al clone. Dovrai annotare accuratamente quale clone proviene da quale pianta, altrimenti non saprai più da dove hai prelevato ogni talea.
  2. Ora è il momento di prelevare le talee. Taglia da ciascuna pianta un ramo con almeno due nodi.
  3. Posizionare la talea in un substrato per la radicazione e fornisci una quantità adeguata di luce ed acqua.
  4. Una volta radicate (dopo circa due settimane), cambia il ciclo di luce a 12 ore accesa e 12 ore spenta per indurre la fioritura.
  5. Controlla ogni clone per verificare la presenza di pre-fiori e determinare il sesso. Il clone avrà lo stesso sesso della pianta madre (o padre).
Cloning cannabis

Perché è così importante riconoscere il sesso di una pianta

Determinare il sesso delle piante è un passo molto importante anche se alla fine tutte le piante risulteranno essere di sesso femminile. Le conseguenze di non farlo possono rovinare un intero raccolto. Quindi, è essenziale impegnarsi in questa tappa della coltivazione per evitare delusioni in seguito.

Massimizzare le rese prevenendo l'impollinazione

In definitiva, la maggior parte dei coltivatori punta a massimizzare le rese e saper riconoscere il sesso delle piante aumenta considerevolmente le possibilità che ciò accada. Rimuovendo tutte le piante maschio, impediremo che il loro polline fecondi le piante femmina ed eviteremo che producano semi invece di cime potenti.

Inoltre, eviterai di sprecare spazio e risorse coltivando piante maschio e potrai coltivare un maggior numero di piante femmina.

Ibridazione selettiva

Per i breeder, saper riconoscere il sesso delle piante significa poter creare nuove varietà con le caratteristiche desiderate. Puoi dividere la tua coltivazione in piante maschio e piante femmina, selezionare attentamente quelle che ti piacciono di più e poi incrociarle tra di loro. Determinare il sesso il prima possibile ti consentirà di prendere decisioni più ponderate per ottimizzare il tuo lavoro di ibridazione.

Maschio, femmina ed ermafrodita: Cosa devi sapere?

Comprendere le differenze tra piante maschio, femmina ed ermafrodita è fondamentale per coltivare cannabis in modo efficiente, a prescindere che tu voglia ottenere abbondanti raccolti di cime o creare nuove cultivar. Una volta che le piante entreranno nella fase di pre-fioritura, potrai riconoscere il loro sesso. Non aspettare oltre correndo inutili rischi. A seconda del tipo di varietà e dello spazio di coltivazione, l'attenzione con cui dovrai seguire la fase di pre-fioritura varierà. Tuttavia, con i suggerimenti di questo articolo, dovresti essere in grado di identificare il sesso delle tue piante abbastanza presto!

Hai più di 18 anni?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.