CHE COS'È UN PISTILLO?

Un pistillo è un organo riproduttivo femminile della pianta di cannabis. Per un normale coltivatore domestico, il pistillo è quel "peletto" che sporge dal calice di un fiore femminile. Possono essere chiamati anche stimmi. Quando un pistillo entra in contatto con il polline di una pianta maschio, il fiore viene impollinato.

In questo caso, invece di concentrare tutte le sue energie sulla produzione di fiori più resinosi, la pianta femmina inizia a sviluppare semi. La cannabis diverrà così meno potente e si formeranno semi nelle brattee contenenti l'ovulo. La "sensimilla", ovvero la marijuana priva di semi, può essere prodotta solo se le piante di cannabis femmina non vengono impollinate.

CHE MESSAGGIO VI DANNO I PISTILLI QUANDO LE PIANTE DI CANNABIS SONO GIOVANI?

In genere, in una coltura di marijuana, le piante di cannabis maschio sviluppano i pre-fiori prima delle loro controparti femminili. Dopo 3-6 settimane dalla germinazione dovreste essere in grado di sapere se i vostri semi femminizzati e fotoperiodici sono davvero di sesso femminile, nonostante stiano ancora attraversando la fase vegetativa. Allo stesso modo, se usate semi regolari, dovreste essere in grado di identificare le piante maschio da rimuovere prima della fioritura.

I pistilli tendono a sporgere dai nodi delle giovani piante di cannabis in modo abbastanza casuale. Ispezionate attentamente le vostre piante di cannabis e, prima o poi, vedrete i pre-fiori comparire durante la loro crescita vegetativa. A volte sono più evidenti vicino alle parti apicali delle piante e piuttosto facili da individuare. Ma non sempre è così, per cui osservate con estrema attenzione le vostre piante.

Pistilli In Una Pianta Di Cannabis Femminizzata Pre-fiore

I pre-fiori sono visibili accanto alle stipole (quei peletti verdi che si sviluppano sul gambo all'altezza dei nodi). I coltivatori sperano sempre di vedere grandi ciuffi di peletti bianchi fuoriuscire dai nodi. Se doveste vedere delle piccole palline e nessun peletto biancastro, allora la pianta è maschio. Tuttavia, finché non riuscirete a vedere i pistilli bianchi emergere dai nodi, non potrete mai essere sicuri di avere una pianta di cannabis femmina.

Alcune varietà di cannabis possono richiedere fino a 8 settimane di crescita vegetativa prima di confermare il sesso. Tuttavia, dopo 4-6 settimane, il sesso delle piante maschio sarà ormai evidente e potranno essere estirpate. E se fosse necessario, tenete d'occhio quelle due o tre piante incerte che potrebbero aver già iniziato a fiorire.

Calice e Pistillo

CHE MESSAGGIO VI DANNO I PISTILLI QUANDO LE PIANTE DI CANNABIS SONO ADULTE?

Le piante di cannabis autofiorenti tendono ad esplodere improvvisamente fiorendo molto più velocemente di quanto vi potreste aspettare. Ad un certo punto tra il 15º ed il 35º giorno dalla germinazione, i semi femminizzati delle varietà di cannabis autofiorenti mostreranno già i pistilli bianchi dai primi fiori in sviluppo. Dopo circa una settimana, le cime inizieranno a formare calici rigonfi e scintillanti di resina. I pistilli cambieranno rapidamente di colore, passando dal bianco all'arancione/rosso in questione di giorni, e non di settimane.

Con le varietà di cannabis fotoperiodiche, la fioritura può essere suddivisa in tre sottofasi: inizio fioritura, fase intermedia di fioritura e fine fioritura. I pistilli sono un indicatore perfetto per valutare lo stadio di sviluppo delle piante di cannabis femmina. Durante le prime settimane con ciclo di luce 12/12 i pistilli mantengono un colore bianco vivo. Tuttavia, tra la 4ª e la 6ª settimana (a metà fioritura), inizieranno a comparire i primi colori arancioni, rossi e/o rosa, che poco a poco si diffonderanno su tutta la pianta. Ma solo tra la 7ª e la 10ª settimana, dopo un buon lavaggio delle radici con sola acqua o con una soluzione appositamente formulata per eliminare i residui di fertilizzante, la maggior parte dei pistilli avrà ormai assunto una bella tonalità rossa, arancione e marrone.

SOLO LE PIANTE DI CANNABIS FEMMINA HANNO I PISTILLI?

Solo le piante femmina e le piante intersessuali (o ermafrodite) sviluppano i pistilli. Purtroppo, le piante intersessuali producono anche polline e sono una grande minaccia per le piante femmina, in quanto si comportano come piante maschio camuffate da femmina. Inoltre, anche lo stress può portare una pianta di cannabis a sviluppare tratti intersessuali. Alcune varietà di canapa industriale sono specificamente ibridate per le loro caratteristiche ermafrodite.

Volete ottenere una buona sensimilla? Assicuratevi che ogni pistillo della vostra pianta femmina non venga impollinato. Ciò significa che dovrete continuare a monitorare le vostre piante durante la fioritura. Un ciclo di oscurità interrotto o disturbato è forse la principale causa di stress da cui deriva l'ermafroditismo.

Fioritura Delle Piante Di Cannabis

I PISTILLI POSSONO AIUTARE A DECIDERE QUANDO RACCOGLIERE?

Prima dell'avvento dei microscopi e degli obiettivi zoom, i coltivatori di ganja dovevano affidarsi solo sul loro intuito al momento di raccogliere la cannabis. Il buon vecchio controllo visivo dei fiori di cannabis è una pratica pre-raccolto affidabile e collaudata. La maggior parte dei coltivatori di cannabis raccoglie quando il 75% dei pistilli, o più, ha assunto colori più scuri. I fiori ricoperti di peli rossi, arancioni, rosa e marroni sono ormai maturi.

Anche senza sistemi ottici avanzati, potrete vedere il luccichio dei tricomi. Inoltre, le cime saranno appiccicose al tatto, ma evitate di toccarle eccessivamente (a meno che non abbiate intenzione di fare un po' di charas). Inoltre, i pungenti aromi sprigionati dalle cime mature dovrebbero essere un chiaro segnale che la vostra pianta femmina è ormai pronta per essere tagliata. Come vedete, tutti e cinque i sensi svolgono un importante ruolo. I pistilli sono un valido aiuto visivo durante l'intero ciclo di vita della cannabis.

Di Top Shelf Grower

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out