Forzando la marijuana a fiorire già dalla semina si ottengono fiori resinosi e di prima qualità, risparmiando spazio, tempo e denaro. Per chi ha problemi di spazio è una tecnica vincente!

Volete passare dalla semina al raccolto in tempi più brevi e risparmiare soldi? Una tecnica veloce, economica e che richiede spazi più ridotti, è la coltivazione priva di fase vegetativa, usando un ciclo di luce di 12-12 dalla semina a fine fioritura.

Coltivare fin dalla semina con un fotoperiodo di 12-12 è una valida soluzione per evitare problemi di spazio e di risorse. Questa tecnica elimina la fase di crescita vegetativa e forza le piante a passare direttamente a fioritura già dallo stadio di piantino. Le rese, ovviamente, saranno inferiori a quelle di una pianta di Cannabis adulta coltivata con i normali cicli di luce, ma si otterranno risultati in tempi molto più ridotti con alcuni interessanti vantaggi.

La tecnica d'illuminazione 12-12 consente, in generale, di forzare le piante a rispettare cicli di vita da 7-9 settimane, riducendo notevolmente i tempi richiesti invece dalle fasi di crescita vegetativa delle piante coltivate normalmente. Per chi ha problemi di spazio e vuole sperimentare nuove tecniche colturali, questo può essere un sogno che si avvera.

COSA SIGNIFICA 12-12?

12-12 si riferisce semplicemente alle 12 ore di luce e 12 di oscurità fornite ad una pianta di Cannabis. Normalmente, una pianta di marijuana viene sottoposta ad un ciclo di luce di 18-6, dove le 18 ore di luce consentono alle piante di Cannabis di crescere in modo ottimale, sviluppando abbondante fogliame e diventando piante adulte. Una volta raggiunto questo stadio, il ciclo di luce viene cambiato a 12-12 (che può essere impostato dalla natura stessa o grazie all'intervento umano), mandando alla Cannabis un chiaro messaggio: siamo arrivati ad un cambio di stagione ed è il momento di fiorire. Invece, fornendo un ciclo di luce 12-12 fin dall'inizio, le piante di Cannabis vengono forzate a passare a fioritura già dai primi istanti di vita, con il fine di riprodursi. Fondamentalmente, si sta ingannando la pianta facendole pensare che la stagione di crescita è già terminata e, quindi, è necessario avviare al più presto la fase di fioritura.

METODO

Cannabis  12-12 dalla SeminaLa coltivazione 12-12 richiede semplicemente una determinata impostazione sui cicli di luce, in modo da fornire alle piante appena germogliate dal seme lo stesso numero di ore di luce e di buio. Le piante, ovviamente, assumeranno un aspetto diverso da quello di una pianta di Cannabis sviluppatasi durante una fase di crescita vegetativa. Gli ormoni fotosensibili della marijuana cercheranno di concentrare tutte le energie per sviluppare una grande cima centrale. In questo modo, avrete la certezza di ottenere una sola cima principale per ogni piccola pianta coltivata. In poche parole, si svilupperà una cima centrale con ramificazioni laterali corte e poco formate. Le piante dovrebbero apparire come un'unica cima di grandi dimensioni. Ricordatevi di sostenere le piante con piccoli tutori.

Dovrete semplicemente seguire gli stessi principi e tecniche usati in qualsiasi altra coltivazione, rispettando i punti più importanti: il pH e la qualità dell'acqua, le miscele concimanti, il controllo dei parassiti e delle condizioni del substrato colturale. Anche l'EC e il ppm possono giocare un ruolo importante nella produzione di raccolti abbondanti e di qualità elevata.

Coltivare con questa tecnica richiede le stesse conoscenze adottate durante la normale fioritura di una pianta di Cannabis e i processi da seguire rimangono invariati. I fertilizzanti da apportare alle giovani piantine saranno gli stessi che si usano in una normale fase di fioritura. Tuttavia, saranno necessari più risciacqui del substrato, in modo da evitare l'eventuale accumulo di concimi nei vasi di dimensioni più piccole.

Con i dovuti accorgimenti ed una buona varietà di Cannabis, si può arrivare a produrre fino ad 1 grammo di ganja per watt di luce emessa. Ciò potrebbe significare fino a 250g in 7-9 settimane, usando una lampada da 250W in un piccolo armadio!

VANTAGGI

-Le luci hanno una maggiore penetrazione su tutta la superficie di coltivazione. Tenete sotto controllo l'umidità del substrato, in quanto le luci tenderanno ad asciugarlo più velocemente rispetto a quando è coperto da una pianta adulta di grandi dimensioni

-Questa tecnica è più veloce. In media, 7-9 settimane

-Le manovre di manicure delle cime sono più agevoli, dato che si sviluppano meno foglie da eliminare

-La manutenzione delle piante è molto più facile

-La coltivazione può essere realizzata su superfici molto piccole

-Si evita il deterioramento generato dal movimento dei componenti

-Risparmierete soldi

SPAZI PIÙ RIDOTTI

Gli spazi di separazione tra piante con meno ramificazioni laterali e strutture a baldacchino meno sviluppate possono essere ridotti al minimo, aumentando l'efficienza di tutta la coltivazione. Ad esempio, se prendiamo 1 vaso da 15 litri da cui si sviluppa una pianta di grandi dimensioni, la manutenzione in uno spazio di coltivazione ridotto potrebbe diventare piuttosto difficile. Invece, posizionando nello stesso spazio 4 vasi da 3,5 litri si potranno ottenere risultati simili con il vantaggio di avere piante più facili da muovere e, quindi, con una penetrazione luminosa a 360 gradi. Inoltre, le manovre di manutenzione saranno molto più semplici, in quanto le piante saranno accessibili da tutti i lati ruotando semplicemente i vasi. Non dovrete più disporre di uno spazio separato per la germinazione e la crescita vegetativa o cicli di luce da 18-6. I semi verranno direttamente germogliati sotto 12 ore di luce e 12 di buio, mantenendo questo ciclo d'illuminazione fino a fine fioritura.

Cannabis con Illuminazione 12-12 dalla Semina

EFFICIENZA NELL'IMPIEGO DI RISORSE

I piani di coltivazione richiedono molte meno risorse.

Il consumo d'acqua si ridurrà alla metà, in quando vi sarà meno perdita d'umidità generata dall'evaporazione e, quindi, si apporterà un terzo in meno di sostanze nutritive. CO₂ e consumi di energia elettrica generati dagli altri dispositivi di coltivazione saranno ridotti di 650 ore all'anno.

Con questa tecnica non si perderanno più ore a piegare, potare, pizzicare, legare e diradare piante, guadagnando una delle risorse più preziose: il tempo.

PULIZIA

Assicuratevi sempre di sterilizzare nuovamente una zona di coltivazione dopo ogni raccolto. Fate molta attenzione alle muffe. Coltivando con meno ore di luce, gli angoli più nascosti e bui del vostro armadio potrebbero diventare terreno fertile per le muffe.

NOTE A MARGINE

Alcuni coltivatori non apprezzano affatto questa tecnica, mentre altri la amano. Quelli che la odiano, solitamente, non l'hanno mai provata. Alla fine dei conti, si tratta solo di vedere quali sono le vostre reali esigenze. Anche se doveste rimanerne delusi dopo averla provata, qualsiasi pratica colturale aiuta ad espandere la propria conoscenza.

Ci sono varietà Sativa che possono allungarsi fino a 1,2 metri con questa tecnica. È per questo che diciamo sempre che la selezione della varietà è fondamentale per ottenere buoni risultati. Le Indica, invece, sono le più indicate quando gli spazi sono estremamente ridotti. Normalmente, queste ultime varietà tendono a rimanere più piccole e un ciclo da 12-12 le manterrà ancora più facili da gestire. Vi ritroverete con una superficie ricoperta da piccoli vasi pieni di cime, come una profumata foresta in miniatura. Per quanto riguarda i sapori e gli effetti, le cime coltivate con questa tecnica non avranno nulla da invidiare alle cime prodotte da piante cresciute con una fase vegetativa. Dopo tutto, cosa c'è di male nel ravvivare le proprie scorte d'erba in tempi più ridotti e con maggiore frequenza?

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out