A tutti noi è stato insegnato, saggiamente, di mangiare le verdure quando eravamo bambini. E, se non fosse esistita una propaganda proibizionista, ciò avrebbe incluso probabilmente anche le magnifiche foglie color smeraldo della pianta di cannabis.

INTRODUZIONE AL FRAPPÈ DI MIRTILLI ALLA CANNABIS

Tutti possiamo trarre benefici per la nostra salute aggiungendo la cannabis fresca alla nostra alimentazione, proprio come con qualsiasi altra verdura a foglia verde. La cannabis può essere consumata in innumerevoli modi, dalle insalate alle piadine, e persino alla pizza. Scatenate la vostra fantasia. Comunque, un modo delizioso e altamente nutritivo per inserire la cannabis nella propria dieta è tramite un frappè. Nello specifico, uno in cui è presente un altro supercibo squisito e sano: il mirtillo.

NON È PSICOATTIVO

Prima di addentrarci nella ricetta, concedeteci un attimo per eliminare qualsiasi pregiudizio che potrebbe nascere nella mente dei più scettici. Non è necessario essere fumatori di cannabis o avidi consumatori di edibili per poter aggiungere la cannabis nel proprio cibo quotidiano e sfruttare i benefici di questa magnifica erba. La cannabis cruda non è psicoattiva. Pertanto, chiunque può gustarla in un frappè senza alcun potenziale effetto indesiderato, come ad esempio uno sballo poderoso.

La cannabis deve essere riscaldata ad una determinata temperatura per diventare "attiva" e quindi riuscire a provocare effetti psicoattivi nel consumatore. Prima di tale processo, avviato con la cottura o la combustione in uno spinello, il THC, la sostanza che provoca reazioni psicoattive, si presenta nella forma di THCA, un cannabinoide non psicoattivo responsabile di svariati benefici per la salute.

Ora che abbiamo chiarito questo concetto, procediamo ad illustrare la ricetta per preparare questa squisita bevanda. Successivamente, scopriremo gli effetti benefici degli ingredienti che la compongono. Così, ogni volta che berrete un sorso, la consapevolezza vi renderà ancora più felici.

Benefici del mirtillo

GLI INGREDIENTI

Innanzitutto, elenchiamo gli ingredienti necessari per realizzare questa bontà. Sono solo suggerimenti - non esiste una regola ferrea per preparare un frappè. Scatenate l'immaginazione e scegliete gli ingredienti che più vi aggradano, aggiungendone di nuovi o togliendoli in base ai vostri gusti e necessità.

Di seguito il nostro consiglio:

  • 1 tazza di cubetti di ghiaccio
  • Circa 40 o 50 foglie di cannabis fresche di medie dimensioni (potete usare anche le gemme se volete)
  • 1 tazza di mirtilli (surgelati o freschi)
  • ½ tazza di mango (surgelato o fresco)
  • 1 cucchiaio di semi di canapa
  • 1 banana
  • ½ cucchiaino di curcuma in polvere
  • Un pizzico di pepe nero (per assimilare la curcumina nella curcuma)
  • 2 tazze di latte di canapa (per restare in tema cannabis, ma potete usare anche latte d'avena, latte di soia, latte di riso o latte di cocco)

LA RICETTA

Ora arriva la parte semplicissima. Inserite tutti questi ingredienti buoni e sani all'interno di un frullatore e miscelate insieme fino a formare un composto omogeneo. Se avete un debole per i dolci, potete aggiungere zucchero di cocco, miele grezzo, o sciroppo d'acero a seconda dei vostri gusti.

Esistono molti altri alimenti aggiuntivi in questa ricetta, che forniscono sapore e ulteriori benefici per la salute. Comunque, gli ingredienti primari sono la cannabis fresca, i mirtilli, ed un liquido base, come il latte di canapa, per mescolare il tutto. Potete utilizzare esclusivamente questi ingredienti, se non avete nient'altro da aggiungere.

EFFETTI BENEFICI DELLA CANNABIS FRESCA

Dunque, per quale precisa ragione dovreste mettere della cannabis fresca in un frappè e berlo? Si tratta solo di una nuova moda o c'è una solida motivazione in tutto ciò?

Queste sono ottime domande, e per esse esistono valide risposte. Le foglie di cannabis contengono tricomi - le ghiandole che producono cannabinoidi e terpeni. Essi sono presenti in concentrazioni elevate sui fiori della pianta. I cannabinoidi nella cannabis fresca includono il THCA, citato in precedenza. Anche il CBDA è presente nella cannabis cruda. Quando l'erba viene riscaldata ad alte temperature, esso si trasforma nel celebre cannabinoide CBD.

Un documento scientifico dal titolo "Non-psychotropic plant cannabinoids: new therapeutic opportunities from an ancient herb", espone le caratteristiche di questi due cannabinoidi acidi. Gli autori affermano che il THCA possiede qualità anti-proliferative e spasmolitiche. Il CBDA, invece, possiede esclusivamente effetti anti-proliferativi. Sorprendentemente, gli effetti anti-proliferativi sono in grado di interrompere la moltiplicazione delle cellule maligne all'interno dell'organismo.

Il CBDA è ritenuto anche un anti-infiammatorio, antiemetico, antiossidante, antidolorifico, antibatterico, e antimicrobico.

La cannabis è ricca di molte altre sostanze, come altri cannabinoidi, terpeni e flavonoidi, ognuna delle quali possiede specifiche proprietà benefiche.

Semi di canapa Superfood Omega-3

EFFETTI BENEFICI DEL MIRTILLO

L'altro ingrediente essenziale di questa ricetta è il semplice mirtillo. Si tratta di una bacca eccellente e perfetta da unire alla cannabis, grazie alla vastità dei suoi effetti benefici.

148 grammi di mirtilli contengono il 24 percento della dose giornaliera raccomandata di vitamina C. La vitamina C è fondamentale, idrosolubile, e in grado di favorire l'assorbimento del ferro. È ritenuta efficace per migliorare il sistema immunitario - stimolando le difese naturali. Può anche essere utile per i problemi renali, il dolore persistente e l'ipertensione.

La stessa porzione contiene anche il 36 percento della dose giornaliera raccomandata di vitamina K. La vitamina K è una vitamina liposolubile. Gioca un ruolo fondamentale nella coagulazione del sangue. Inoltre, è responsabile, oltre ad altri processi, anche della formazione di ossa robuste, e della prevenzione di malattie cardiache.

148 grammi di mirtilli racchiudono un notevole 25 percento della dose giornaliera raccomandata di manganese. Questo elemento è essenziale nella struttura scheletrica e nel metabolismo osseo. Inoltre, gioca un ruolo chiave nella creazione di enzimi responsabili della salute delle ossa.

UN POTENTE ANTIOSSIDANTE

I mirtilli sono forse conosciuti principalmente per le loro proprietà antiossidanti. Queste piccole bacche blu possono aiutarci a proteggere l'organismo dall'ossidazione e dai danni alla struttura del DNA provocati dai radicali liberi. I mirtilli contengono la più alta concentrazione di antiossidanti, rispetto a qualsiasi altro frutto o vegetale consumato abitualmente.

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out