Una tintura di Cannabis è un'ottima alternativa per consumare marijuana, evitando le conseguenze del fumo senza rinunciare agli effetti psicoattivi. Ecco cosa sono e come si fanno!

Molti amanti della Cannabis potrebbero non aver mai sentito parlare delle tinture di marijuana. Tuttavia, il procedimento per infondere Cannabis in alcool è così semplice che anche i più inesperti potrebbero prenderle in considerazione. Proprio così, in alcool! Anche se può sembrare una contraddizione, queste due sostanze si prestano molto bene per l'elaborazione di tinture.

Si tratta di un'ottima alternativa al fumo che offre più vantaggi rispetto ad altri modi di consumare Cannabis. La tintura di Cannabis è anche conosciuta con il nome di "Green Dragon", dragone verde, e il suo uso ha origini lontane. Prima del proibizionismo, le tinture erano la forma d'assunzione più comune per la Cannabis a fini terapeutici. Pur essendo ancora sottovalutate, le tinture stanno ritornando sugli scaffali e nelle case degli appassionati di Cannabis, grazie soprattutto alla crescente legalizzazione su scala mondiale.

COME FARE UNA TINTURA DI CANNABIS

Come accennato in precedenza, una tintura di Cannabis non è difficile da realizzare. Avrete solo bisogno di procurarvi alcuni strumenti.

1. Decarbossilare la Cannabis. Si possono usare i fiori delle piante o estratti. Personalmente, troviamo che l'Amnesia Haze si presti molto bene a questo scopo.

2. Riporre i fiori ormai decarbossilati o l'estratto in un barattolo di vetro ed immergere il tutto con alcool etilico puro (almeno 90%). Le proporzioni minime che potete seguire sono 1g per ogni 35ml di alcool. Alcuni aggiungono fino a 6g per ogni 35ml, ottenendo tinture molto potenti. Tuttavia, consigliamo di iniziare con dosi più ridotte, per provare prima gli effetti ed, eventualmente, aumentare in un secondo momento la potenza.

La funzione dell'alcool è quella di separare i cannabinoidi dal materiale vegetale. In questo modo i composti della Cannabis si legano al solvente.

3. Lasciare riposare la miscela per almeno un paio di settimane, fino ad un massimo di 2 mesi. Conservare in un luogo asciutto e scuoterlo delicatamente una volta al giorno. Le settimane di riposo più adeguate sono ancora oggi oggetto di discussione. Sarete voi a decidere i tempi necessari per realizzare la tintura più adatta alle vostre necessità.

4. Trascorso questo periodo, l'alcool dovrebbe aver assunto una colorazione verde. Filtrare la miscela e versare il contenuto in flaconi per medicine di colore marrone scuro, dotati di tappo contagocce. In questo modo, i cannabinoidi manterranno tutte le loro proprietà nel periodo di conservazione ed il contagocce faciliterà il dosaggio.

A questo punto, potete mettere da parte la vostra tintura, in un luogo fresco e buio. Dovreste riuscire così a conservare i cannabinoidi per diverso tempo, senza perdere la loro potenza.

In alternativa, se non volete usare alcool, potete usare glicerina vegetale. In questo caso, però, i cannabinoidi avranno bisogno di più tempo per legarsi a questo solvente (almeno due mesi di riposo in immersione).

DOSAGGIO ED EFFETTI

La tintura di Cannabis è uno dei migliori metodi per assumere marijuana. Possono essere applicate alcune gocce sotto la lingua o aggiunte in bevande ed alimenti. Se avete bisogno di ispirazione per fare qualche deliziosa ricetta a base di Cannabis, ne abbiamo alcune con cui potrete realizzare interessanti "edible" alla marijuana.

> Top 5: Facili Ricette alla Cannabis per Fondersi

Quando la tintura viene assunta per via sublinguale (sotto la lingua), consigliamo di iniziare con una o due gocce. Lasciate che agisca qualche minuto sotto la lingua prima di deglutirla. La membrana sublinguale è sottile e permette ad una parte dei cannabinoidi di passare facilmente nel flusso sanguigno. In questo modo, si dovrebbero avvertire i primi effetti dopo 15-45 minuti. Quando invece viene direttamente ingerita, una tintura può richiedere fino a 90 minuti. Infatti, le bevande o gli alimenti a base di Cannabis devono passare attraverso il sistema digestivo, richiedendo maggiori tempi di reazione. Dopo aver sperimentato per la prima volta gli effetti, potete regolare voi stessi la dose di tintura fino a soddisfare le vostre esigenze.

I VANTAGGI RISPETTO AD ALTRI METODI D'ASSUNZIONE

Se non siete ancora convinti dell'efficacia delle tinture di marijuana, leggete qui di seguito alcuni dei loro principali vantaggi:

TINTURA DI CANNABIS1. Poche calorie! Rispetto ai tipici brownie all'erba, una tintura apporta poche calorie. Un aspetto piuttosto interessante per coloro che vogliono mantenere a bada il proprio peso, senza per questo rinunciare all'ingestione di prodotti a base di Cannabis.

2. Discreta - Una goccia di tintura non desta alcuna attenzione, ovunque vi troviate! Non dovrete nascondervi o cercare un luogo appartato dove fumare.

3. Veloce - In 15-45 minuti si possono avvertire già i primi effetti! Gli edible e le bevande a base di Cannabis possono richiedere più di due volte il tempo delle tinture. Inoltre, si ha maggior controllo sul dosaggio.

4. Potente - Avrete la possibilità di raggiungere l'apice del vostro "high" in tempi più ridotti e gli effetti saranno più prolungati! Fumando o vaporizzando la stessa quantità di marijuana non riuscirete mai ad ottenere questi risultati. Solo gli effetti degli edible possono avvertirsi per più tempo.

5. A differenza delle estrazioni, una tintura di Cannabis ha un "effetto entourage"! Infatti, un "Green Dragon" contiene anche un'alta concentrazione di clorofilla (da qui il nome) con altrettante proprietà benefiche: è un potente antiossidante, riduce l'appetito e rigenera le cellule.

Quindi, divertitevi con questo metodo alternativo di consumare marijuana! Pur non avendo un rituale, come invece accade nel rollaggio di una canna o vaporizzando erba con amici, la tintura non dovrebbe essere sottovalutata. Provatela e capirete di cosa stiamo parlando!

 

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out