La cannabis viola esiste veramente, ma c'è un modo giusto ed un modo sbagliato per rendere la tua erba viola.

Indice:

COME COLTIVARE LA CANNABIS VIOLA

L'erba viola è un vero piacere per gli occhi. Mentre esistono molte voci che circolano sul web su come coltivare la cannabis viola in casa, in realtà ci sono solo due variabili con cui puoi giocare per manipolare il colore della tua erba. Continua a leggere per scoprire quali sono.

COSA RENDE VIOLA LA CANNABIS?

Tutte le piante hanno pigmenti naturali. Il pigmento più dominante nella maggior parte delle piante (compresa la cannabis) è la clorofilla, che oltre ad aiutare la fotosintesi delle piante, conferisce la colorazione verde.

Tuttavia, le piante hanno anche molti altri pigmenti attivi, inclusi i carotenoidi ed antociani. In assenza della clorofilla, le piante possono usare i pigmenti come gli antociani per assorbire la luce solare ed effettuare la fotosintesi. A differenza della clorofilla, le antocianine assorbono naturalmente tutte le lunghezze d'onda del sole tranne quelle nello spettro indaco, che sono quelle che danno alle piante la colorazione viola.

Quindi, le piante di cannabis viola (o qualsiasi pianta viola) ottengono la loro colorazione perché i pigmenti dominanti nelle loro foglie e fiori sono gli antociani, invece che la clorofilla.

Cosa Rende Viola La Cannabis?

QUALI PARTI DELLA CANNABIS POSSONO DIVENTARE VIOLA?

Ci sono quattro parti principali della tua pianta di cannabis che possono diventare viola:

Pistilli: I pistilli sono i peli sottili che spuntano dalle tue cime, facendoti sapere che sono femmine. I pistilli generalmente iniziano con un colore bianco crema e diventano arancioni/rossi/marroni man mano che le piante maturano. Tuttavia, è possibile che i pistilli della tua pianta diventino rosa o viola e questo colore rimarrà dopo che avrai raccolto, seccato e conciato le tue cime.

Calici: I calici sono i piccoli baccelli che compongono le tue cime. I fiori di cannabis sono in realtà costituiti da centinaia di questi piccoli calici accatastati l'uno sull'altro. Mentre i fiori maturano, i calici si aprono e rivelano i loro pistilli, che sono progettati per catturare il polline dalle piante di cannabis maschio.

Le foglie: Anche le foglie prendisole e resinose della tua pianta di cannabis possono diventare viola. Tuttavia, solitamente non avranno un grande effetto sul colore finale delle tue cime, poiché probabilmente taglierai via la maggior parte delle foglie durante la lavorazione post-raccolto.

Tricomi: I tricomi sono i minuscoli cristalli che ricoprono le tue cime. Mentre solitamente nascono trasparenti e diventano opachi e successivamente ambrati, è anche possibile che diventino viola.

I MODI SBAGLIATI PER RENDERE VIOLA LA TUA ERBA

Molte persone credono erroneamente che il modo migliore per rendere la cannabis viola sia di privare le piante di ossigeno. Tuttavia, privare le tue piante di ossigeno, anidride carbonica o qualsiasi altro gas non migliorerà le tue possibilità di raccogliere cime viola. Nutrire le tue piante con più azoto non cambierà il loro colore, a meno che tu non finisca per fertilizzarle eccessivamente e bruciarle, finendo per ottenere una croccante tonalità marrone.

Alcuni coltivatori usano anche coloranti alimentari per tingere le loro piante. E, anche se potrebbe funzionare, sconsigliamo vivamente di provarlo. Infine, cambiare il ciclo di luce della pianta, il programma di irrigazione o il terreno di coltura non aumenterà le possibilità di ottenere la colorazione viola. Nemmeno sgridare, urlare o cantare alle tue piante.

I MODI GIUSTI PER RENDERE LE TUE PIANTE VIOLA

Ora che sai le cose da NON fare per rendere l’erba viola, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a massimizzare le tue possibilità di raccogliere alcune cime color viola accattivante durante questa stagione:

1. INIZIA CON LE GENETICHE GIUSTE

Le genetiche avranno l’impatto maggiore sul colore finale delle tue piante. Quindi, se hai intenzione di coltivare dell’erba viola, fai attenzione alle varietà purple, poiché sono state ibridate appositamente per il loro colore singolare. Ricorda che le tue cime perderanno un po' di colore dopo aver effettuato il trimming, quindi opta per le varietà che possiedono la pigmentazione viola più accesa che puoi trovare sul mercato.

Continua a leggere fino alla fine di questo articolo per alcuni dei migliori consigli sulle varietà viola da coltivare a casa.

2: REGOLA LE TUE TEMPERATURE

Anche se potresti essere impaziente di vedere le tue piante diventare viola, solitamente questo accade solo quando terminano la fase vegetativa ed iniziano a fiorire. Una volta che le tue piante sono entrate nel loro stadio di fioritura, prova ad abbassare le temperature notturne. Le temperature più fredde causano la degradazione della clorofilla e possono incoraggiare le tue piante a produrre più antocianine. L’ideale sarebbe una differenza di 10–15°C tra le temperature diurne e notturne.

ALTRI MODI PER COLTIVARE LA CANNABIS VIOLA

Esistono altri modi per manipolare il colore delle tue piante. Tuttavia, la maggior parte di queste tecniche comporta la privazione di determinati nutrienti alle piante, cosa che ovviamente non raccomandiamo di fare. Anche se sei in grado di ottenere una colorazione viola usando questi metodi alternativi, sarà probabilmente a scapito della qualità, del sapore e della potenza.

GENETICHE: IL MOTIVO Nº 1 PER CUI L’ERBA DIVENTA VIOLA

Ricorda, i due principali fattori che influenzano il colore delle tue piante di cannabis sono la genetica e la temperatura. Se sei davvero pronto a coltivare erba viola, assicurati in primis di investire sulle genetiche giuste.

A Royal Queen Seeds, i nostri breeder esperti hanno allevato alcune varietà viola killer. Assicurati di darci un occhio per aggiungere un tocco di colore al tuo prossimo raccolto:

PURPLE QUEEN

La Purple Queen è una varietà indica quasi pura, ibridata dalle genetiche Hindu Kush e Purple Afghani. Fiorisce per 9–11 settimane e produce cime grandi e viola, con un aroma straordinariamente pungente che combina sentori di pino e carburante. La Purple Queen vanta anche una concentrazione di THC che arriva fino al 22% e produce uno sballo corporeo piacevole e rilassante, perfetto per ogni momento in cui è necessario distendersi e rilassarsi.

Purple Queen

Purple Queen

Purple Queen

Genetic background Hindu Kush x Purple Afghani
Yield indoor 450 - 500 gr/m2
Height indoor 80 - 120 cm
Flowering time 7 - 8 weeks
THC strength THC: 22% (aprox.) / CBD: Low
Blend 25% Sativa, 75% Indica, 0% Ruderalis
Yield outdoor 450 - 500 g/per plant (dried)
Height outdoor 175 - 210 cm
Harvest time October
Effect Relaxed and Euphoric
 

Buy Purple Queen

 

BLUE MYSTIC

Blue Mystic è un ibrido unico nato da due potenti varietà statunitensi: Oregon Blueberry e Northern Light. Il risultato è un ibrido estremamente potente a predominanza indica, che vanta un livello di THC fino al 18% ed offre un effetto corporeo super rilassante. La Blue Mystic ha un delizioso aroma dolce di frutta e, con le condizioni giuste, può produrre cime dense con un colore viola accattivante, che impressioneranno anche l'intenditore di erba più esigente.

Blue Mystic

Blue Mystic

Blue Mystic Feminized

Genetic background Blueberry x Northern Light
Yield indoor 375 - 425 g/m2
Height indoor 60 - 100 cm
Flowering time 8 - 9 weeks
THC strength THC: 18% (aprox.) / CBD: Medium
Blend 20% Sativa, 80% Indica
Yield outdoor 400 - 450 g/per plant (dried)
Height outdoor 180 - 220 cm
Harvest time October
Effect Stoned
 

Buy Blue Mystic

 

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.