Ci son diverse opinioni sulla qualità dell'acqua nei bong e su quanto spesso la si dovrebbe cambiare. L'acqua condiziona diversi aspetti della esperienza del fumo, vediamo perché.

Ah... Poche cose superano il piacere di un bong caricato con della Maria di buona qualità. Però, prendere un bong e vederlo riempito d'acqua lercia può essere piuttosto sgradevole, specialmente in una sessione di gruppo. Un bong con dell'acqua sporca non ti fa soltanto apparire pigro e trascurato, può anche avere degli effetti negativi sulla fruizione, assicuratevi quindi di cambiarla spesso!

Cambiare regolarmente l'acqua del bong presenta molti benefici, non solo rispetto al gusto e alla potenza, ma anche per la salute. Gli studi mostrano che la filtrazione attraverso l'acqua è efficace nel ridurre i composti presenti nel fumo; l'acqua aiuta anche a rendere il fumo più fresco e leggero. Ma se l'acqua nel bong è sporca? Quanto è salutare?

ACQUA SPORCA NEL BONG: DEI BATTERI DRITTI NEI VOSTRI POLMONI

Si ritiene che dei batteri si formino nell'acqua usata del bong dopo circa 22 ore di ristagno. Disgustoso!! Non sembra una cosa molto sana o piacevole da fumare... Ed infatti, noi respiriamo il contenuto dell'acqua, e questo significa dare ai batteri un passaggio diretto ai vostri polmoni, aumentando così il rischio di infezione. Ci sono anche delle sostanze chimiche nell'acqua stagnante del bong, che con il tempo e l'uso prende un colore scuro di acqua di fogna. Per evitare qualunque additivo, potete anche filtrare l'acqua. Quest'ultimo punto riguarda coloro che si preoccupano davvero del contenuto, e può essere considerato eccessivo; tuttavia, la questione dei batteri non dev'essere presa alla leggera.

E PER QUANTO RIGUARDA AROMA E GUSTO?

Parliamo dell'odore da due punti di vista: l'odore del vostro bong, e quello del fumo che si genera. Riguardo al bong, lasciarvi dell'acqua sporca vi espone al temuto rischio del bong rovesciato, con tutta l'acquaccia zozza che si riversa fuori e possibilmente macchia i tappeti con il suo odore e colore rancido. Quindi, il semplice fatto di cambiare regolarmente l'acqua elimina drasticamente l'odore e le possibili macchie.

bong water cannabisIn secondo luogo, voi probabilmente mettete un grande impegno a coltivare le vostre riserve, quindi perché ora lesinare su un piccolo sforzo e fumare la vostra gustosa erba in un bong schifoso? Dai sondaggi d'opinione è emerso un consenso generalizzato sul fatto che il sapore e l'aroma dell'erba sono fortemente condizionati dalla qualità dell'acqua utilizzata. Molti fumatori amano mettere del ghiaccio nel bong per un gusto ancora più fresco e morbido.

Il bong in sé è un altro fattore. Se avete un bel bong di vetro, un oggetto di design che vi è costato parecchio, perché mai farci ristagnare dentro dell'acqua zozza?

In conclusione, è meglio cambiare regolarmente l'acqua del bong. Alcuni dicono di cambiarla ad ogni utilizzo, altri la cambiano una volta al giorno – la scelta è vostra. Ma senza dubbio, per una fruizione ottimale vi conviene mantenere pulito il vostro bong e cambiare l'acqua spesso – tutte le persone partecipanti vi ringrazieranno.

> COME PULIRE BONGHE, BRACIERI O PIPE

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out