I bong sono un dispositivo fondamentale per gli amanti della cannabis e non è difficile comprenderne il motivo. L'acqua presente al suo interno ed il design che permette di utilizzarla aiutano a rendere i tiri più morbidi, raffreddando il fumo e filtrando il catrame e la cenere che altrimenti entrerebbero nelle tue vie respiratorie.

Tuttavia, di tanto in tanto, dovrai sostituire l'acqua del tuo bong. Ti chiedi il motivo? L'acqua non continua a fare il suo lavoro a prescindere? Bene, come spiegheremo più avanti in modo dettagliato, è fondamentale cambiare l’acqua del bong in modo regolare se vuoi ottenere il massimo da essa.


Qual è lo Scopo dell'Acqua del Bong?

Esistono bong di tutte le forme e dimensioni possibili, ma indipendentemente dal loro aspetto (o da quanto possano costare), tutti i hanno una cosa in comune. Ovviamente, è il fatto che abbiano almeno una grande camera dedicata all'acqua.

E, oltre a creare quel suono gorgogliante rassicurante che ti fa capire che il tuo bong sta funzionando, l'acqua che usi per riempire le camere del tuo bong gioca 2 ruoli molto importanti.

Prima di tutto, l'acqua nel tuo bong funziona come un filtro. Quando bruciamo la cannabis, cambiamo la composizione chimica della pianta trasformando il THCA (un acido non inebriante) in THC, il cannabinoide che ci fa sballare. Tuttavia, l'atto della combustione crea anche centinaia di composti secondari tossici e cancerogeni, che vengono spesso raggruppati e chiamati semplicemente “catrame”.

Ad esempio, studi[1] dimostrano che il fumo di cannabis è qualitativamente molto simile al fumo di tabacco, essendo entrambi particolarmente ricchi di idrocarburi aromatici policiclici (naturalmente presenti nel carbone, nel petrolio greggio e nella benzina), i quali sono famosi per le loro proprietà cancerogene e mutagene.

L'acqua del bong aiuta ad intrappolare alcuni di questi composti dal fumo, oltre a filtrare la cenere o il materiale vegetale prima che raggiunga la bocca e le vie respiratorie. È un filtro perfetto? No, ma fa il lavoro abbastanza bene da rendere il fumo più pulito (a lungo termine) rispetto ad altri metodi.

Inoltre, l'acqua del tuo bong raffredda anche il fumo prima che arrivi in bocca, rendendo il tiro più morbido e meno irritante per i polmoni.

Come Fa l’Acqua del Bong a Filtrare il Fumo?

Quindi, considerando che si trova solamente in fondo al tuo dispositivo, come fa esattamente l’acqua del bong a filtrare il fumo? Per comprendere questo processo, gli studi hanno esplorato la differenza nella composizione chimica tra il fumo di tabacco normale e il tabacco fumato tramite una pipa ad acqua, ed i risultati furono molto promettenti.

Ad esempio, alcuni studi[2] risalenti agli anni ’60 hanno dimostrato che l'acqua di una pipa ad acqua agisce come un filtro molto efficace, intrappolando fino al 90% dei fenoli (che sono tossine cardiovascolari che agiscono come co-promotori di tumori e che mostrano attività genotossiche), nonché fino al 50% di particolato e benzo[a]pirene (un idrocarburo policiclico aromatico altamente cancerogeno).

Altri studi hanno anche comparato le proprietà cancerogene[3] dell'acqua del bong con quelle del fumo filtrato dall'acqua. I risultati di questa ricerca hanno scoperto che l'acqua rimasta in un bong era molto più ricca di agenti cancerogeni rispetto al fumo filtrato.

Più di recentemente, i ricercatori dell'Università del Texas e della Harvard School of Public Health hanno condotto test di tossicità cellulare[4] sia sul fumo della cannabis che su quello del tabacco.

Hanno scoperto che il filtraggio di entrambi i tipi di fumo attraverso l'acqua ha aiutato a rimuovere l'acroleina e l'acetaldeide, due tossine che attaccano i macrofagi alveolari, una delle principali cellule di difesa dei polmoni. Quando queste cellule venivano esposte al fumo non filtrato del tabacco o della cannabis, le loro capacità di uccidere i batteri diventavano altamente compromesse.

Come Fa l’Acqua del Bong a Filtrare il Fumo?

L'Acqua del Bong Filtra il THC?

Quindi, c'è una solida ricerca che dimostra come l'acqua del bong filtra le tossine dal fumo di cannabis. Ma il fatto che l'acqua costituisca un filtro così efficiente solleva anche una domanda molto importante: l'acqua del tuo bong può filtrare anche i cannabinoidi (come THC e CBD) ed i terpeni?

La risposta breve è sì. Tuttavia, il numero di cannabinoidi o terpeni che il tuo bong filtra è trascurabile rispetto alla sua capacità di filtrare le tossine e le particelle irritanti (come la cenere e la materia vegetale). Questo, perché la maggior parte dei cannabinoidi, terpeni e flavonoidi attivi nel fumo di cannabis non sono solubili in acqua (motivo per cui, ad esempio, mettere le cime di cannabis nel tè non ti farà sballare).

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che il 20–40% del THC presente nel fumo della cannabis può attaccarsi al vetro[5] del tuo bong e che questa perdita aumenta se il tuo bong è di plastica. Per risolvere questo problema, basta cercare dispositivi in vetro che sono stati trattati con il processo di sililazione e che non contengono componenti in gomma o plastica.

Ciò che è probabilmente più preoccupante del THC intrappolato nell'acqua del tuo bong è come i composti nella tua acqua potrebbero alterare il fumo che la attraversa. Ad esempio, se utilizzi l’acqua del rubinetto satura di cloro nel tuo bong, questo composto verrà trasferito nel fumo.

La stessa cosa accade quando si utilizza dell’acqua infusa, aromatizzata oppure qualsiasi altro liquido diverso dall'acqua normale (come tè, succhi, bevande energetiche o persino vino). Consigliamo vivamente di evitare l’utilizzo di queste bevande, poiché l'inalazione delle particelle contenute al loro interno può potenzialmente portare ad alcuni problemi di salute.

Bere l'Acqua del Bong Ti Farà Sballare?

Quindi, dal momento che parte del THC viene assorbita nell’acqua del bong, potresti sballarti se la bevi?

La risposta è no. E per favore non lasciare che il tuo amico (o chiunque altro ti abbia dato questa brillante idea) ti spinga a bere l'acqua del bong.

Come abbiamo detto prima, i cannabinoidi non sono solubili in acqua. Se vuoi sballarti mangiando o bevendo la cannabis, dovrai riscaldarla e mescolarla con un qualche tipo di grasso. Se vuoi davvero bere la tua cannabis, considera di aggiungere un po' di burro o olio di cannabis alla tua bevanda calda preferita, oppure usa il cioccolato infuso alla cannabis per preparare una cioccolata calda!

I Vantaggi di Cambiare l'Acqua del Bong Regolarmente

Quindi, per illustrare le cose in modo chiaro, questi sono i principali vantaggi di cambiare l'acqua del tuo bong regolarmente:

  • Un Sapore Migliore. Il catrame, la resina e la cenere intrappolati nel tuo bong (o nell'acqua del tuo bong) hanno un enorme impatto sul sapore della tua erba. Se vuoi preservare i sapori della tua kush, assicurati di pulire regolarmente l'acqua del tuo bong e riempirlo con acqua minerale naturale.
  • Una Miglior Filtrazione. L'acqua pulita è più efficace nel filtrare le tossine e i composti irritanti (come la cenere e la materia vegetale) dal fumo. Assicurati di cambiare regolarmente l'acqua del tuo bong per goderti la migliore filtrazione dal tuo dispositivo.
  • Dispositivi in Vetro che Durano più a Lungo. I bong e le pipe di vetro dureranno semplicemente più a lungo quando vengono puliti in modo adeguato. Pulire regolarmente il tuo bong secondo le istruzioni che troverai di seguito ti aiuterà a mantenere i tuoi dispositivi privi di macchie ed imperfezioni il più a lungo possibile.

I Vantaggi di Cambiare l'Acqua del Bong Regolarmente

Quanto Spesso Dovresti Cambiare l'Acqua del Tuo Bong?

Il numero di volte con cui bisogna cambiare l'acqua o pulire il tuo bong dipenderà dalle tue preferenze personali. È bene ricordare però che più spesso lo si fa, meglio è.

A RQS, ci teniamo a preservare il sapore della nostra erba e ad avere la migliore esperienza di fumo possibile. Quindi, ti consigliamo di pulire il bong prima di ogni utilizzo e di cambiare l'acqua per ogni sessione.

Come Sapere Se l’Acqua del Tuo Bong Ha Bisogno di Essere Cambiata

Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a capire quando il tuo bong potrebbe aver bisogno di acqua pulita o fresca:

Cattivo Odore

Se il tuo bong puzza, è un segno che avrà bisogno di una pulita e di un cambio d'acqua. Se il tuo bong ha un cattivo odore, assicurati di pulirlo a fondo con un detergente o acqua salata e di sterilizzalo con l’alcol.

Acqua Marrone

L'acqua del bong dal colore marrone è un altro segno rivelatore che indica che è ora di pulire il tuo dispositivo. Col tempo, la resina e il catrame presenti nel fumo di cannabis macchieranno l'acqua ed il tuo dispositivo. Pulire regolarmente il tuo bong potrà aiutare i tuoi dispositivi ad avere un aspetto migliore e durare più a lungo.

Accumulo di Resina

Qualunque cosa ti dica la gente, non farti ingannare nel provare a grattare via la resina dal tuo bong e metterla in un braciere. Se noti che la resina marrone o nera si accumula intorno a qualsiasi parte del tuo bong, è arrivato il momento di pulirlo.

Muffa

Questo è abbastanza ovvio. Se il tuo bong ha della muffa intrappolata, puliscilo bene e sterilizzalo prima della tua prossima sessione. L'acqua stagnante fornisce un terreno fertile per funghi e batteri cattivi che non dovrebbero trovarsi neanche lontanamente vicini alla bocca o ai polmoni.

L'Acqua del Bong Può Farti Star Male?

Se è abbastanza sporca, l'acqua del bong può farti star male? Sembra di sì. Come abbiamo precedentemente visto, l'acqua nel tuo bong funge da filtro che intrappola le tossine, la cenere e il catrame. Berla sarebbe come mangiare il filtro di una sigaretta e probabilmente ti farà stare veramente male.

L'Acqua del Bong Fa Bene alle Piante?

Magari non vuoi sprecare quell'acqua e quindi potresti chiederti se puoi utilizzarla per annaffiare le tue piante. Nuovamente, è utile pensare all'acqua nel bong come al filtro di una sigaretta: proprio come con i mozziconi di sigaretta, l’acqua del bong non ha nessuna utilità nel tuo giardino. Sfortunatamente, non esiste un vero e proprio uso pratico per l'acqua del bong tranne che gettarla nello scarico.

Come Mantenere Pulito il Tuo Bong

Non hai bisogno di una laurea per pulire e preparare il tuo bong. Per ottenere i risultati migliori, ti basta semplicemente smontare il bong ed immergere tutte le sue parti in acqua calda e sapone per circa 15 minuti. Dopo, utilizza una spazzola morbida per strofinare il tutto. Infine, sciacqua tutte le parti del bong sotto l'acqua calda per rimuovere il sapone e lasciale asciugare separatamente prima di rimontarle. Riempilo d'acqua prima della tua prossima sessione e voilà!

External Resources:
  1. Polycyclic Aromatic Hydrocarbons in the Mainstream Smoke of Popular U.S. Cigarettes https://www.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Comparison of the yields of several selected components in the smoke from different tobacco products https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  3. UKCIA Research Library https://www.ukcia.org
  4. Marijuana and tobacco smoke gas-phase cytotoxins - ScienceDirect https://www.sciencedirect.com
  5. DEFINE_ME https://jpharmsci.org
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.