Le finalità di quest'articolo sono puramente informative. Il suo contenuto non dovrebbe essere interpretato come parere legale.

La legalità dei semi di cannabis è un soggetto oscuro. Mentre ciascun Paese segue il suo particolare
approccio alla legalità della cannabis, molti acquirenti ne deducono che anche i semi verranno considerati alla stessa stregua. È tuttavia il processo della germinazione che attira l'attenzione della legge, quando si tratta di acquistare semi di cannabis. È perciò, in teoria, perfettamente legale comprare semi di cannabis, dato che non è possibile provare che abbiate intenzione di farne crescere delle piante di cannabis, che sia in forma privata o commerciale.

PREMESSA DI BASE RIGUARDO ALLA LEGALITÀ DEI SEMI

La legislazione sta cambiando rapidamente, e con essa il paesaggio cannabico. Tuttavia, come abbiamo già accennato, i semi di cannabis in linea di principio non sono illegali in Europa. È in effetti possibile acquistare semi da altri Paesi e farseli spedire all'indirizzo di casa.

Come conseguenza diretta, in molti Paesi europei si è assistito ad un netto aumento dell'apertura di rivendite di semi. Dato che spetta alle forze dell'ordine provare che l'acquisto di semi viene fatto con l'intenzione di coltivare cannabis, molti proprietari di negozi operano su una linea sottile fra attività legale e illegale.

I semi di cannabis sono ricchi di proteine e amminoacidi, il che li rende un ottimo, salutare snack. Vengono impiegati comunemente anche come esche per la pesca, additivi, cibo di lusso per uccelli, o come ricordi ed articoli da collezione.

Negozio di semi di cannabis di semi della Royal Queen Seeds Barcellona

OGNI PAESE È DIFFERENTE

Se questo approccio aperto si applica in Europa, quando il prodotto entra in un determinato Paese diventa allora soggetto alle leggi di quel Paese. È perciò possibile acquistare dei semi che sono proibiti nel vostro Paese, ma legali in un altro.

Per rendere le cose ancora più confuse, nel 1962 la “Single Convention on Narcotic Drugs” costituì il quadro di riferimento per la legislazione in tutto il mondo. 180 Stati membri firmarono questo trattato internazionale, che considera la cannabis una sostanza illegale. I semi di cannabis, tuttavia, non lo sono. Sotto forma di semi, non possiedono alcuna componente narcotica. La legge internazionale ha la preminenza sulle leggi nazionali, e ciò significa che i semi di cannabis sono tecnicamente legali in tutti gli Stati membri.

REGNO UNITO

L'atto di comprare, vendere, o commercializzare semi di cannabis è legale nel Regno Unito, che li si riceva dal mercato interno o in provenienza da altri Paesi europei. La più spinosa questione legale riguarda la germinazione dei semi di cannabis. Quest'ultima è illegale, e chiunque venga trovato a realizzarla sarà perseguito. È importante che i semi vengano acquistati da rivenditori riconosciuti, e che non venga fatta menzione della germinazione; in caso contrario, si potrebbe considerare che l'acquisto è stato fatto “con l'intenzione di”, e ciò renderebbe illegale l'attività.

Germinazione Di Semi Di Cannabis

GERMANIA

La Germania presenta rispetto ai semi di cannabis una posizione complicata. I semi non rientrano nella direttiva tedesca sui narcotici, il che li rende legali all'acquisto. Tuttavia, la Germania ha vietato la vendita di semi di cannabis su tutto il territorio nazionale, ed è l'unico Paese europeo ad averlo fatto.

Di conseguenza, in che situazione si trovano i consumatori interessati ai semi di cannabis? La Germania è tuttora soggetta al principio del libero movimento dei beni nell'UE, dunque farsi spedire semi di cannabis in Germania è consentito. Non andrete incontro a ripercussioni penali se ordinate online dei semi di cannabis. La cannabis è legale, in via eccezionale, per quegli utilizzatori a cui è stata concessa una prescrizione da parte di un professionista della salute.

SPAGNA

Con un approccio simile a quello del Regno Unito, la Spagna ha adottato rispetto alla cannabis ed ai semi una posizione più permissiva. È legale comprare e vendere semi di cannabis fintanto che questa è destinata all'uso personale in spazi privati. È pertanto possibile far germinare semi di cannabis per uso personale senza contravvenire alle leggi, a meno che non sia possibile provare che ciò viene fatto con l'intenzione di svolgere un traffico.

La situazione in Spagna è singolare, in quanto vi si procede nei termini di una serie di regioni decentralizzate, ciascuna in grado di adottare le sue particolari regolamentazioni riguardo alla cannabis. In maniera generale, lo stesso approccio può applicarsi alla Spagna nel suo complesso. Mentre i negozi di semi hanno bisogno di un'autorizzazione legale per vendere semi di cannabis, il loro utilizzo privato resta legale.

Coltivazione Di 1 Pianta Di Cannabis A Casa

ITALIA

I semi di cannabis sono considerati alla stregua di materiale di coltura, il che rende agevole il procurarseli grazie a numerosi “grow shop”, i negozi specializzati. A parte questo, qualunque attività connessa alla cannabis è tuttora proibita, e la germinazione è un atto illegale. Anche se ci sono resoconti di utilizzatori che sono stati rilasciati dopo essere stati trovati in possesso di modiche quantità per uso personale, la cannabis è ancora illegale.

OLANDA

Considerata da molti la patria della cannabis in Europa, non c'è da meravigliarsi se i semi di cannabis ed il CBD sono legali per l'acquisto. Tuttavia, ciò che potrebbe sorprendere è che la cannabis in Olanda è tuttora illegale, ed è soltanto ammessa in base ad una “politica di tolleranza”. Anche coltivare cannabis è un atto illegale, nonostante le forze dell'ordine tollerino un ridotto numero di piante coltivate per uso personale.

Cannabis nei Paesi Bassi

FRANCIA

La Francia si trova in una posizione unica, nel senso che la cannabis, e così qualsiasi altra droga, non viene presentata sotto una luce favorevole. Nessun altro Paese europeo possiede questo tipo di legislazione, e speriamo che le cose restino così. Sorprendentemente, i semi di cannabis sono legali, almeno fintanto che non vengono usati per la coltivazione. Il consumo di erba, l'acquisto e la vendita sono anch'essi illegali, e comportano multe e pene detentive. Se vivete in Francia, dovrete ordinare semi di cannabis da un altro Paese europeo.

ALTRI PAESI EUROPEI

Quelli di cui sopra sono solo un piccolo esempio dei Paesi europei. Vi raccomandiamo sempre di verificare la posizione del vostro Paese sulla legalità della cannabis e dei semi di cannabis, per non attirare su di voi l'attenzione delle forze dell'ordine. In quanto acquirente o possessore di questi semi, siete passibili di multe e sanzioni che possono associarsi a detta attenzione. Generalmente parlando, l'acquisto di semi di cannabis come articolo da collezione, o per finalità che non siano la coltivazione, è considerato legale.

USA E SUD AMERICA

Se vivete negli USA, siete alla mercé della legislazione specifica del vostro Stato. Tecnicamente parlando, i semi di cannabis sono vietati dalle leggi federali, in tutti gli Stati. Ciò che complica la questione è che numerosi Stati hanno ora autorizzato la marijuana per finalità ricreative, oltre che per uso terapeutico. Se vivete in uno Stato con l'erba legalizzata, le regole concernenti l'acquisto di semi possono variare. Come sempre, verificate gli aspetti tecnici a livello locale.

I Paesi del Sud America sono un guazzabuglio legale. Alcuni, come il Brasile, sono a metà strada fra legalizzazione e totale proibizione, mentre Paesi come l'Uruguay hanno legalizzato la cannabis nel tentativo di stoppare il traffico illegale della sostanza. Dato che molti Paesi dell'America latina fanno parte della Single Convention on Narcotic Drugs, i semi di cannabis sono, in via di principio, legali. Tuttavia, data la volubilità della situazione riguardo alla legalizzazione della cannabis in questa parte del mondo, vi è imprescindibile verificare le restrizioni in vigore nel vostro Paese.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out