Il bisabololo è contenuto in quantità considerevoli solamente nei fiori della camomilla, e in poche altre piante, come l'albero di Candeia (Vanillosmopsis erythropappa), la Myoporum crassifolium ed alcune varietà di cannabis. Il bisabololo è un alcol naturale sesquiterpenico monociclico dai pungenti aromi floreali che ricordano il miele, le mele e la camomilla. Questo terpene è noto per avere proprietà antinfiammatorie, anti-irritanti, antiossidanti, antimicrobiche, antimicotiche ed analgesiche. Ha anche dimostrato di migliorare l'assorbimento cutaneo di altre molecole.

Il bisabololo ha suscitato un notevole interesse commerciale per il suo sapore e i suoi effetti, ed oggi viene comunemente usato in cosmetici per pelli sensibili, prodotti per bambini, dopobarba, creme doposole e pomate topiche per pelli irritate. Tuttavia, il bisabololo potrebbe avere una gamma di applicazioni molto più ampia.

ANTIBATTERICO E ANTIMICOTICO

Le proprietà antimicotiche ed antibatteriche del bisabololo hanno suscitato molto interesse di recente. L'azione fungicida e battericida di questo terpene è stata testata contro l'infezione batterica dello Staphylococcus aureus, così come contro le più comuni infezioni fungine, con risultati che dimostrerebbero la sua efficacia in cosmetici ed alimenti, e come componente di prodotti antimicotici per uso topico.

Secondo altre ricerche, il bisabololo sarebbe particolarmente efficace contro due specie di candida, mentre un altro studio ha scoperto che questo terpene antagonizza lo stress ossidativo causato dal fungo Candida albicans. Inoltre, il bisabololo ha dimostrato di essere efficace anche contro alcuni parassiti del fegato e della milza, tanto quanto i più comuni farmaci sintetici. Infine, gli effetti antimicrobici del bisabololo e dell'olio essenziale tea tree sono stati testati separatamente e in combinazione contro il batterio responsabile dell'alitosi, con risultati positivi che indicano il potenziale uso del bisabololo nei prodotti per l'igiene orale.

UN POTENTE ANTINFIAMMATORIO PER LA PELLE

La ricerca ha dimostrato che il bisabololo è molto efficace anche per ridurre la risposta infiammatoria, sia nelle cellule in coltura che attraverso applicazioni topiche sulla pelle. Analogamente ai cannabinoidi, il bisabololo può legarsi a specifici messaggeri chimici, come le proteine infiammatorie, riducendo così la produzione di citochine infiammatorie.

Ulteriori ricerche hanno rivelato che il bisabololo è anche efficace contro le infiammazioni causate da sostanze irritanti, ma non sembra funzionare contro le infiammazioni causate da reazioni allergiche. Nei test di laboratorio, la riduzione delle infiammazioni ha anche abbassato i livelli di dolore percepito, indicando che il bisabololo potrebbe essere usato come analgesico per alleviare i dolori causati dalle infiammazioni. Altri studi confermano che questo terpene potrebbe essere un ingrediente efficace nel trattamento delle infiammazioni cutanee.

PROTEGGE CONTRO LE LESIONI E LE ULCERE VENOSE

Il bisabololo ha dimostrato di avere proprietà anti-ulcera e gastroprotettive. Secondo uno studio sulle lesioni delle mucose gastriche dei topi, il bisabololo avrebbe la capacità di proteggere il rivestimento gastrico dalle ulcere indotte dall'etanolo e dall'indometacina, con una conseguente riduzione dei danni ossidativi alle mucose gastriche. Questo terpene è stato anche testato nel trattamento topico delle ulcere venose croniche delle gambe. L'efficacia di una combinazione di oli ozonizzati e di bisabololo è stata confrontata con una crema standard, dando come risultato un maggior numero di pazienti curati dall'ulcera grazie alla formulazione di bisabololo.

Bisabolol

UNA PROMETTENTE AZIONE ANTIPROLIFERATIVA

Oltre alla sua azione antiossidante, che potrebbe anche aiutare a prevenire alcuni disturbi oncologici, uno studio condotto su cellule umane ex vivo ha fornito la prima prova che il bisabololo promuove l'apoptosi delle cellule leucemiche. Dopo aver dimostrato che il bisabololo prodotto dalle piante può entrare nei tessuti cellulari e legarsi ad una famiglia di proteine proapoptotiche, i ricercatori hanno studiato la sua attività nelle cellule leucemiche, osservando che il terpene ha la capacità di agire come un agente proapoptotico andando a danneggiare direttamente l'integrità mitocondriale delle cellule disfunzionali, causando la loro morte.

ALLA RICERCA DEL BISABOLOLO NELLE PIANTE DI CANNABIS

Dopo tutta questa scienza applicata su un singolo terpene, e prima di scegliere una varietà di cannabis ricca di bisabololo, leggete il nostro articolo per avere una rapida panoramica sui terpeni della cannabis e sui loro effetti sul nostro corpo. Per cui, tornando al nostro sesquiterpene, la scienza ha confermato la vasta gamma di applicazioni mediche attuali e potenziali del bisabololo. Per cui, il fatto che possa contribuire ai numerosi effetti terapeutici delle piante di cannabis non dovrebbe sorprenderci più di tanto. In alcuni campi, come in dermatologia, le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed antimicrobiche del bisabololo potrebbero essere più facili da sfruttare rispetto ad altri.

Purtroppo, se da una parte possiamo facilmente verificare la presenza del bisabololo direttamente nella composizione dei prodotti commerciali, nelle piante di cannabis non viene mai specificato. Dato che stiamo parlando di terpeni aromatici, il vostro senso dell'olfatto diventerà il principale analizzatore di spettro dopo un po' di pratica. Quando sentite un odore di fiori, selezionate le varietà con gli aromi floreali più simili alla camomilla o scegliete i semi corrispondenti. I principianti alla ricerca di una varietà dai profumi floreali potrebbero provare la Candy Kush Express, mentre la Diesel Automatic aggiunge un tocco più "chimico" alla miscela aromatica ed offre tutta la praticità delle autofiorenti. Entrambe le varietà, se coltivate correttamente, possono avere alte concentrazioni di bisabololo. A proposito, dal momento che la tecnica di coltivazione gioca un ruolo molto importante nello sviluppo di un profilo terpenico ricco e pungente, non dimenticatevi di leggere i nostri consigli per aumentare il contenuto di terpeni nelle tue piante di cannabis.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.