I prodotti commestibili alla cannabis sono una soluzione eccellente per sballarsi senza fumare. Non è necessario bruciare la pianta e riempirsi i polmoni di sostanze tossiche.

Ad ogni modo, quando si consumano alimenti contenenti marijuana occorre tenere a mente alcune cose. Innanzitutto, i loro effetti si manifestano con un certo ritardo, sono decisamente più intensi, e durano parecchio più a lungo. Tutto ciò è positivo, se si agisce in modo responsabile.

Persino un fumatore di ganja incallito che vuole atteggiarsi ad eroe può sentirsi sopraffatto dall'intensità dello sballo. Gli effetti di un prodotto commestibile possono manifestarsi fino ad un'ora dopo l'assunzione (o persino più tardi). Per questo succede spesso che le persone pensino di non averne mangiato abbastanza, e decidano di ingerirne ancora un po'. Un errore da principianti.

VARIAZIONI DI POTENZA NEI PRODOTTI COMMESTIBILI ALLA CANNABIS

I prodotti commestibili alla cannabis non sono tutti uguali. Infatti, la potenza di ciascun alimento può variare ampiamente. Considerando i cannabinoidi e i terpeni presenti nella ganja usata, e tenendo conto di eventuali errori umani, l'intensità esatta del prodotto finale è difficile da misurare.

Secondo alcune ricerche, fino al 60% dei prodotti in commercio contiene una dose di cannabinoidi inferiore a quella indicata sull'etichetta. Viceversa, il 23% contiene  una quantità maggiore rispetto a quanto dichiarato sulla confezione.

Le etichette non dovrebbero mai essere prese alla lettera. Piuttosto, vanno considerate come valori di riferimento. Non si tratta di una scorrettezza da parte delle aziende produttrici. Il fatto è che, anche utilizzando le migliori tecniche cromatografiche, è molto difficile calcolare con precisione la potenza dei prodotti alimentari alla ganja. Semplicemente, il cromatografo non è progettato per analizzare questo tipo di prodotti. Attualmente si stanno elaborando nuovi metodi, come la macinazione criogenica (cryo-milling), ma devono ancora essere perfezionati. Si spera che in futuro essi saranno all'altezza dei parametri scientifici, contribuendo ad aumentare l'affidabilità e la standardizzazione dei prodotti commestibili alla cannabis. Questo è proprio uno dei principali argomenti di discussione sull'uso terapeutico degli alimenti contenenti marijuana: la difficoltà nel misurare con esattezza la loro potenza.

Quindi, come si fa per calcolare la potenza dei prodotti commestibili alla cannabis? Questa è una domanda piuttosto insidiosa. Qualunque fattore, dal tipo di varietà a quello che si è mangiato a pranzo quel giorno, può influire sugli effetti generati dall'edibile a base di ganja. Per riuscire a capire quanto sono potenti i vostri dolcetti alla cannabis, potete seguire questi consigli e assaggiare quindi in piena sicurezza gli alimenti aromatizzati alla marijuana.

Potere Di Cannabis Edibles

LA REGOLA D'ORO - SET E SETTING

La regola principale da seguire prima di sperimentare da soli sostanze che alterano la coscienza, è quella di prepararsi mentalmente in anticipo. Per vivere un'esperienza psicoattiva piacevole è fondamentale l'assenza di vibrazioni negative e di situazioni stressanti che possono provocare fastidio.

"Set" si riferisce al proprio stato mentale. Siete nervosi? Calmi? Felici? Depressi? Tutte le vostre emozioni svolgono un ruolo importante e influiranno sull'esperienza complessiva.

Il "Setting" comprende il luogo fisico in cui vi trovate, e le interazioni sociali che avete con altri individui mentre siete sballati. Un ambiente accogliente amplifica le sensazioni positive nel vostro "set", ovvero lo stato mentale. Ciò riduce, o evita totalmente, il rischio di vivere un'esperienza spiacevole.

Anche se siete molto stressati, un weekend rilassante insieme ai vostri amici può essere una situazione ideale per gustare un piatto di spaghetti alla carbonara aromatizzati alla ganja. Questa fugace "scappatella" dalla vita metropolitana, unita alla buona compagnia, rigenererà il vostro spirito prima che torniate ai vostri classici orari lavorativi.

Questa preparazione fisica e mentale influisce sull'intensità degli effetti che percepite dopo l'ingestione del prodotto contenente cannabis. Se siete di buon'umore, anche uno sballo travolgente non sarà così spaventoso, se vi state divertendo. D'altro canto, un atteggiamento negativo può amplificare notevolmente l'ansia e la paranoia che talvolta si verificano dopo l'assunzione di prodotti commestibili alla ganja. Ciò renderà lo sballo molto più violento di quanto sia effettivamente.

ANDATECI PIANO - MENO È MEGLIO

Se non avete mai sperimentato gli effetti generati dalla ganja decarbossilata (ovvero cannabis cotta o usata per cucinare), è saggio iniziare con un dosaggio molto basso. L'effetto è notoriamente differente. Secondo alcuni, è di natura prevalentemente fisica e sensoriale. Qualche persona lo paragona a quello generato da una quantità minima di sostanze psichedeliche.

Qualunque sia la dose raccomandata, voi dividetela per quattro. Dopo l'assunzione, aspettate almeno 1 ora e mezza o 2 prima di mangiare un'altra porzione. Gli effetti dei prodotti alimentari alla ganja si sviluppano lentamente. Se vi distraete, rischiate di ritrovarvi completamente sballati senza rendervene conto.

Da questo punto in poi, la decisione spetta a voi. Consumate quantità più grandi o più piccole a seconda delle vostre preferenze. Gli alimenti contenenti cannabis sono assolutamente sicuri e non c'è alcun rischio di overdose letali.

Questa prudente sperimentazione autonoma è il modo più sicuro e preciso per valutare la potenza dei prodotti alimentari alla ganja. Ogni volta che mangiate un piatto aromatizzato alla cannabis, annotate la quantità esatta che avete ingerito e quanto THC conteneva approssimativamente. Dopodiché, confrontate i vostri dati con gli effetti percepiti dopo ogni dose. Tenete un diario aggiornato delle vostre esperienze con i prodotti commestibili alla ganja!

FATE DA SOLI - ALIMENTI ALLA GANJA FATTI IN CASA

Uno dei modi migliori per stabilire la potenza di un prodotto alimentare alla cannabis è realizzandolo con le proprie mani. Se riuscite a determinare i cannabinoidi presenti nella ganja che state utilizzando, e potete calcolare con precisione gli ingredienti e le porzioni, sarete in grado di valutare con una certa accuratezza la potenza del vostro piatto alla ganja fatto in casa. Ogni ricetta presenterà ovviamente delle leggere variazioni, ma almeno avrete il vantaggio di poter supervisionare l'intera procedura.

Allo stesso tempo, la vostra precisione in cucina contribuirà al raggiungimento di un risultato eccellente. Una temperatura di cottura eccessiva, la miscelazione non omogenea degli ingredienti, o una decarbossilazione inadeguata possono dar luogo ad un prodotto finale tutt'altro che ottimale.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out