Ci sono molte tendenze nell'industria della cannabis che probabilmente stanno per arrivare in Europa. Questo non significa che non sono anche altrove, tuttavia gli sviluppi recenti stanno per trasformare l'Europa in uno dei più interessanti mercati per gli estratti di marijuana nel prossimo futuro.

Questo sviluppo è improvvisamente diventato molto evidente anche grazie alla Germania. Il governo tedesco sta chiaramente regolamentando il mercato delle estrazioni di cannabis per uso medico. Ti sembra strano? Guarda indietro nel tempo solo di due anni e questo non era scritto da nessuna parte.

Negli Stati Uniti il mercato delle estrazioni era il Far West. Lo è ancora a causa dell’assenza di regolamentazione a livello federale. Detto questo, gli Stati che stanno legalizzando, a cominciare dal Colorado, hanno cercato di risolvere i problemi normativi. Ma le regole da dare a questa industria, dalle modalità di approvvigionamento fino all'etichettatura dei prodotti sono oggetto di battaglie legali nei diversi Stati.

Diversi altri Stati negli USA hanno ora stabilito che i cannabinoidi saranno disponibili anche sotto forma liquida.

Il Canada ha flirtato brevemente con la proibizione di una parte di questo mercato, così come ha fatto l'Olanda. Questo fatto era dovuto soprattutto alle preoccupazioni per la qualità e i contenuti dei concentrati, ma gli sviluppi successivi sembrano aver risolto la questione.

Oggi i fiori di cannabis non sono andati fuori moda, ma è anche diventato chiaro che i “non-fiori” di cannabis stanno per farsi vedere molto in giro.

Macchina di estrazione

LE DIVERSE COMPONENTI DEL MERCATO “NON-FIORI”

Ci sono diversi prodotti nel cosiddetto "mercato senza fumo". Questo può significare “edibles”, ma anche le estrazioni giocano una parte importante. Perché? Perché la cannabis è più facile da usare in cucina quando è stata trasformata in un liquido cannabico. Questo liquido tende a essere grasso o alcolico. Sul fronte concentrati, la fama di provocare effetti rapidi e potenti è un’altra garanzia sul loro futuro successo. Per questo nell’industria della cannabis le aziende si stanno impegnando per rendere più professionale questo tipo di produzioni.

Oltre alle cere super concentrate, c’è qualcosa di ancora più grande che bolle in pentola. La parte medica del mercato dipenderà notevolmente da concentrati, liquidi e estrazioni. Questi prodotti dovranno rispettare precisi standard di regolamentazione, e dovranno anche essere etichettati in modo chiaro.

Ci sono diversi motivi per cui questa è una grande novità.

Il primo è che diversi mercati - inclusi Canada, Germania, Israele e Australia (e potenzialmente anche molte altre nazioni), creeranno tutti un settore regolamentato a livello nazionale. Questo si traduce in processi di produzione professionali. Si traduce anche in un’etichettatura completa e in una coerenza fra percentuali di principi attivi indicate e potenza del prodotto venduto.

Estrazioni, concentrati, oli, tinture ed elisir dovranno essere prodotti secondo gli standard sanitari nazionali dei diversi paesi. Questo è in definitiva ciò che la maggior parte delle persone vuole. Questo è uno dei motivi per cui il mercato senza fumo è così enorme.

E quindi c’è il naturale desiderio di consumare la cannabis in una forma diversa da quella dei fiori.

I biscotti di cannabis regolati

LE ALTERNATIVE DISPONIBILI

Ci sono diverse alternative di concentrati offerte oggi dall’industria della cannabis.

La prima, ovviamente, è che possono essere consumati da soli. Possono anche essere inseriti in pillole, cibo, bevande, gomme da masticare e caramelle. Ma la prima cosa da ricordare è che i consumatori devono stare molto attenti al dosaggio che stanno per assumere.

La cannabis assunta per ingestione è una bestia molto diversa rispetto ai regolari fiori bruciati. Per cominciare, gli effetti salgono molto più lentamente, durano più a lungo e sono più intensi. Questa è una delle ragioni per cui l'etichettatura dei prodotti è così importante in questo nuovo mercato. I consumatori devono sapere quanti cannabinoidi ingeriscono.

Anche se non è possibile morire a causa di una overdose di cannabis, ingerire troppo THC può essere spiacevole. Con gli edibles e i concentrati in tutte le loro forme, questi spiacevoli eventi sono una possibilità reale.

Tuttavia, sull’altro lato della medaglia, la misurazione del consumo non è mai stata più facile. Con il mercato dei concentrati si apre per i consumatori anche la possibilità di avere micro dosaggi di cannabis liquida. Questo è possibile anche con il fumo, ma molti consumatori potrebbero trovare i concentrati molto più facili da gestire. Soprattutto se si trovano in forma di pillole.

L'idea che sta dietro il micro dosaggio è che le quantità molto piccole vengono assimilate con maggiore facilità e regolarità. Poiché non esiste una tecnologia di "rilascio temporale" per i cannabinoidi (per ora), questo è un modo per assicurare una presenza costante di THC nel flusso del sangue. Fare un tiro di canna o due in pubblico per la maggior parte delle persone può essere un problema. Soprattutto sul posto di lavoro.

Il micro dosaggio di concentrati è invece molto più facile. Sia che vengano assunti sotto la lingua, sia che vangano introdotti in cibi o in una pillola, il micro dosaggio è un modo per garantire l’assunzione di una quantità precisa di cannabinoidi con una frequenza regolare e ben pianificata.

La maggior parte delle persone raccomanda un dosaggio ideale non superiore ai 10 mg. Tuttavia, in caso di micro dosaggio, questa quantità potrebbe essere molto inferiore, anche pari a 2-3 mg per dose. L'erogazione tramite un dosatore liquido graduato o una pillola è un modo super facile per aderire a questo programma. In generale,  1 grammo di cannabis (1.000 mg) ha un contenuto totale di THC attorno ai 100 mg. Ciò significa che quando si preparano gli edibles, 1 grammo deve essere distribuito in almeno 10 porzioni separate.

Per questo motivo è di solito meglio iniziare con un olio di cannabis concentrato, che può essere meglio distribuito negli impasti. È anche importante considerare la mancanza di coerenza fra i contenuti nei prodotti fatti in casa nel corso del tempo.

Prodotti di cannabis

COSA FUNZIONA MEGLIO?

Sia che tu decida di preparare i tuoi concentrati a casa, sia che li acquisti da un fornitore professionale, il mondo dei canna liquidi apre emozionanti possibilità. Non esiste un unico approccio valido. La sperimentazione può essere sia divertente, sia molto soddisfacente.

La prima parte dell'equazione consiste nel perfezionare la tecnica di estrazione scelta, ed eventualmente il tipo di solvente. Vuoi fare il burro di cannabis? Forse si potrebbe sperimentare l'infusione in olio d'oliva. Questo è di solito molto raccomandato come un modo super efficiente per estrarre THC. O forse si può decidere di utilizzare un metodo di estrazione diverso, come l'etanolo. Forse si vuole giocare con solidi del latte (anche il latte è un buon liquido per l'estrazione dei cannabinoidi).

Questo è il primo passo. Anche se ci sono molti buoni modi di utilizzare i metodi elencati qui sopra, la preferenza personale è la cosa più importante.
Dipende tutto da chi ne farà uso.

Nel frattempo, però, ecco alcune idee deliziose.

Hummus

Questa è una di quelle ricette perfette per usare olio d'oliva infuso con cannabis. I sapori dolci dei suoi ingredienti nascondono un po’ il gusto della cannabis, per coloro che non lo amano. Questa ricetta permette di preparare da 6 a 8 porzioni di 10 mg ciascuna. Per non lasciare che nessuno rimanga senza la sua giusta dose!

Ricetta Hummus

Hamburger

Anche se molta attenzione viene data ad altri tipi di classiche ricette da stoner, l’infusione della carne con la cannabis è un piatto delizioso. Detto questo, scegli la tua carne con cura e ricorda che il biologico è sempre meglio. L'hamburger sarà migliore se la carne è leggermente grassa.

Biscotti vegani al cioccolato

Una grande ricetta per usare l'olio di cocco infuso con cannabis, perfetta per i gusti vegani. Con una dose media di 10 mg di THC per biscotto è difficile mangiarne solo uno. Questi dolcetti sono assolutamente deliziosi. Per abbassare il livello di THC contenuto in ogni biscotto, riduci la quantità di olio infuso con THC e sostituiscila con l’equivalente di altro olio non infuso.

Margarita

Ci sono diverse scuole di pensiero quando si tratta di drink e cocktail. Alcune persone preferiscono decarbossilare prima la loro cannabis. Altri utilizzano una estrazione realizzata con etanolo o alcol alimentare. Questa ricetta è un po' di entrambe le cose. In ogni caso questa è una potente, fresca e divertente alternativa che vorrai sicuramente sperimentare sotto il sole.

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out