L’essiccazione e la concia portano i sapori, gli odori e l’esperienza complessiva ad un livello superiore. La concia, in particolare, aiuta a rimuovere le molecole più irritanti da fumare e migliora il sapore del fumo rendendolo più piacevole da inalare.

Tuttavia, ci sono coltivatori che non hanno semplicemente voglia di aspettare ulteriori settimane prima di assaggiare i frutti del loro duro lavoro. In questi casi, la concia con acqua diventa una buona scorciatoia. Ma, seppure consenta di conciare la cannabis più velocemente, questo metodo presenta indubbiamente degli aspetti negativi.

Scoprite tutto ciò che c’è da sapere su questa pratica qui di seguito.

Cos’è la Concia della Marijuana con Acqua?

Come la maggior parte dei coltivatori saprà già, la concia prevede la conservazione delle cime in barattoli di vetro per diverse settimane. Anche se sembra semplice e banale, durante questo periodo avvengono numerosi processi importanti che migliorano considerevolmente la qualità delle infiorescenze.

Quando le cime conciate vengono mantenute ad un’umidità ottimale (le bustine Moisture Fighters semplificano notevolmente questo processo), le loro proprietà fitochimiche cambiano. Gran parte della clorofilla, gli zuccheri ed altre molecole che rendono l’erba più irritante da fumare iniziano a degradarsi. Solo quando queste molecole sono presenti in quantità minime nel prodotto finale si inizia davvero ad apprezzare il profilo terpenico di ogni varietà.

La concia migliora anche la qualità del fumo, trasformando quelle aspre boccate che irritano la gola in tiri ricchi, cremosi ed estremamente piacevoli che, attraverso un bong, un vaporizzatore o un blunt, vanno giù come se niente fosse.

La concia con acqua offre risultati simili a quelli raggiungibili conciando all'interno di un barattolo in presenza d'aria, ma attraverso un meccanismo diverso. Invece di aspettare settimane perché queste molecole più irritanti si degradino, il contatto diretto con l'acqua le estrae dai fiori più rapidamente.

Tuttavia, nonostante questo metodo funzioni ad un ritmo molto più veloce, presenta alcuni significativi inconvenienti di cui i coltivatori dovrebbero essere a conoscenza.

Spesso, viene anche scambiata per la tecnica del lavaggio delle cime che, però, è una pratica distinta (un argomento di cui parleremo più avanti).

Come Funziona la Concia con Acqua

Molti dei composti chimici irritanti e poco gradevoli delle infiorescenze di cannabis sono solubili in acqua. Ciò significa che, quando entrano in contatto con l'acqua, si separano dalla resina e dai tessuti vegetali e si disperdono nell'acqua.

Per conciare in acqua, le cime di cannabis vengono immerse per un periodo di tempo relativamente breve in questo liquido. Quella che inizialmente appare come acqua potabile pulita e trasparente si riempie in pochi minuti di clorofilla, zuccheri ed altre sostanze chimiche potenzialmente irritanti.

Come Funziona la Concia con Acqua

Invece di aspettare settimane che le cime di cannabis degradino gli zuccheri e che l'ossigeno dell'aria decomponga questi fitochimici, la concia con acqua offre risultati simili in meno giorni.

Ma non tutte le molecole idrosolubili della cannabis hanno un sapore sgradevole. Infatti, alcune di loro sono molto preziose.

Fortunatamente, i cannabinoidi come il THC e il CBD sono liposolubili ed idrofobici. Ciò significa che, indipendentemente dai tempi di immersione nell'acqua, non potranno mai separarsi dai tricomi.

I terpeni sono invece una storia diversa. Queste molecole aromatiche sono alla base del caratteristico profumo della cannabis e contribuiscono anche a differenziare il profilo aromatico di ogni singola varietà.

I terpeni determinano persino quanto siano stimolanti o rilassanti gli effetti psicotropi di una varietà, agendo in sinergia con i cannabinoidi.

Poiché i terpeni sono idrosolubili, la concia con acqua rimuove dalle infiorescenze di cannabis una grande quantità di queste deliziose molecole. Questo ci porta al principale compromesso della concia con acqua: sapore per velocità.

Alcuni fumatori descrivono il sapore delle cime conciate in acqua come erboso e meno intenso. Tuttavia, se un coltivatore ha voglia di fumare in poco tempo dell'erba più vellutata, questo metodo è sicuramente una buona alternativa.

Quali Sono i Vantaggi del Conciare la Cannabis in Acqua?

Molti coltivatori si affidano alla concia con acqua per portare a termine le loro operazioni il più rapidamente possibile.

  • Semplicità

La concia con acqua non richiede competenze o attrezzature specifiche. Un barattolo, dell'acqua pulita ed un po' di pazienza vi permetteranno di completare l'intero processo.

  • Velocità

La concia con acqua fa risparmiare tempo. Se avete bisogno di raccogliere ed elaborare le vostre cime nel più breve tempo possibile, dovreste prendere in considerazione la concia con acqua. Sia che vogliate fumare le vostre scorte d'erba il prima possibile o mantenere la massima discrezione, la concia con acqua accelererà tutto il processo.

  • Meno Profumi, Meno Attenzioni

Estraendo i terpeni dalle vostre cime, la concia con acqua diminuirà gli aromi e i sapori dei vostri raccolti. Tuttavia, la mancanza di terpeni significa anche che le vostre cime avranno un odore molto più discreto. Usare un vaporizzatore in centro città o accendersi una canna durante la pausa pranzo diventerà improvvisamente molto più facile da nascondere.

  • Il Fumo Diventa Più Piacevole

Proprio come la concia a contatto con l'aria, quella con l'acqua rende il fumo di cannabis molto più piacevole. Dopo aver rollato in un blunt o caricato in un bong qualche cima conciata in acqua, i vostri polmoni riceveranno una boccata di fumo vellutata come la seta.

Quali Sono i Vantaggi del Conciare la Cannabis in Acqua?

Concia con Acqua vs Lavaggio delle Cime: Qual è la Differenza?

Sebbene possano sembrare simili, la concia con acqua e il lavaggio delle cime sono due tecniche diverse che raggiungono obiettivi diversi.

Il lavaggio delle cime si riferisce semplicemente all'uso dell'acqua per ripulire rapidamente le cime dopo il raccolto. A differenza della concia con acqua, che mantiene le cime sommerse per diversi giorni, il lavaggio delle cime avviene in pochi minuti.

Durante il lavaggio delle cime, i coltivatori immergono le loro cime in una serie di secchi per eliminare le impurità delle loro cime e migliorare il loro sapore. Dopo averle pulite rapidamente, le spostano direttamente sullo stendino per l'essiccazione.

Quando Dovreste Prendere in Considerazione il Lavaggio delle Cime Piuttosto che la Concia con Acqua?

La concia con acqua e il lavaggio delle cime non sono due tecniche intercambiabili, sebbene i coltivatori possano scegliere di lavare le cime prima di metterle nei barattoli per conciarle con acqua.

Il lavaggio delle cime aiuta a rimuovere polvere, pesticidi, insetti ed altre particelle indesiderate dalle cime di cannabis, lasciandole perfettamente pulite e in migliori condizioni. Lavare le cime prima della concia con acqua significa che le infiorescenze non galleggeranno più in un liquido pieno di sostanze chimiche nocive.

Anche i coltivatori che optano per la concia a contatto con l'aria possono adottare il lavaggio delle cime prima di essiccare e conciare le loro scorte d'erba. In questo modo, riusciranno a rimuovere eventuali sostanze chimiche che potrebbero influire sui sapori alla fine del processo.

Come Conciare la Marijuana con l'Acqua

Non c'è bisogno di grandi quantità d'acqua per conciare. Nel seguente elenco troverete tutte le attrezzature necessarie e le istruzioni per portare a termine il lavoro.

Attrezzature

  • Barattoli in vetro
  • Acqua pulita (acqua di sorgente o acqua ad osmosi inversa funzionano meglio)
  • Infiorescenze di cannabis

Indicazioni

Ecco cosa dovete fare:

Passaggio 1

Dopo aver raccolto le infiorescenze, prendete le vostre forbici da trimming e rimuovete tutte le foglioline resinose da ogni cima. Conservate gli scarti del trimming per fare hashish o edibili in un secondo momento.

Passaggio 2

Mettete le cime appena trimmate nei barattoli di vetro e copritele con acqua pulita a temperatura ambiente.

Come Conciare la Marijuana con l'Acqua

Passaggio 3

Agitate delicatamente i barattoli e cambiate l'acqua una volta al giorno. L'aggiunta di acqua pulita consentirà alla parte liquida di assorbire più efficacemente e continuamente le sostanze fitochimiche indesiderate. Ripetete questo processo per i successivi 5–7 giorni.

Passaggio 4

Filtrate le vostre cime. Posizionatele su uno stendino per eliminare l'acqua rimanente prima di fumarle.

La Marijuana Già Essiccata Può Essere Conciata con l'Acqua?

Le cime già essiccate possono essere conciate in acqua per rimuovere polveri fini e terpeni, ma dovrete poi essiccarle un'altra volta. Se invece realizzate la concia con acqua su una marijuana fresca appena raccolta, riuscirete a risparmiare molto tempo e non dovrete essiccare le cime due volte.

Dovreste Provare a Conciare la Marijuana con l'Acqua?

La concia con acqua si dovrebbe realizzare solo se necessario, poiché si tratta di un processo che riduce gli aromi e i sapori dell'erba. Ovviamente, se desiderate fumare una marijuana meno irritante, ma anche meno saporita, nel minor tempo possibile, la concia con acqua è probabilmente la migliore strada da percorrere.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.