L'impiego di piante consociative trasformerà il vostro giardino e aiuterà le vostre piante a crescere rigogliose.

In generale, le piante di cannabis si trovano bene quando sono coltivate come monocoltura (ovvero quando sono l'unico tipo di pianta in una determinata area). Ma come accade in natura, crescono meglio quando sono circondate da certe altre specie vegetali. Queste aiutanti, note come piante consociative, svolgono una serie di ruoli cruciali nel giardino e nella camera di coltura, dal tenere alla larga i parassiti al convogliare nel terreno nutrienti vitali.

Continuate a leggere per scoprire l'affascinante mondo della consociazione di piante, e vedrete perché fareste meglio ad adottare anche voi quest'antica pratica.

COS'È LA CONSOCIAZIONE DI PIANTE?

Come abbiamo accennato, la consociazione di piante consiste nel coltivare specie vegetali benefiche in stretta prossimità, o anche frammezzo, alle vostre piante di cannabis. Queste specie offrono una miriade di benefici alla vostra coltura, ed è per questo che vengono chiamate piante “consociative”.

Certe piante attraggono utili insetti impollinatori e predatori, altre mantengono nascosta la vostra cannabis, mentre altre specie ancora estraggono azoto dall'atmosfera. Dato che mettono radici insieme alla vostra coltura, la policoltura che ne risulta è in grado di resistere alle malattie molto meglio rispetto ad una monocoltura convenzionale. E la cannabis che raccoglierete sarà anche di migliore qualità!

UNA PRATICA ANTICA: LA STORIA DELLA CONSOCIAZIONE DI PIANTE

La pratica della consociazione di piante è antica quasi quanto l'agricoltura stessa, e risale a migliaia di anni fa. Mentre gli agricoltori provavano a coltivare nuove colture, si resero conto dei vantaggi del coltivare insieme fra loro piante simbiotiche. Vedevano così che aumentava la resa dei loro raccolti e la salute delle loro piante si manteneva stabile, il tutto risparmiando spazio.

Attorno a 6000 anni fa, i Nativi americani cominciarono a praticare un metodo di consociazione noto come le Tre Sorelle. Si osservò che questo trio, composto di mais, zucche e fagioli, era quello che permetteva di ottenere il meglio di tutte e tre.

Il mais cresce alto e diritto, fornendo ampie zone d'ombra per le zucche e una struttura su cui i fagioli si possono arrampicare. Le zucche poi sviluppano grandi foglie che impediscono alla luce del sole di colpire direttamente il terreno, preservando così la vita microbica. A loro volta i fagioli, essendo legumi, interagiscono con quei microbi che abitano il terreno (rhizobium o rizobio) per estrarre dall'atmosfera l'azoto, una sostanza nutritiva vitale.

I BENEFICI DELLA CONSOCIAZIONE DI PIANTE: UN PRINCIPIO PERMACULTURALE

Come potete vedere, la consociazione di piante può trasformare il vostro giardino in una complessa rete vitale che si sostenta e beneficia da sé. Per questo motivo, la pratica è coerente con il concetto di permacultura, la quale suggerisce che i sistemi agricoli dovrebbero essere sostenibili ed autosufficienti.

La permacultura mette anche un forte accento sui sistemi a circuito chiuso. Tali sistemi mirano a mantenere il flusso di risorse all'interno di una fattoria o giardino. Tenendo questo a mente, la consociazione di piante aiuta a costruire un sistema a circuito chiuso fornendo alimento, erbe, compost e azoto atmosferico.

Vediamo ora più in dettaglio quali risultati danno questi benefici.

Companion

BIODIVERSITÀ

Naturalmente, coltivare differenti specie di piante in prossimità le une delle altre incrementerà fortemente la biodiversità del vostro giardino. Questa biodiversità genera un ambiente eccellente per far prosperare i microbi del terreno, e questa è una delle chiavi per sviluppare piante di cannabis sane.

Un'accresciuta biodiversità, sotto forma di fiori, arbusti e ortaggi, fornisce anche un approdo sicuro per vita selvatica benefica ed impollinatori. A loro volta, questa varietà aiuta a ridurre le possibilità di trasmissione delle malattie. Al contrario, le grandi monocolture, dense e compatte, sono note per la facilità con cui sono attaccate da agenti patogeni a rapida diffusione. Poiché le piante sono tutte le stesse, cadranno tutte vittime della stessa malattia. Le piante da consociazione risolvono questo problema creando un cuscinetto di protezione fra la coltura principale e la malattia.

PROTEZIONE

Le piante consociative attraggono la vita selvatica, ma non tutta. In effetti, aiutano anche a respingere animali e parassiti che possono causare seri danni alle vostre piante di cannabis.

Molte specie di piante da consociazione diffondono nell'aria aromi pungenti ed agiscono come repellenti naturali per insetti. Altre specie vegetali scelgono un diverso approccio, ed hanno agli occhi degli insetti un'aria molto più attraente. Invece che respingere dal giardino i parassiti, ne catturano l'attenzione e li distolgono dalle vostre piante d'erba.

Piante più grandi, specialmente quelle che si fanno crescere per usarle come barriere, possono anche proteggere la vostra cannabis da condizioni climatiche avverse. Piante alte come girasoli e pomodori, per esempio, possono fungere da barriera frangivento e impedire che i fusti si spezzino durante i temporali.

SALUTE DEL TERRENO E NUTRIENTI

Un terreno sano è ciò che distingue un'eccellente coltura di cannabis dalle altre. Appena sotto la superficie del suolo, nella rizosfera, le radici “allevano” molte differenti specie di microbi. Le radici rilasciano poi degli essudati zuccherini e attraggono ogni sorta di batteri e funghi.

Queste specie aiutano le piante ad avere accesso ai nutrienti in vari modi. I funghi micorrizali, ad esempio, si fondono con le radici delle piante e le aiutano ad ottenere nutrienti in cambio di zuccheri. Anche i batteri adorano il gusto di questi zuccheri; di conseguenza, quando ad un certo momento muoiono, rilasciano molti nutrienti in prossimità delle radici.

Le policolture eccellono particolarmente nel sostentare queste colonie microbiche. Le colture di copertura le proteggono dal sole, ed altre “compagne” immettono essudati nel terreno, creando una prospera rete alimentare. Le piante fissatrici di azoto accrescono anch'esse la salute del suolo, ed accelerano la crescita. In modo particolare, agiscono insieme ai batteri nel terreno per estrarre azoto dall'atmosfera e immetterlo nel suolo.

ALIMENTI E RIMEDI NATURALI

Forse uno dei migliori vantaggi di questa strategia di coltivazione è il fatto che alcune piante da consociazione producono persino cibo! Per noi, non c'è niente che dia più soddisfazione del cucinare cibi provenienti dal proprio giardino, specialmente quando si ha la fame chimica.

Altre piante possono essere utilizzate in tisane rilassanti, come tonici o in cosmetici come lozioni, balsami e tinture.

PIANTE CONSOCIATIVE EFFICACI E COMUNI

Esistono centinaia di piante consociative fra le quali scegliere e migliaia di combinazioni. Al momento di progettare la vostra policoltura, assicuratevi di verificare quali piante sono compatibili e quali no. Alcune piante prosperano insieme, altre semplicemente non vanno d'accordo.

Premesso questo, ecco alcune delle più efficaci piante compagno che si possono trovare, suddivise per tipi.

COLTURE DI COPERTURA

Le colture di copertura migliorano la struttura del terreno, controllano i nutrienti ed aiutano a proteggere le popolazioni microbiche.

Nasturzio:


  • Estremamente facile da coltivare
  • Resistente alla siccità
  • Prospera nei terreni poveri, reintegrandoli
  • Efficace barriera per l'erba

Consolida maggiore:


  • Estrae i nutrienti dalle profondità del terreno
  • Ottima come concime e per infusioni nutrienti
  • Aiuta a prevenire malattie come l'oidio

Erba medica:


  • Radici profonde che disgregano il suolo troppo compatto
  • Incrementa la penetrazione e ritenzione dell'acqua
  • Trattiene l'umidità e riduce l'evaporazione
  • I fusti danno un'infusione fertilizzante ricca di nutrienti

Cicerchia odorosa:


  • Non le occorre sostegno
  • Elimina le erbacce
  • Si può triturare e spargere sul terreno per formare un concime istantaneo
  • Estrae l'azoto dall'atmosfera

FISSATRICI D'AZOTO

Queste specie immettono nel terreno grandi quantità d'azoto, un macronutriente necessario per la fotosintesi e la produzione di proteine. Non fanno però tutto da sole, e per svolgere questa funzione si alleano invece con batteri specializzati che vivono nel terreno.

Achillea:


  • Le radici rilasciano sostanze che attirano batteri fissatori d'azoto
  • Aggiunta al mucchio del compost, rilascia batteri nel terreno
  • Dà una deliziosa infusione d'erbe

Tarassaco:


  • Estrae dal terreno grandi quantità di azoto
  • Immagazzina nelle foglie alti livelli di azoto
  • Con le foglie si può fare una forte infusione di azoto per le piante
  • Foglie e fiori commestibili

Fagioli:


  • Fissano l'azoto dell'aria e lo immettono nel suolo
  • Molte specie differenti fra cui scegliere, che aggiungono varietà al giardino
  • I fagioli rampicanti occupano poco spazio orizzontale

Trifoglio:


  • Cattura l'azoto dell'aria
  • Trasforma l'azoto in nitrati, che vengono immagazzinati nelle radici
  • L'azoto viene rilasciato alle piante circostanti quando le radici del trifoglio si decompongono

DETERRENTI

Le deterrenti producono cocktail di terpeni dagli aromi pungenti, che fanno sì che i parassiti ci pensino due volte prima di andare a sgranocchiare le vostre piante di cannabis.

Melissa:


  • Potenti terpeni citrici che respingono i parassiti
  • Camuffa l'odore della cannabis
  • Ottima per tisane rinfrescanti e fresche bevande estive
  • Ricresce ogni anno

Lavanda:


  • Riempie il giardino con una nuvola protettiva di forti aromi
  • Fragranza rilassante (grazie al mircene)
  • Se ne può fare una tisana rilassante
  • Aggiunge un colore fantastico al giardino
  • Nutre gli impollinatori

Coriandolo:


  • Fragranza penetrante e terrosa
  • Non occupa molto spazio
  • Breve tempo fra semina e raccolto
  • Gradevole in zuppe e insalate

Artemisia:


  • Respinge le lumache distruttrici di giardini
  • Impedisce a topi e uccelli di mangiare i semi appena piantati

Erba gatta:


  • Produce un forte olio che respinge afidi, formiche, nottue delle crocifere, pulci degli orti e punteruoli
  • Se ne può fare una tisana rilassante
  • Il vostro gatto l'adorerà

ATTRATTIVE

Le piante da consociazione attrattive, come abbiamo spiegato, attirano verso il vostro giardino impollinatori ed altri insetti benefici. Queste bestioline aiuteranno a decimare le popolazioni di parassiti, fertilizzare i vostri frutti e ortaggi, e incrementare il rendimento generale.

Timo:


  • A bassa manutenzione e altamente aromatico
  • Attira farfalle e api
  • Produce composti antibatterici e antimicotici che potrebbero proteggere insetti benefici
  • Saporita erba culinaria

Finocchio:


  • Attira le coccinelle, note per mangiare circa 50 afidi al giorno
  • Attrae vespe parassitoidi che attaccano cavolaie, bruchi e mosche bianche
  • Buono in zuppe e insalate

Aneto:


  • Attira tutta una serie di insetti, comprese coccinelle, mantidi religiose e vespe parassitoidi, che attaccano specie infestanti
  • Attira impollinatori come api, farfalle e sirfidi
  • Delizioso in molti saporite pietanze

ALIMENTI ED ERBE AROMATICHE

Oltre ad arricchire la biodiversità e attirare insetti benefici, queste piante saranno le più saporite del vostro giardino.

Cipolla:


  • Repellente generico per gli insetti
  • Cresce bene vicino all'aneto
  • Ottima in quasi tutti i piatti salati

Rosmarino:


  • Sapore e profumo gradevoli
  • Attira gli impollinatori
  • Se ne può fare una tisana rilassante

Borragine:


  • I fiori danno un tocco estetico al giardino
  • Foglie e fiori si possono usare per un'infusione nutriente
  • Ottimo cibo per le api

Salvia:


  • Dà sostentamento ai calabroni
  • Prospera fra pomodori e rosmarino
  • Preferisce terreni sabbiosi e dà migliori prestazioni lungo il bordo delle aiole di cannabis
  • Gustosa erba culinaria

COMINCIATE CON IL PACK COMPLETO ROYAL GUARDIANS

Ora che conoscete tutti i vantaggi della consociazione di piante, è tempo di mettere in ghingheri il vostro giardino cannabico! Il Pack Completo Royal Guardians contiene una gamma di specie che costituiranno una fortezza difensiva attorno alle vostre piante di cannabis. E faranno meraviglie anche per la biodiversità del vostro giardino!

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.