USA DAYS — Fino al 50% di sconto su varietà USA Acquista Ora

By Miguel Ordoñez


La condivisione dello spinello è una pratica molto amata e diffusa tra i consumatori di cannabis. Questa tradizione persiste da tempi immemori e non sembra destinata a scomparire. In fondo, è il modo migliore per fare nuove amicizie o rafforzare i rapporti già consolidati.

D'altro canto, però, non possiamo sottovalutare il problema dell'igiene. Per chi si considera germofobico, la sola idea di entrare a contatto con la saliva ed i batteri del cavo orale di un'altra persona è un vero incubo. E questa apprensione è più che comprensibile.

Qual è l'approccio più corretto? Si tratta di paure fondate? O è solo paranoia? In questo articolo esamineremo questo argomento tanto discusso e forniremo alcuni consigli per condividere gli spinelli in piena sicurezza.

Come si diffondono i germi

Per capire se condividere la ganja sia sicuro o meno, dobbiamo innanzitutto comprendere come si diffondono i germi. Probabilmente avrete un'idea generica del loro meccanismo di propagazione, ma cerchiamo di analizzare la questione in modo più scientifico.

Come l'otorino-laringoiatra Michael Benniger spiega nel sito della Cleveland Clinic[1], la saliva umana contiene anticorpi ed enzimi capaci di “ridurre il rischio di contagio”. Tuttavia, egli sottolinea anche che qualsiasi attività in cui avviene uno scambio di saliva è un “contatto ad alto rischio”. In questi casi la trasmissione dei germi, inclusi quelli che provocano gravi malattie, è agevolata.

È importante notare che nell'ambiente intorno a noi esistono diversi tipi di batteri. Secondo[2] la dott.ssa Christine Zurawski, esperta di malattie infettive al Piedmont Atlanta Hospital, virus e batteri “fanno parte della nostra vita quotidiana”. Si tratta solo di determinare quali microrganismi siano “benefici” e quali “nocivi”.

La dott.ssa Zurawski specifica che i batteri sugli oggetti personali, come il telefono, non rappresentano un pericolo. I patogeni presenti fuori dalle mura domestiche, invece, possono destare preoccupazione.

Come si diffondono i germi

Ci si può ammalare condividendo uno spinello?

Secondo[3] Philip Tierno, professore clinico di microbiologia e patologia dell'Università di New York, circa l'80% delle infezioni si diffonde attraverso il contatto diretto ed indiretto. Ciò include, ad esempio, lo strofinarsi gli occhi dopo aver toccato una superficie.

Nel caso della condivisione di saliva, Tierno spiega che questo tipo di azione (inclusa la condivisione di spinelli) comporta un rischio di trasmissione dell'influenza e dell'herpes. Inoltre, è possibile contrarre infezioni alla gola da streptococco, infezioni da stafilococco, virus intestinali e persino meningite.

  • Si può contrarre l'herpes dopo aver condiviso un bong?

I germi hanno bisogno di un ambiente umido per sopravvivere al di fuori di un ospite. Tale presupposto fa sorgere una domanda: questo vale anche nei casi in cui si condivide uno spinello? I germi possono restare attivi sull'estremità di una canna?

Secondo Tierno, l'aria circostante è “sufficientemente umida” per mantenere in vita i germi e, quando si condivide uno spinello in spazi indoor privi di luce solare, alcuni batteri (come lo stafilococco) possono sopravvivere per mesi.

Detto questo, condividere uno spinello con un gruppo di persone può aumentare il rischio di contrarre o trasmettere diverse malattie, incluse quelle virali, come l'herpes. Tuttavia, secondo Tierno, l'esposizione ai raggi UV può uccidere i batteri “nel giro di un minuto”.

Quindi, provare a “bruciare” con l'accendino i patogeni sul filtro di uno spinello potrebbe essere una valida soluzione? Per ora, questa resta una leggenda metropolitana, poiché non esistono prove scientifiche a sostegno di tale ipotesi.

E per quanto riguarda i bong? In questo caso, il contatto con la saliva è minore: c'è qualche differenza? Purtroppo, la risposta non sarà molto gradita ai fan dei bong. Dal momento che le labbra entrano in contatto con il dispositivo, c'è comunque il rischio di contrarre herpes ed altre malattie.

In particolare, quando si condividono bong o spinelli, c'è il rischio di contrarre l'Herpes simplex di tipo 1 (HSV-1). Questo tipo di virus si trasmette per via orale, mentre l'HSV-2 si diffonde con il contatto cutaneo.

Nel caso dell'HSV-1, il rischio di trasmissione è maggiore quando una persona infetta entra a contatto diretto con un'altra. Quindi, se un individuo nel gruppo è infetto, esiste una buona probabilità che il virus si diffonda nelle persone con cui è entrato in contatto.

Nella maggior parte dei casi, l'HSV-1 non provoca infezioni gravi. Ad ogni modo, alcuni studi[4] hanno rilevato che la malattia può causare danni al lobo temporale e persino il morbo di Alzheimer. Quindi è certamente preferibile evitarla.

Ci si può ammalare condividendo uno spinello?
  • Si può contrarre il coronavirus condividendo uno spinello?

Se state leggendo questo articolo durante l'epoca del COVID-19, probabilmente saprete già in che modo questa malattia si diffonde e quali effetti provoca. Sfortunatamente, nonostante le innumerevoli precauzioni, molte persone hanno già contratto questo virus.

Come abbiamo potuto osservare, il coronavirus si diffonde rapidamente attraverso le goccioline emesse durante la respirazione. Se uno starnuto a distanza ravvicinata può causare l'infezione, sicuramente la condivisione di uno spinello o un bong è altrettanto rischiosa.

Se voi, o qualcuno del vostro gruppo, manifesta i sintomi del COVID-19, è preferibile evitare di condividere gli spinelli durante la sessione con la cannabis.

  • E per quanto riguarda l'HIV?

In questo caso, non c'è nulla di cui preoccuparsi. L'HIV si trasmette principalmente attraverso la condivisione di aghi o siringhe o tramite i rapporti sessuali. A meno che non vengano messe in atto tali pratiche, non c'è alcun rischio di contrarre l'HIV fumando.

Come condividere lo spinello in piena sicurezza

Considerando i potenziali rischi, è possibile condividere uno spinello in sicurezza? Questa domanda assilla ogni germofobico e noi potremmo avere la risposta.

  • Spinelli

Che ci crediate o meno, esiste un modo sicuro per condividere uno spinello evitando il contatto. Non dovete far altro che posizionare le mani nel modo giusto.

Innanzitutto, afferrate l'estremità inferiore dello spinello, non ancora acceso, con anulare e mignolo. Dopodiché, avvicinate l'indice al pollice, per formare un cerchio con le dita.

L'altra mano servirà da base e dovrà essere tenuta a coppa. Collegate le mani in modo che le dita della mano a coppa tocchino anulare e mignolo dell'altra.

Il foro creato in precedenza con indice e medio fungerà da “camera” da cui aspirare il fumo. Fatevi accendere lo spinello da qualcuno, dopodiché potrete aspirare il fumo senza che le vostre labbra tocchino lo spinello, riducendo così il potenziale rischio di contagio o trasmissione di batteri. Potreste aver bisogno di fare un po' di pratica, ma alla fine potrete aspirare delle boccate soddisfacenti.

Come condividere lo spinello in piena sicurezza

Vaporizzatori

La precedente strategia è difficile da applicare ai vaporizzatori, quindi non sarebbe possibile evitare il contatto con la saliva.

In questo caso, la soluzione migliore è disinfettare il bocchino dopo ogni uso. Alcune valide opzioni includono acqua calda, antibatterico o igienizzante per le mani, oppure acqua e sapone. Può essere noioso pulire e risciacquare ogni volta, ma questo è il modo migliore per evitare contaminazioni.

  • Bong

La forma arrotondata del bong permette di adottare lo stesso metodo utilizzato per lo spinello, ovvero posizionando le mani in modo da evitare il contatto diretto con il bocchino. Tuttavia, il semplice passaggio del dispositivo da una persona all'altra può favorire la contaminazione.

Come i vaporizzatori, anche i bong devono essere igienizzati regolarmente. Per fortuna, i bong in vetro di alta qualità sono molto semplici da pulire e risciacquare.

  • Condividete gli spinelli solo con gli amici più intimi

Condividere lo spinello con gli amici più stretti è utile per minimizzare il rischio di infezione. Ovviamente, ciò è valido solo se tutti sono onesti riguardo le proprie condizioni di salute.

In ogni caso, cercate di mantenere il vostro circolo di fumatori il più ristretto possibile ed assicuratevi che nessuno dei membri mostri sintomi evidenti. In caso contrario, il soggetto dovrebbe essere temporaneamente escluso dal circolo.

  • In epoca COVID occorre fare attenzione

Se state leggendo questo articolo durante il COVID, sapete che adottare delle precauzioni aggiuntive è più che ragionevole. Di conseguenza, evitate di condividere spinelli o bong con altre persone.

Ovviamente, potete riunirvi in piccoli gruppi di amici, ma tenetevi alla larga da attività che comportino lo scambio di saliva. Come dice un antico proverbio, oggi più attuale che mai: prevenire è meglio che curare.

Condividere la ganja: Alcuni germi sono inevitabili

Che siate germofobici o no, prestare maggiore attenzione per evitare il contatto con germi e batteri non costa nulla. Allo stesso tempo, è utile sapere cosa fare e quali comportamenti evitare, per fumare in compagnia senza preoccupazioni.

Dopo aver acquisito le giuste informazioni, potrete condividere gli spinelli con i vostri amici, evitando la diffusione di patogeni. Uno spinello condiviso presenta sempre un rischio intrinseco, ma questo rituale contribuisce anche a rinsaldare il legame tra i membri della community della cannabis. La scelta spetta a voi. E, qualora dimentichiate i nostri consigli, potrete sempre tornare a leggere questo articolo.

External Resources:
  1. Does Saliva Have Health Risks? 3 Ways Germs Can Spread https://health.clevelandclinic.org
  2. Are you a germaphobe? https://www.piedmont.org
  3. The Germaphobe's Guide to Sharing a Joint https://www.vice.com
  4. Herpes Simplex Type I (HSV-1) Infection of the Nervous System https://www.ncbi.nlm.nih.gov
Liberatoria:
Questo contenuto è solo per scopi didattici. Le informazioni fornite sono state tratte da fonti esterne.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.