Chiunque coltivi dovrebbe includere una lente d'ingrandimento o un microscopio nella propria cassetta degli attrezzi. Questi semplici ed utili apparecchi possono davvero essere d'aiuto in ogni fase della vita della pianta, e perfino dopo. Lenti e microscopi possono essere utili anche a chi non coltiva, ma vorrebbe verificare la qualità di un campione prima di acquistare l'intero lotto.

Decidere quando dare inizio al raccolto è una delle scelte più cruciali per chi coltiva cannabis. Che siate degli esperti o dei novellini, un microscopio consentirà a qualunque coltivatore di accertare quale sia il miglior momento per il raccolto, in modo da ottenere il massimo del raccolto e l'apice della concentrazione di cannabinoidi. Come si fa? Osservando i minuscoli tricomi sui fiori della vostra pianta di cannabis. Valutando la struttura, trasparenza, e tonalità dei tricomi, saprete esattamente quando eseguire il taglio.

Un microscopio, o perlomeno una buona lente d'ingrandimento, è utile anche per ispezionare dei fiori di cannabis appena raccolti, secchi, o stagionati, ed individuare eventuali residui di funghi o parassiti. Un microscopio elettronico potrebbe addirittura individuare cristalli di sostanze chimiche come i pesticidi, ma non è uno strumento abituale per il coltivatore o consumatore medio. Restiamo nell'ambito ottico, ed andiamo ad imparare come valutare i tricomi e riconoscere i parassiti.

UNO SGUARDO PIÙ RAVVICINATO AI FIORI DI CANNABIS GARANTISCE UN MIGLIOR RACCOLTO

Chiunque coltivi lo sa: quanti più tricomi ci sono, meglio è. Questo perché questi sottili “peli” non contengono soltanto i terpeni che difendono la pianta da animali, agenti patogeni, o condizioni ambientali difficili, ma anche i cannabinoidi che gli umani hanno imparato a conoscere e apprezzare. I tricomi più grossi saranno visibili ad occhio nudo, ma la maggior parte di essi apparirà come una lanugine bianca o grigia sui fiori delle piante di cannabis in fase di maturazione. Tutti quanti loro prendono parte alla sintesi di cannabinoidi e terpeni.

La pianta di cannabis possiede tricomi a bulbo, che hanno l'aspetto di piccole strutture appuntite; tricomi capitati sessili, più grandi e appiattiti; e tricomi capitati-peduncolati, il tipo più grande di tricomi, che si sviluppa durante la fase di fioritura. Un microscopio permette di avere una visione più chiara dei colori e della trasparenza delle resinose teste ghiandolari dei tricomi, che dipendono principalmente dal grado di maturazione della pianta. Nella maggior parte dei casi, i fiori si raccolgono quando le teste cominciano a farsi ambrate e opache.

INDIVIDUARE TEMPESTIVAMENTE PARASSITI E ORGANISMI NOCIVI

Il coltivatore scaltro sa che è meglio dare un'occhiata da vicino alle piante ben prima che i tricomi comincino a svilupparsi. Questo perché debellare un'infestazione, che si tratti di funghi, ragnetti rossi, o qualsiasi altro tipo di micro-invasore, è molto più facile quando la popolazione non ha avuto ancora sufficiente tempo per riprodursi ed espandere l'infestazione delle vostre piante. I parassiti passano spesso inosservati fino a che è ormai troppo tardi, poiché nelle prime fasi di un'infestazione vi sono sulla pianta pochi segni visibili. Ma con un buono strumento d'ingrandimento è possibile, per esempio, spazzar via degli ammassi di uova di ragnetti rossi prima che diventino individui adulti e comincino a sgranocchiare le vostre foglie. In altre parole, uno strumento d'ingrandimento vi può salvare il raccolto.

Tricomi di cannabis

SCEGLIERE QUELLO GIUSTO

Il procedimento dell'utilizzo di un microscopio o una lente d'ingrandimento per valutare lo stato della vostra pianta è una faccenda perlopiù molto semplice; puntate l'apparecchio su una foglia o infiorescenza per vedere i tricomi, o per individuare qualunque forma di vita che non sia la vostra pianta. Maggiore sarà l'ingrandimento della lente, più vicino dovrà stare a ciò che si sta osservando. Una luce incorporata è utile per illuminare meglio l'area osservata, anche durante le ore di luce del giorno; ed anche per vedere le piante durante le ore di buio in una camera di coltura, perché le luci non alterino la percezione del colore dei tricomi (un rapido flash non cambierà il sesso delle vostre piante, non temete).

Con uno strumento d'ingrandimento, la risoluzione è tanto importante quanto l'ingrandimento. Se i vostri tricomi non possono venir osservati con chiarezza, perché la vostra lente confonde tutti i piccoli dettagli, la qualità dell'immagine sarà scarsa a prescindere dal grado di ingrandimento. La risoluzione è determinata dalla frequenza della luce e dalla qualità della lente. Più corta la lunghezza d'onda che illumina l'esemplare sotto osservazione, più elevata la risoluzione. La luce incide anche sui contrasti: più intensa la luce, più contrasto si ottiene, fino al punto in cui tutto diventa “solarizzato”.

Imparare ad usare uno strumento d'ingrandimento non richiede molto tempo, mentre scegliere quello giusto può essere più insidioso, dato che il mercato è inondato di ogni genere di lenti di scarsa qualità. Vi diamo qui una panoramica dei differenti tipi di ingranditori, per aiutarvi a restringere la ricerca del vostro strumento ideale.

LENTI D'INGRANDIMENTO PALMARI E LENTI DA GIOIELLIERE

Il microscopio più semplice è una singola lente, di preferenza con un fattore di ingrandimento decente. Le lenti singole hanno un fattore di ingrandimento basso ed un'elevata aberrazione ottica, che può produrre visioni distorte e sfuocate, specialmente attorno ai bordi. Un aspetto più positivo è che le lenti palmari possiedono un angolo di visione opportunamente ampio, e sono utili per una scansione rapida delle piante in cerca di parassiti “grossi”, dei loro residui, o di piccole chiazze di funghi. Una lente d'ingrandimento non serve per visualizzare insetti microscopici, ma consente una visione generale del colore e trasparenza dei tricomi—il che è molto meglio che affidarsi al tempo di fioritura indicato sul vostro pacchetto di semi.

Le lenti da gioielliere vecchio stampo sono i più piccoli microscopi tascabili. La loro lente (o lenti) è inserita in un cilindro o cono, o si piega in un astuccio protettivo. Le lenti da gioielliere sono impiegate in numerose industrie, con alcune differenziazioni: lenti semplici, lenti composte, o lenti prismatiche multiple con maggior ingrandimento e minor aberrazione ottica. Questi piccoli apparecchi sono molto pratici per chi coltiva, ed alcuni modelli sono dotati di una luce LED integrata che torna particolarmente utile per le operazioni indoor. Le lenti da gioielliere possono anche essere piazzate sulla lente della macchina fotografica di uno smartphone, per fare delle foto.

Microscopio portatile

INGRANDITORI FRONTALI

Questi sono dei pratici strumenti d'ingrandimento che lasciano libere le mani, aumentando la rapidità e la precisione di molte funzioni in differenti settori d'attività. Consentono una visione binoculare a 3D, con un fattore di ingrandimento solitamente limitato a 3,5X. Possono incrementare l'efficienza di lavoro in certe attività nella camera di coltura, ma non possono essere l'unico strumento d'ingrandimento a disposizione.

Lente per archetto

MICROSCOPI DIGITALI PALMARI

I microscopi tascabili sono relativamente economici e molto popolari fra i controllori di tricomi. Sono in grado di produrre delle belle immagini, ed offrono degli ingrandimenti fino a 100X. Gran parte di essi sono dotati di luce LED incorporata per una visione più chiara, e certi modelli possono essere utilizzati con uno smartphone. Il problema con questi apparecchi ad elevato ingrandimento è che sia il microscopio che l'oggetto sotto osservazione devono restare perfettamente immobili. Ciò diventa frustrante se si sta tentando di ispezionare un fiore o una foglia su un ramo. Molti microscopi tascabili sono dotati di una base e di un braccio mobile che dovrebbe tener fermo l'apparecchio, ma nei modelli più economici è raro che funzioni.

I microscopi USB tascabili sono economici e pratici, ma devono essere connessi ad un computer, da tavolo o portatile. Esistono anche dei microscopi di alta qualità, portatili, digitali, stereo, senza filo e senza cavo di alimentazione, collegabili a un computer e ad un mega-schermo, a disposizione dei professionisti o dei fanatici di “pornografia” dei tricomi. D'altra parte, molta gente possiede già uno smartphone e lo usa come strumento d'ingrandimento portatile. Alcuni dei telefoni più recenti sono già da sé in grado di produrre fotografie di alta qualità, mentre altri richiedono delle lenti aggiuntive per ottenere una visione migliore.

Microscopio digitale

MICROSCOPIO COMPOSTO STEREOSCOPICO

Il microscopio moderno classico ha una serie di lenti, con un ingrandimento che va di solito da 10X a 100X. Questo apparecchio è ideale per vedere dettagli dei tricomi ed altre parti della pianta, insieme ad occasionali parassiti microscopici. Ovviamente, l'oggetto da osservare deve venir staccato dal ramo e preparato per essere osservato sotto l'obiettivo. Il microscopio stereoscopico da tavolo non è una cosa per tutti i coltivatori, ma è imprescindibile sia per i professionisti sia per gli appassionati di biologia che vogliono assicurarsi che la loro coltura sia priva di parassiti, e che i tricomi siano davvero pronti prima di procedere al raccolto. Quando si fa ricerca sulla cannabis, un microscopio decente è utile anche per analizzare le strutture della pianta e la densità dei tricomi su differenti parti della sua anatomia. Un “microscopio a fluorescenza” è una versione del microscopio ottico che permette una visione più dettagliata e con maggiori contrasti.

Microscopio composto

MICROSCOPI ELETTRONICI

I microscopi ottici sono limitati nella loro risoluzione dalla frequenza delle onde luminose. I microscopi elettronici impiegano fasci elettromagnetici con una lunghezza d'onda più corta di quella della luce visibile, il che consente una risoluzione ed un fattore d'ingrandimento più elevati. Non occorre dire che questo tipo di microscopi è piuttosto complesso e costoso, e probabilmente non sono una cosa che il coltivatore medio ha interesse ad usare, né ad investirci. Sono comunque un fantastico strumento per lo studio della natura e dei segreti nascosti nella vostra erba.

Qualsiasi strumento decidiate di usare, qualunque coltura cannabica sarà migliorata con l'impiego di strumenti d'ingrandimento. C'è tutto un mondo che vi aspetta sotto le lenti del vostro microscopio.

Microscopio elettronico

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.