Che la scelta sia di coltivare le tue beneamate piante di cannabis indoor oppure all’aria aperta, molto probabilmente a un certo punto dovrai affrontare un’invasione di qualche tipo di parassita.

Uno di questi parassiti è conosciuto come cocciniglia. La cocciniglia è particolarmente distruttiva e ha un grande appetito per la linfa delle tue piante di cannabis. La linfa è una sostanza di cui le piante hanno bisogno per vivere, crescere e pompare fuori raccolti sani e abbondanti.

COS’E’ UNA COCCINIGLIA?

La cocciniglia è un piccolo insetto che vive bene ad alte temperature e con basse quantità di acqua. Le cocciniglie femmina sono morbide e senza forme particolari, con un manto setoso. Possono diventare grandi come la punta di un fiammifero.

Quando una femmina si attacca alla pianta, le sue gambe cadono e quindi non può più muoversi. I maschi invece sono dotati di ali e possono spostarsi.

Le cocciniglie possono riprodursi molto velocemente. Questa non è una novità per chi ha già avuto a che fare con una loro infestazione nella propria coltivazione di cannabis. Le femmine possono mettere alla luce fino a 2.000 larve in condizioni ottimali. Queste creature vivono bene in condizioni calde e asciutte. In queste condizioni ambientali la popolazione si può raddoppiare ogni cinque giorni.

cocciniglia parassiti maschi e differenze di sesso femminile

COME SI DIFFONDONO LE COCCINIGLIE?

Le cocciniglie sono in grado di strisciare su terreni relativamente lisci e di ricollocarsi su piante diverse entro 10 metri dalla loro posizione originaria. Non sono brave a muoversi su terreni accidentati, e quindi la ghiaia e i terreni smossi sono faticosi per loro.
Il vento gioca un altro ruolo nel modo in cui le cocciniglie si muovono da pianta a pianta. Possono infatti essere spazzate via per lunghe distanze grazie ai loro peli che riescono a prendere il vento come fossero le vele di una barca.

COME IMPEDIRE UNA INFESTAZIONE DI COCCINIGLIE

Un metodo per proteggere le tue rigogliose piante di cannabis da un’invasione di cocciniglie è la realizzazione di una zona cuscinetto. Questo risulta molto più semplice in una coltivazione outdoor. Usando le piante come se fossero cespugli di rose, i coltivatori riescono a creare una barriera di vegetazione attorno alle piante di cannabis che riesce a bloccare le cocciniglie prima che possano arrivare al loro piatto preferito.

Le piante difensive servono come aggiunta ornamentale al giardino, ma soprattutto i grower possono controllare se su di esse sono presenti cocciniglie prima che riescano ad atterrare sulle piante di cannabis.

Come già detto, le cocciniglie amano i climi asciutti e caldi. Pertanto se riesci a evitare queste condizioni hai già fatto una bella mossa per evitare l’invasione. Ovviamente un clima troppo umido e freddo crea le condizioni per altre minacce, come le muffe. Una soluzione può essere la definizione di un controllo ambientale che riesca ad alternare le due diverse condizioni.

Un altro metodo di prevenzione consiste nell’introduzine delle graziose coccinelle nel tuo ambiente di coltivazione. Queste maestose creature saranno le guardie del corpo delle tue piante di cannabis, poiché sono i predatori naturali delle cocciniglie. Inoltre aiutano a proteggere contro altri infestanti, come i ragni rossi.

coccinelle cocciniglia prevenzione clima caldo piante infette cannabis

COME COMBATTERE UN’INVASIONE

Una volta che le cocciniglie hanno cominciato a insediarsi sulle tue piante, questi insetti cominceranno a succhiare la loro linfa compromettendo la salute e la resa finale. Appena vedi l’inizio di un’invasione è importante che separi subito le piante colpite dalle altre per evitare che infestazione si espanda. Fatto questo, controlla bene tutte le piante non infestate per essere certo che siano veramente al sicuro.

Alcuni grower potrebbero scegliere di usare gli insetticidi per sterminare l’infestazione, ma questi insetti hanno una corazza protettiva che può essere in grado di salvarli. Inoltre, i coltivatori attenti capiscono i danni causati dagli insetticidi chimici e preferiscono metodi naturali.

Una miscela di alcol e sapone può essere usata contro le cocciniglie. Versa un cucchiaio di sapone liquido in un litro di acqua calda. A questa mistura è anche possibile aggiungere del metanolo. Spruzza bene sulle pipante infestate.

L’utilizzo di predatori naturali è un’altra ottima scelta. Come detto prima, la coccinella è un’ottima compagna per questo lavoro. In modo simile è possibile usare vespe parassite, se ti va bene avere questi insetti nel tuo giardino.

Un’altra mistura per combattere la cocciniglia si può preparare con tabacco e sapone. Il tabacco sciolto nella’acqua saponata può essere spruzzato sulle piante per combattere invasione.

Foglie di origano mischiate in acqua, oppure foglie di felce possono essere usate allo stesso modo per sconfiggere le cocciniglie.

ELENCO DEI PESTI COMUNI E PROBLEMI

Carrello

Inclusi articoli GRATUITI

Nessun prodotto

Spedizione € 0.00
Totale € 0.00

Check out