È ufficiale: la marijuana medica è arrivata. Con paesi come la Repubblica Ceca, la Finlandia e la Thailandia che la portano a livelli mainstream, l'erba medica sta rapidamente diventando legale in tutto il mondo.

Nel lontano novembre 2017, la Polonia ha fatto il grande passo per legalizzare l'erba medicinale. Il 16 gennaio 2019, più di un anno dopo, la cannabis medica è finalmente disponibile nelle farmacie.

L'anestesista Dr. Jerzy Jarosz afferma che: "fino ad oggi, avevamo una legge che permetteva l’utilizzo della marijuana medica, ma senza avere la medicina. Questo è l'inizio di una nuova era per i pazienti".

Fino ad oggi, i pazienti dovevano affrontare il lungo e arduo processo di importazione della cannabis medica dall'estero. Ora, saranno in grado di procurarsi la loro medicina nella maggior parte delle 15.000 farmacie della Polonia. La Camera Farmaceutica polacca stima che fino a 300.000 pazienti potrebbero beneficiare della cannabis medica.

Parte della motivazione del ritardo è stato il rigoroso processo normativo richiesto dal governo polacco alle società prima che potessero fornire la cannabis medica. Spectrum Cannabis, una filiale di Canopy Growth, è la prima azienda a ricevere quest’approvazione.

Per capire la situazione attuale, dobbiamo dare un'occhiata alla storia della cannabis in Polonia ed al processo di legalizzazione medica.

LA STORIA DELLA CANNABIS IN POLONIA

La Polonia fu probabilmente uno dei primi paesi europei a iniziare a coltivare la Cannabis sativa. Gli studi sugli indicatori di polline suggeriscono una possibile coltivazione di cannabis in Polonia datata 5.500 anni fa, durante il periodo Neolitico, ed una probabile coltivazione di cannabis datata 1.800 anni fa, durante il tardo periodo dell’Impero romano. La cannabis è stata sicuramente coltivata 1.000 anni fa nel Medioevo, probabilmente per la fibra e possibilmente per l’uso medicinale. 

Nel ventesimo secolo, la Polonia è salita sul vagone della criminalizzazione della cannabis. Ha firmato la convenzione internazionale sull'oppio del 1925 e, nel 1930, ha identificato la cannabis nella legislazione come dannosa per la salute. Nel 1951, la Polonia del blocco orientale classificò la cannabis come narcotico e negli anni successivi approvò una legislazione che criminalizzava la produzione e la distribuzione di questa fatidica pianta. Il possesso non fu criminalizzato fino al 1997. Nel 2011, il paese ha approvato leggi che hanno dato ai pubblici ministeri l'opzione di non punire piccole quantità di cannabis, a patto che siano per uso personale. Tuttavia, questa legislazione è stata abbinata a leggi che hanno aumentato il numero massimo di pene detentive per il possesso o commercio di grandi quantità di cannabis.

Come spesso accade, le leggi della Polonia erano al passo con la realtà e le opinioni pubbliche. Uno studio del 2013 ha mostrato che il 17,3% dei polacchi adulti aveva provato la cannabis ed il 17,1% aveva fumato l’anno precedente. Uno studio del 2015 ha mostrato che il 78% ha sostenuto la legalizzazione della cannabis medica.

Fortunatamente, le cose avrebbero preso presto una svolta verso una direzione differente.

p

LA DECISIONE DEL 2017

Il politico polacco Piotr Krzysztof Liroy-Marzec—ex rapper Liroy (Leeroy)—ha sostenuto la legalizzazione della cannabis medica da quando è stato eletto in parlamento nel 2015. Liroy fu precedentemente associato al movimento controverso Kukiz'15 ed ora è indipendente. Nel 2016, Liroy ha introdotto per la prima volta un disegno di legge per legalizzare la cannabis medica che nel corso dell'anno successivo è stato pesantemente modificato: tra le altre cose, la legislazione originale di Liroy, avrebbe permesso di coltivare cannabis in Polonia, mentre nella versione approvata doveva essere coltivata all'estero ed importata.

Nella sua lotta per far passare la legge, Liroy ha affrontato una dura battaglia. Il ministro Krzysztof Łanda ha sostenuto che la legislazione non era necessaria, sottolineando che i pazienti avevano già accesso a Sativex, uno spray sublinguale derivato dalla cannabis. Liroy contrastava con un appello emotivo, affermando che: "le persone muoiono ogni giorno a causa delle leggi vigenti. Sto partecipando ai loro funerali e dovresti iniziare a frequentarli anche tu, parlare con le loro famiglie e dirgli di persona quello che continui a dire ai media".

Il disegno di legge per legalizzare la marijuana medica è passato dalla camera bassa del parlamento nel luglio del 2017, con 440 parlamentari che hanno votato a favore e due contro. La legge è entrata in vigore a novembre. Richiederà ai pazienti di ottenere l'approvazione medica sia da un ispettore farmaceutico regionale che da un medico. Coprirà malattie come la SM, l'epilessia, il dolore cronico e la nausea indotta dalla chemioterapia. Con la nuova legislazione, i farmacisti stimano che un grammo di erba avrà un costo di €11–14.

Mentre la marijuana medica raggiunge i banchi delle farmacie in tutto il paese, i pazienti sono entusiasti di vedere la medicina finalmente disponibile per un uso diffuso. Solo il tempo dirà quali altri colpi di scena avverranno nel processo legislativo in Polonia.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I contenuti di RoyalQueenSeeds.com sono adatti solo ad un'utenza adulta e nel rispetto delle leggi locali.

Assicurati di avere un'età consentita dalle leggi vigenti nel tuo paese.

Cliccando su ENTRA, dichiari
di avere
più di 18 anni.